Editto bulgaro bis pubblicato da Il Fatto Quotidiano: lo scambio di tweet tra Andrea Salerno (autore di Parla con me) e Akio di Caro Televip

Caro Andrea Salerno, Il Fatto Quotidiano oggi pubblica in prima, seconda e terza pagina uno scoop intitolato “L’editto bulgaro 2.0. Blocchiamo gli otto programmi anti-B”, con articoli di Antonello Caporale, Carlo Tecce, Marco Travaglio e Antonio Massari.

Lo scoop consiste nella pubblicazione di una lettera che sarebbe stata scritta il 25 agosto 2010 dal consigliere di amministrazione Rai Antonio Verro e indirizzata all’allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi contenente, scrive Il Fatto, “un piano per sabotare otto programmi televisivi antigovernativi del servizio pubblico”.

Il consigliere Antonio Verro, è ancora membro del CdA e, ad Antonello Caporale e Carlo Tecce che gli dicono “Abbiamo ragione di ritenere che la firma sia proprio la sua e il fax per Arcore autentico”, risponde “Smentisco. Voi fate il vostro lavoro e io il mio. Avremo tempo poi di bere insieme un caffè e analizzare i motivi di queste propalazioni. Sono l’unico consigliere di amministrazione che si oppone alla riforma di Gubitosi. fare uscire proprio adesso questa missiva significa una cosa sola: tentare di mettermi in difficoltà alla vigilia di un decisivo consiglio nel quale la riforma dev’essere votata” (da Il Fatto Quotidiano, 19/2/15).

Caro Andrea Salerno, questa mattina proprio mentre leggevo lo scoop de Il Fatto Quotidiano, leggevo in contemporanea tre tuoi tweet di commento alla pubblicazione della lettera:

1) Oggi il @fattoquotidiano pubblica una lettera che chiarisce in maniera definitiva i rapporti tra B. e la Rai [tweet]

2) Per quei rapporti programmi e conduttori furono chiusi e allontanati dalla Rai. Con Parla con me lo vivemmo in maniera diretta e brutale. [tweet]

3) Antonio Verro è ancora là. E molti dirigenti che condivisero quella scelta sono ancora al comando in #Rai. Non dovrà più accadere. [tweet]

Caro Andrea Salerno, tra gli otto programmi dunque c’era anche Parla con me di Serena Dandini di cui tu eri uno degli autori ed è più che legittimo che davanti alla pubblicazione di questa lettera ti sia venuta la voglia di twittare da par tuo. Sei stato anche molto gentile a rispondere ad alcune mie osservazioni:

Andrea Salerno: 2) Per quei rapporti programmi e conduttori furono chiusi e allontanati dalla Rai. Con Parla con me lo vivemmo in maniera diretta e brutale.

Akio: @SalernoSal #parlaconme non è stato eliminato da #Gubitosi perché costava troppo e sostituito sempre con un anche tuo #Gazebo #Fandango ?

Andrea Salerno: @carotelevip no.

Akio: @SalernoSal ok #Gubitosi ancora non c’era ma #Vespa si http://m.abruzzo24ore.tv/news/Bruno-Vespa-Parla-con-me-Costava-troppo-e-faceva-meno-ascolti-di-Porta-a-Porta/53431.htm …

Akio: @SalernoSal ok c’era Lorenza Lei ma i costi? E la trattativa Fandango – Rai?

http://m.ilmessaggero.it/m/messaggero/articolo/HOME_SPETTACOLO/162999

Andrea Salerno: @carotelevip fu una farsa e quella lettera spiega chiaramente clima e contesto.

Akio: @SalernoSal ti stimo per onestà intellettuale però è un dato di fatto che quello spazio con #Gazebo è rimasto sulla stessa linea editoriale

Andrea Salerno: @carotelevip Grazie. Credimi, è una storia più complessa. Ma forse anche perché a fare i programmi non siamo proprio scarsi? Buon tutto… @carotelevip Peraltro esistono noiosissimi carteggi e lettere che spiegano tutto. Troppo per qui. Si va avanti e non ci si piange addosso.

Akio: @SalernoSal grazie a te per le risposte ovviamente la cosa è molto più complessa ma mi confermi che poi chi sa lavorare lavora buon tutto  

Caro Andrea Salerno, ripeto che ti stimo per la tua onesta intellettuale e quindi prendo atto che secondo te la trattativa tra la Fandango e la Rai per il rinnovo di Parla con me è stata una farsa. Non avendo accesso ai “noiosissimi carteggi e lettere che spiegano tutto” di cui mi parli, propongo ai lettori di Caro Televip questo articolo di Repubblica.it (del 15/9/2011) che riassume il caso “Parla con me-Dandini-Fandango-CdA Rai-Lorenza Lei”. Rimane il fatto che quello spazio lo occupate ancora voi di Fandango e che la linea editoriale è molto simile a quella di Parla con me che è un po’ il programma papà dell’attuale Gazebo (su Rai 3 la domenica e il lunedì in seconda serata). Tu mi dici che quello spazio lo occupate “forse anche perché a fare i programmi non siamo proprio scarsi?”. No, non siete scarsi ma a me ad esempio il passaggio di Zoro da dinamico fantasista a pigro moviolista non è piaciuto e noto in Gazebo una rilassata ripetitività. Però sono ben contento di vedervi andare in onda anche per potervi criticare e, spero, per segnalare presto il vostro risveglio creativo.

Annunci

6 thoughts on “Editto bulgaro bis pubblicato da Il Fatto Quotidiano: lo scambio di tweet tra Andrea Salerno (autore di Parla con me) e Akio di Caro Televip

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...