Archivi categoria: perplessità di un abbonato Rai

Parliamone sabato di Rai 1: perché solo quando accadono cose eclatanti ci si rende conto del livello di certi programmi? 

Cara presidente della Rai Monica Maggioni, chi come me si sta allontanando dai programmi della Rai e ne scrive quotidianamente i motivi su un blog e su twitter, dovrebbe gioire per notizie come questa che hanno costretto te e il direttore di Rai 1 a chiedere scusa.

Il programma del sabato pomeriggio di Rai 1 Parliamone sabato ha trasmesso un servizio a cui ha fatto seguito un dibattito sul tema “La minaccia arriva dall’est. Gli uomini preferiscono le straniere. Sono rubamariti o mogli perfette?”.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,

Rai Dire Niùs di Rai 2: la Gialappa’s Band e la battuta sul fisico di Adele

Cara direttrice di Rai 2 Ilaria Dallatana, tra le novità della tua gestione c’è la striscia quotidiana dopo il Tg2 intitolata Rai Dire Niùs che sul sito Rai Play viene così presentata:

“Grande ritorno della Gialappa’s Band con il nuovo programma targato Rai2 Rai dire Niùs. In uno studio che vorrebbe essere quello di un vero tigì patinato, la Gialappa’s Band ha convocato un amico che sostiene di essere iscritto all’Albo dei giornalisti, Michele Foresta. Accanto a lui c’è una ragazza che davvero è iscritta all’Albo ed è Mia Ceran. Forest si è assunto un compito importante, fare un programma che sia il “refresh” del TG2. Una situazione imprevedibile con notizie scelte secondo criteri assolutamente soggettivi”.

In questa presentazione non ci sono scritti tutti i programmi a cui si ispira Rai Dire Niùs. Così come non c’è scritto quanto è vecchio il modo di fare tv della Gialappa’s Band che, lasciata Mediaset, ha trovato nella tua rete l’elisir che potrebbe allungare la vita professionale del trio di comici.

E a proposito della comicità della Gialappa’s ieri nel loro tg satirico hanno dato una dimostrazione del livello che hanno raggiunto.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,

Ed Sheeran a Che tempo che fa: Fabio Fazio e il suo stile, ti faccio domande di cui già so le risposte e le risposte le dico io, tu devi solo confermare

Cara direttrice di Rai 3 Daria Bignardi, ieri la Rai ha regalato al suo pubblico la partecipazione di Ed Sheeran a Che tempo che fa. Me lo sono perso in diretta perché come telespettatore non sono tra il pubblico di Fabio Fazio e poi in contemporanea andava in onda su TV8 Singing in the car con Lodovica Comello e non me lo potevo perdere.

Oggi però, il blogger tv che sono, ha recuperato su Rai Play i 20 minuti di questo importante momento televisivo per l’album delle figurine di Fabio Fazio a cui la Rai concede il privilegio di ingaggiare gli ospiti più importanti.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , ,

Ritrovarsi a vedere TV8 più di Rai 1

Caro responsabile dei contenuti non sportivi di Sky Andrea Scrosati, ieri sono stato oggetto di una simpatica quanto meritata battuta da parte del direttore di Rai 1 Andrea Fabiano che mi ha risposto su Twitter: “D’ora in poi ti chiamerò carotv8”.

Me la sono meritata ma ritengo giusto dividere con te la soddisfazione per questa simpatica presa in giro. Si perché Fabiano ha risposto a questo mio tweet “#SingingInTheCar #igt #therealit #IlTestimone #4ristoranti #EuropaLeague e soon #EdicolaFiore #MotoGP @AndreaFabiano guardo più @TV8it di @RaiUno”.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , , ,

Chiara Ferragni a Che tempo che fa: 5 tweet di Caro Televip

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,

​Standing ovation di Rai 1: i primi (e per me ultimi) 40 minuti, in 9 tweet di Caro Televip 

che l’avete capito che ci vogliono far emozionare?

Al ridicolo dei balletti della Clerici non c’è limite

La mancanza di naturalezza della recitazione di Antonella Clerici è una delle qualità di #standingovation 

Il filmato di presentazione tirato via con due battute e poi l’esibizione di due “professionisti” all’ufficio casting

lui è un cantautore quindi posso togliere le virgolette

La conduttrice ha detto 1 milione di volte #standingovation in 30 minuti nuovo record mondiale di pessima conduzione

format banale casting cantanti ottimo conduzione obsoleta visti 5 minuti hai visto tutta la puntata bye @AndreaFabiano

#standingovation per me finisce qui: peggio del format solo la conduttrice da 3 milioni di euro lordi in due anni fonte @LaStampa

Contrassegnato da tag , , ,

L’entusiasmo con cui aspetto il ritorno di Antonella Clerici in prima serata su Rai 1: i miei tweet con due risposte di Andrea Fabiano

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,

Se Antonella Clerici torna in prima serata su Rai 1, non le faccio la standing ovation 

Cara Antonella Clerici, tornare a condurre un programma in prima serata su Rai1 dopo che la rete non ha rinnovato Ti lascio una canzone, comunque vada, è già un tuo successo personale.

La Rai crede talmente in te che ti ha appena rinnovato il contratto ponendoti in testa nella classifica delle star più pagate dalla tv pubblica come hanno scritto Paolo Baroni e Paolo Festuccia su La Stampa dell’8/2/17:

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,

Sanremo 2017: Maria De Filippi come una Tina Cipollari qualsiasi 

Anche nella quarta serata il contributo di Maria De Filippi al Festival di Sanremo è stato irrilevante rispetto alle aspettative di chi ne ha sopravvalutato la scelta. In nessun momento la sua presenza ha giustificato il clamore suscitato dalla notizia che avrebbe co-condotto con Carlo Conti. Ieri c’è stato un momento in cui lei stessa ha certificato l’impalpabilità della sua presenza. All’arrivo della modella Marica Pellegrinelli è uscita di scena, apparentemente con ironia, “a questo punto ciaone proprio”. Ma come? Tu sei “la regina della tv” e non cogli l’occasione per fare un po’ di show con Conti e la bellissima modella? E invece ti sei comportata come una Tina Cipollari qualsiasi “No Carlo, io esco!”.

Contrassegnato da tag , , , ,

Sanremo 2017: Maria De Filippi fa tutto meno che la differenza. Il live tweeting della prima serata

Caro Carlo Conti, il tuo terzo e, per il momento, ultimo Festival di Sanremo aveva proprio bisogno di ricorrere all’aiutino esterno della regina della concorrenza Mediaset? Ieri sera dopo la prima puntata della 67esima edizione del Festival, mi sono dato la risposta: no. E non sarà il 50% di share che avete fatto a farmi cambiare idea.

La prima puntata ha risentito moltissimo della scelta di dare nella fase centrale della scaletta un lungo spazio alle forze dell’ordine e della protezione civile che hanno portato i soccorsi durante i terremoti degli ultimi mesi e in occasione della tragedia di Rigopiano.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,