Archivi categoria: crisi tv generalista

Facciamo che io ero con Virginia Raffaele su Rai 2: la prima puntata nei tweet di Caro Televip 

#FacciamoCheIoEro un autore che non scrive i testi di uno sketch da pianto come quello di Virginia Raffaele e Fabio De Luigi @RaiDue https://t.co/aqsulD0km7

#FacciamoCheIoEro chiamare sketch quello iniziale tra Virginia Raffaele e Fabio De Luigi è un insulto alla nobile arte dello sketch https://t.co/QsrYsclecD

#FacciamoCheIoEro testi deboli che più deboli solo #madeinsud vabbé il target di @RaiDue ormai è  quello https://t.co/88wbRNik3g

Francesco Gabbani che non canta Occidentali’s Karma cara @RaiDue Dallatana #FacciamoCheIoEro uno che mette su #Piazzapulita https://t.co/GtX6N7SssF

Questa canzone estiva di Francesco Gabbani rivaluta la tragica canzone del Belgio a Eurovision Song Contest

#FacciamoCheIoEro show vecchio proprio come #FratelliDiCrozza solo che almeno le parodie di Crozza una volta facevano ridere la Raffaele no https://t.co/EozkmiJYe5

Ottimo il pezzo ballato da Roberto Bolle. Eccezionale perché è una delle parti non parlate di #FacciamoCheIoEro @RaiDue cercasi autori! https://t.co/uvkYgkBovW

Virginia Raffaele non è sopravvalutata. Non è e basta #FacciamoCheIoEro @RaiDue https://t.co/L9ln0uceZe

Se quelle di Virginia Raffaele sono imitazioni quelle di Gabriella Germani sono interpretazioni da Oscar #FacciamoCheIoEro na fregatura https://t.co/Pv5D8o9Iny

#FacciamoCheIoEro uno show mediocre presentato come grande show e lo è rispetto al nulla in prima serata che di solito presenta @RaiDue https://t.co/mN8BsRT27N

#FacciamoCheIoEro @RaiDue che fa un programma basato sulle imitazioni (peraltro brutte): roba da tele preistoria https://t.co/kkJ0rn3tCY

#FacciamoCheIoEro un programma pseudo comico pseudo varietà pseudo registrato con ospiti del calibro di Gabriel Garko https://t.co/y0RfV4x2DS

Ilaria Dallatana dovrebbe rendere conto della lunghezza spropositatamente inutile e brutta dello spazio Raffaele-Garko #FacciamoCheIoEro https://t.co/tjJA35SNlm

#FacciamoCheIoEro uno che cambia canale: show ripetitivo, scrittura debolissima, Raffaele involuta rispetto ad un repertorio già limitato https://t.co/vsocT2JH8H

Il monologo sulla paura unico spunto interessante di #FacciamoCheIoEro finora https://t.co/Q5VU7FTEtA

Questo sketch Lillo e Greg in tv (e in teatro) lo hanno fatto con tutti tranne che con Adamo ed Eva #FacciamoCheIoEro un visto già visto https://t.co/1qbDYUiTjl

La brutta idea che mi sono fatto è che Virginia Raffaele è arrivata ad un suo show in Rai grazie alle ospitate ad Amici che l’ha fatta riscoprire in questa veste 

Il pezzo musicale con Lillo e Greg: bello #FacciamoCheIoEro https://t.co/Tc0Tiq6GDH

#FacciamoCheIoEro tra i tanti, troppi, difetti quello della solita durata lunga per un programma che non la regge

#FacciamoCheIoEro né carne né pesce: un brodino freddino. Varietà mediocre e vecchio @RaiDue non ci rivedremo mercoledì prossimo

Il pezzo migliore della prima puntata di #FacciamoCheIoEro  https://t.co/CDYmhKuqwk

Contrassegnato da tag , , ,

Bring the noise di Italia 1 in tre tweet di Caro Televip 

 

Contrassegnato da tag , ,

Scherzo di Amici di Maria De Filippi ad Emma Marrone: anche Striscia la notizia dà il suo peggio

Caro vice presidente e amministratore delegato Mediaset Pier Silvio Berlusconi, quando un momento di televisione trash firmata Mediaset fa notizia vuol dire che la notizia c’è ed è clamorosamente al di sotto della media della bruttissima tv che trasmettete. Il programma del sabato sera di Canale 5 Amici di Maria De Filippi ha organizzato uno scherzo nei confronti della direttrice artistica, la cantante ex vincitrice di Amici Emma Marrone.

Lo scherzo consisteva in una serie di palpeggiamenti, toccate e strusciate (non solo con le mani ma anche con le parti intime) fatte da un ballerino mentre Emma Marrone provava una sua esibizione cantata.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , ,

Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu al posto di Maurizio Crozza: 7 minuti di diMartedì che si possono guardare

Caro Giovanni Floris, continuerò a non guardare diMartedì su La7 ma ti garantisco 7 minuti di attenzione se continuerai a mantenere ad inizio puntata la nuova copertina di Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu.

Mi sembra proprio che abbiate trovato i sostituti ideali di Maurizio Crozza che ha abbandonato La7, e anche te, per andare a fare un flop milionario intitolato Fratelli di Crozza sul Nove, il canale semigeneralista di Discovery Italia.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , , , , , , ,

La vecchia Domenica In di Pippo Baudo antidoto naturale e prezioso contro la tv trash 

Caro Pippo Baudo, ieri stavo guardando la tua Domenica In mentre su Canale 5 andava in onda l’ennesima puntata trash di Domenica Live condotto da Barbara D’Urso. Me ne sono accorto dai commenti su Twitter ed ho cambiato canale giusto il tempo di vedere che dopo la rissa tra il giornalista Filippo Facci e l’avvocato di Ilona Staller, la discussione a colpi di urla continuava tra il figlio della Staller ed altri figli di.

Niente di nuovo sotto il sole nero di Mediaset: l’ennesima domenica trash sulle reti del vice presidente Pier Silvio Berlusconi, ci conferma in modo inequivocabile che questo andazzo è una precisa scelta aziendale. L’ennesimo tonfo di stile del programma condotto da Barbara D’Urso dunque non è una notizia. Così come non lo è il fatto che contemporaneamente tu su Rai 1 facevi tutta un’altra televisione.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Parliamone sabato di Rai 1: perché solo quando accadono cose eclatanti ci si rende conto del livello di certi programmi? 

Cara presidente della Rai Monica Maggioni, chi come me si sta allontanando dai programmi della Rai e ne scrive quotidianamente i motivi su un blog e su twitter, dovrebbe gioire per notizie come questa che hanno costretto te e il direttore di Rai 1 a chiedere scusa.

Il programma del sabato pomeriggio di Rai 1 Parliamone sabato ha trasmesso un servizio a cui ha fatto seguito un dibattito sul tema “La minaccia arriva dall’est. Gli uomini preferiscono le straniere. Sono rubamariti o mogli perfette?”.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,

Isola dei famosi: basta un bacio tra gli ex Paola Barale e Raz Degan e l’ammore trionfa sul trash

Caro vice presidente e amministratore delegato Mediaset Pier Silvio Berlusconi, gli autori dell’Isola dei famosi devono aver preso sul serio le voci che parlavano di una certa insoddisfazione (chiamiamola così) del padre fondatore di Mediaset Silvio Berlusconi per questa edizione del reality e allora si sono spremuti le meningi al punto di inventarsi un colpo ad effetto: la visita di Paola Barale al suo ex compagno Raz Degan. 

Gli ascolti non hanno avuto una impennata ma l’interesse per il reality ha infiammato i social network e questo ha contribuito a rendere “magico” questo incontro. Mettere “Raz e Paola” nelle ricerche su Twitter significa trovarsi davanti ad un oceano di tweet che osannano il ritorno di fiamma, la favola dell’amore che torna a risplendere, il sogno dell’amore che non finisce mai, il potere dell’amore che riesce ad addolcire persino il burbero e bel tenebroso Raz Degan.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , ,

Rai Dire Niùs di Rai 2: la Gialappa’s Band e la battuta sul fisico di Adele

Cara direttrice di Rai 2 Ilaria Dallatana, tra le novità della tua gestione c’è la striscia quotidiana dopo il Tg2 intitolata Rai Dire Niùs che sul sito Rai Play viene così presentata:

“Grande ritorno della Gialappa’s Band con il nuovo programma targato Rai2 Rai dire Niùs. In uno studio che vorrebbe essere quello di un vero tigì patinato, la Gialappa’s Band ha convocato un amico che sostiene di essere iscritto all’Albo dei giornalisti, Michele Foresta. Accanto a lui c’è una ragazza che davvero è iscritta all’Albo ed è Mia Ceran. Forest si è assunto un compito importante, fare un programma che sia il “refresh” del TG2. Una situazione imprevedibile con notizie scelte secondo criteri assolutamente soggettivi”.

In questa presentazione non ci sono scritti tutti i programmi a cui si ispira Rai Dire Niùs. Così come non c’è scritto quanto è vecchio il modo di fare tv della Gialappa’s Band che, lasciata Mediaset, ha trovato nella tua rete l’elisir che potrebbe allungare la vita professionale del trio di comici.

E a proposito della comicità della Gialappa’s ieri nel loro tg satirico hanno dato una dimostrazione del livello che hanno raggiunto.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,

Una La7 a corto di idee e senza vivacità si mette a fare la web tv sulla scissione del PD 

Caro editore di La7 Urbano Cairo, se hai messo a posto i conti ora forse è arrivato il momento di mettere a posto anche la programmazione di La7. Con il passaggio di Maurizio Crozza a Discovery Italia (dal 3 marzo in prima serata Fratelli di Crozza su Nove Tv Canale 9), La7 perde anche l’ultimo briciolo di vivacità che aveva.

La programmazione langue senza uno spunto che possa illuminarla. La novità delle ultime settimane è Bianco e Nero, l’ennesimo talkshow in prima serata che non arriva al 2% di share cosa che già sa di miracolo visto che a condurlo è Luca Telese. La novità Faccia a Faccia di Giovanni Minoli è così nuova che le Teche Rai in confronto sembrano il futuro della tv.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , ,

​Standing ovation di Rai 1: i primi (e per me ultimi) 40 minuti, in 9 tweet di Caro Televip 

che l’avete capito che ci vogliono far emozionare?

Al ridicolo dei balletti della Clerici non c’è limite

La mancanza di naturalezza della recitazione di Antonella Clerici è una delle qualità di #standingovation 

Il filmato di presentazione tirato via con due battute e poi l’esibizione di due “professionisti” all’ufficio casting

lui è un cantautore quindi posso togliere le virgolette

La conduttrice ha detto 1 milione di volte #standingovation in 30 minuti nuovo record mondiale di pessima conduzione

format banale casting cantanti ottimo conduzione obsoleta visti 5 minuti hai visto tutta la puntata bye @AndreaFabiano

#standingovation per me finisce qui: peggio del format solo la conduttrice da 3 milioni di euro lordi in due anni fonte @LaStampa

Contrassegnato da tag , , ,