Archivi tag: andrea vianello

Gazebo, ancora un superflop in prima serata. Rai 3 e gli intoccabili sopravvalutati che piacciono a pochissimi

Cara direttore di Rai 3 Daria Bignardi, tra le trasmissioni che hai dichiarato “intoccabili” c’è Gazebo, un programma sopravvalutato soprattutto dalla nicchietta di telespettatori che lo segue ritenendolo cult quando cult non è. Diego Bianchi in arte Zoro è retrocesso da dinamico fantasista a pigro moviolista, impantanato in una ripetitività cronica.

Però tutti i difetti di Gazebo il grande pubblico non può vederli perché il programma vivacchia in terza serata per la gioia del gruppetto di fan con le fette di mortadella sugli occhi e i tappi nelle orecchie.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , ,

Io&George di Rai 3: tutta la qualità e i contenuti di una Rai che sa fare programmi pronti per l’era della smart tv

Caro ex direttore di Rai 3 Andrea Vianello, nel bene e nel male sta andando in onda ancora la Rai 3 così come l’hai voluta tu. Tra i programmi che mi sono piaciuti della tua direzione c’è Io&George che in questo momento va in onda in replica la domenica alle ore 12.55. Si tratta del docu-film (in 6 episodi da 50 minuti) che racconta il viaggio in Italia di una coppia siculo-londinese davvero speciale: la scrittrice Simonetta Agnello Hornby e suo figlio George Hornby.

Simonetta Agnello Hornby è una scrittrice siciliana di successo (un titolo su tutti La mennulara, Feltrinelli) che vive a Londra da oltre quarant’anni dove svolge la professione di avvocato dei minori. Ha due figli: George e Nicola. George ha 45 anni e da 13 è affetto da sclerosi multipla primaria progressiva, una grave malattia che lentamente lo paralizza.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Tweet. Il pubblico di Andrea Delogu tiene in piedi il Processo del lunedì di Enrico Varriale e Andrea Vianello (Rai 3)

ieri @processolunedi ha fatto 1.88% di share: il pubblico di @andreadelogu è lo zoccolo duro della trasmissione. Un #flop firmato @RaiTre

Contrassegnato da tag , , , ,

Il processo del lunedì su Rai 3? L’unica cosa sensata da fare è riportarlo subito su Rai Sport 1

Caro direttore di Rai 3 Andrea Vianello, ieri sera è accaduto quello che non doveva accadere: ho avuto conferma di tutte le perplessità preventive che avevo espresso sul ritorno del Processo del lunedì su Rai 3.

Eppure mi sono apprestato a seguire la prima puntata con animo leggero e positivo come da invito ricevuto via twitter da Enrico Varriale “Seguici con simpatia” e anche perché la co-conduttrice Andrea Delogu, dopo una lunga riflessione, ha deciso di sbloccarmi su twitter; evidentemente non sono un troll ma un onesto blogger tv.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , , , ,

E lasciatemi divertire di Rai 3: i tweet di Caro Televip

E lasciatemi divenire la tv di oggi che celebra Paolo Poli un grande del teatro e della tv di ieri

i dialoghi tra Pino Strabioli e Paolo Poli #elasciatemidivertire #Rai3 si può fare grande tv co’ #duspicci basta avere qualcosa da dire

#elasciatemidivertire #Rai3 Pino Strabioli e Paolo Poli la tv che fa cultura con semplicità e senza superbia pensando al telespettatore

#elasciatemidivertire gente come Paolo Poli faceva #canzonissima #Rai

#elasciatemidivertire #Rai3 Paolo Poli e La fontana malata di Aldo Palazzeschi: sublime.

@andreavianel applauso per  #elasciatemidivertire #Rai3

Contrassegnato da tag , , , ,

Il processo del lunedì: primo errore della nuova stagione di Rai 3. La non valletta Andrea Delogu: secondo errore

Caro direttore di Rai 3 Andrea Vianello, c’è un limite alla presunzione di innocenza. Fino a quando Rai 3 non sarà completamente azzerata dalla concorrenza hai diritto ad una difesa d’ufficio ma non sarò io a patrocinarla. L’ultima tua “invenzione” di direttore di rete è quella di ritrasmettere Il processo del lunedì un talk show che stava esalando l’ultimo respiro su Rai Sport 1 ma che hai deciso di accompagnare tu al traguardo finale della scomparsa dai palinsesti Rai. Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

Gazebo non è un programma cult e nemmeno da prima serata

Caro direttore di Rai 3 Andrea Vianello, nascondere in terza serata il programma Gazebo ha consentito ai suoi pochi fan di continuare a spacciarlo sui social come un programma cult. Invece è un programmino fatto in economia di contenuti.

image

Diego Bianchi che come Zoro duettava con l’altra sua anima comunista, ha preso il posto di Parla con me di Serena Dandini ufficialmente perché il programma del divano rosso costava troppo.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,

Ballarò di Rai 3 che fa lo stesso ascolto di La strada dei miracoli di Retequattro: due tweet di Caro Televip

Contrassegnato da tag , , , , ,

Rai 3 si è svegliata a primavera con Scala Mercalli, D-Day I giorni decisivi e Tretre3

Caro direttore di Rai 3 Andrea Vianello, non so se il tuo è un colpo di coda di fine incarico ma di certo è un bel segnale per la tua Rai 3 l’aver sfoderato due ottime prime serate, proprio mentre sbocciava la primavera, con Scala Mercalli e D-Day I giorni decisivi.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Scandal 3 di Shonda Rhimes: definirla soap opera sarebbe ingiusto nei confronti del genere soap opera

Cara Shonda Rhimes, il direttore di Rai 3 Andrea Vianello si ostina a mandare in onda la tua serie Scandal (il giovedì alle ore 23.15) che, giunta alle terza stagione, è sempre più una soap opera piuttosto che “una serie televisiva di genere thriller politico” come la definite.

Il personaggio Olivia Pope continua a salvare l’immagine politica dei potenti con l’aiuto della sua squadra di specialisti tipo A-Team (solo molto più ridicoli). Ma le trame della politica servono solo per giustificare il titolo della serie che invece dovrebbe intitolarsi Pope loves The President.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , ,