Dario Argento che spiega il suo cinema nel programma L’ospite delle due di Luciano Rispoli (1975): la bella tv che meriterebbe di essere riproposta da Rai Storia

Cara direttore di Rai Storia, Rai Cultura e Rai Scuola Silvia Calandrelli, nella puntata di Stracult di Marco Giusti andata in onda su Rai 2 giovedì 23 luglio 2015, è stato trasmesso un estratto della partecipazione di Dario Argento al primo talk show della televisione italiana ideato e condotto da Luciano Rispoli: L’ospite delle Due andato in onda sulla Rai nel 1975 (qui dal minuto 18 e 30 secondi al minuto 23).

Stracult ha celebrato il quarantennale del film Profondo rosso ospitando Dario Argento ma il contributo tratto dalle Teche Rai è stato il momento più significativo della trasmissione (a parte quello in cui Marco Giusti ha detto alla conduttrice che non si dice “pietra miliare del cinema”).

Continua a leggere

Pubblicità

Il presidente Frank Underwood piace più di Barack Obama ma molto meno di Josiah Bartlet, David Palmer e Matteo Renzi

Caro Kevin Spacey, il servizio sondaggi della Reuters si è preso la briga di chiedere ad un campione di americani quanto sarebbero favorevoli o meno se uno dei seguenti presidenti rappresentati nelle serie tv fossero davvero presidenti Usa: David Palmer della serie “24”, Josiah Bartlet della serie “West Wing”, Fitzgerald Thomas ‘Fitz’ Grant III della serie “Scandal”, Laura Roslin della serie “Battlestar Galactica” e, naturalmente, il tuo Frank Underwood della serie “House of Cards”.

I risultati lasceranno il segno nella tua brillante carriera di premio Oscar.

Continua a leggere

Editto bulgaro bis pubblicato da Il Fatto Quotidiano: lo scambio di tweet tra Andrea Salerno (autore di Parla con me) e Akio di Caro Televip

Caro Andrea Salerno, Il Fatto Quotidiano oggi pubblica in prima, seconda e terza pagina uno scoop intitolato “L’editto bulgaro 2.0. Blocchiamo gli otto programmi anti-B”, con articoli di Antonello Caporale, Carlo Tecce, Marco Travaglio e Antonio Massari.

Lo scoop consiste nella pubblicazione di una lettera che sarebbe stata scritta il 25 agosto 2010 dal consigliere di amministrazione Rai Antonio Verro e indirizzata all’allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi contenente, scrive Il Fatto, “un piano per sabotare otto programmi televisivi antigovernativi del servizio pubblico”.

Continua a leggere

L’Isola dei famosi su Rai 2 (2003-2012) vista da Caro Televip (PDF)

Cari lettori di Caro Televip,
in occasione del ritorno del reality L’Isola dei famosi, stavolta su Canale 5, ho messo insieme [ in questo PDF che potete scaricare ] i post che ho scritto dal 2003 al 2012 quando questo reality andò in onda su Rai 2.

Noterete tre cose: la prima è che ero un “ingenuo” ed inesperto blogger alle prime armi che scriveva dei “postini” (o piccoli post). La seconda è che sulle prime edizioni ci sono molti più post, anche a distanza di pochi giorni uno dall’altro (soprattutto nel 2004 quando il reality andava forte e giornalmente offriva spunti al “giovane” ed inesperto blogger). Con il tempo, l’interesse del blogger e, soprattutto, del telespettatore Akio, si è sensibilmente attenuato per non dire annullato (e non sono il solo). Ultimo, ma non ultimo, noterete che molti dei “famosi” dell’Isola dei famosi, sono praticamente scomparsi dalla televisione. Nel bene, e soprattutto nel male, l’Isola dei famosi è un reality che, insieme al Grande Fratello, ha dato origine ad un genere televisivo che ancora oggi ha riflessi sul modo di fare televisione. Ora comincia una nuova fase di questo format che era già “eccessivo” quando andava in onda su Rai 2, una rete della tv pubblica Rai, figuriamoci quanto lo sarà su Canale 5, l’ammiraglia delle tv commerciali Mediaset. E’ facile prevedere che “rimpiangeremo” i primi dieci anni di vita di questo reality show.
Akio

***

L’Isola dei famosi su Rai 2 (2003-2012) vista da Caro Televip [ PDF ] documento elettronico non destinato alla vendita, distribuito gratuitamente ai lettori del blog carotelevip.net

Anna Maria Tarantola e l’importanza delle critiche dei social network ai programmi della Rai

Cara presidente della Rai Anna Maria Tarantola, sabato ho rinnovato l’abbonamento/canone alla tv che la Rai riceve dallo Stato Italiano anche per la sua funzione di servizio pubblico.

Il giorno prima avevo ascoltato in streaming sul sito del vostro ufficio stampa, l’intervento che hai fatto al convegno ”L’offerta del Servizio Pubblico” (16/1/15) attraverso il quale tu e il Direttore Generale Luigi Gubitosi avete chiamato a confrontarsi i rappresentanti dei principali servizi pubblici europei, del mondo dell’informazione e della cultura.

Continua a leggere

5 possibili motivi per cui Matteo Renzi ha incontrato a Palazzo Chigi la star della tv Usa Oprah Winfrey

Cara Oprah Winfrey, sei in vacanza in Italia e dopo Assisi, Todi e la caccia al tartufo con il cane Nick, hai voluto conoscere un’altra attrazione del Belpaese: il presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Lui è riuscito a trovare mezz’ora di tempo in una giornata densa di impegni istituzionali che lo hanno visto operare per risolvere l’emergenza maltempo a Genova, approvare la manovra finanziaria, prendere le misure contro l’ebola e arginare gli effetti del calo del 4.4% della Borsa di Milano. Ma se la star di tutte le star della tv Usa chiede di incontrarlo, chi è lui per potersi rifiutare a causa degli impegni da premier? Continua a leggere

Festa della Rete 2014: il panel sulla tv condotto da Grazia Sambruna di Tv Blog con ospiti Enrico Papi e Aldo Dalla Vecchia

60 anni di storia Rai: L’ospite delle due, il primo talk show della tv italiana ideato e condotto da Luciano Rispoli

Caro Mariano Sabatini, grazie per il regalo che mi hai fatto inviandomi un articolo pubblicato sul Radiocorriere Tv n. 12 del marzo 1975, che ho il piacere di condividere con i lettori di Caro Televip. L’articolo è un documento importante per la storia della televisione italiana che quest’anno celebra i suoi 60 anni. E’ una testimonianza giornalistica sulla nascita del primo talk show italiano “L’ospite delle due”, ideato e condotto da Luciano Rispoli. Ti seguo da dieci anni, sei stato il primo giornalista professionista con cui sono entrato in contatto da blogger e condivido con te la stima per Luciano Rispoli; io da telespettatore che ne apprezzava lo stile e le trasmissioni e tu da professionista che con lui ha lavorato e da cui ha imparato molto.

Questo articolo ha il pregio assoluto di andare ben oltre quella che a qualcuno sembrerà una esagerazione di Mariano Sabatini e Akio che appena possono ricordano il contributo di Luciano Rispoli alla nascita e alla crescita della televisione italiana.

Continua a leggere

Crimea: l’ottimo lavoro di Lucia Goracci inviata di RaiNews 24

Cara Lucia Goracci di RaiNews 24, ho seguito attraverso le tue corrispondenze l’evolversi della crisi tra Russia e Ucraina che ha portato all’annessione della Crimea da parte della Russia di Vladimir Putin. Sei stata capace di rendere televisivo questo inizio della nuova “guerra fredda” anche se non c’erano gli elementi della “guerra calda”. La sproporzione tra la forza militare russa e quella ucraina è tale che non si è andati oltre qualche schermaglia. Niente massicci movimenti di truppe, niente contraerei notturne, niente cacciabombardieri che decollano, niente batterie antimissile, niente combattimenti casa per casa a colpi di kalashnikov. Niente di tutto quello che avrebbe reso più televisivo, a tutte le ore, questo evento storico.

Continua a leggere

60 anni di storia Rai: quando ci dispiaceva perché finiva Indietro tutta di Renzo Arbore

Caro Renzo Arbore, la struttura Rai Notte ha da poco terminato di trasmettere su Rai 2 le repliche di Indietro tutta. L’ultima puntata, quella in cui eravate tutti in costume da bagno pronti per andare al mare, è stata emozionante come allora, quanto la vidi in diretta. Sarà la nostalgia, sarà che la sento ancora mia quella tv (ma che sto cantando Sarà la nostalgia di Sandro Giacobbe? Boh e pure mah).

Continua a leggere