Archivi categoria: Senza categoria

Kudos di Rai 4: tutta la superficialità e la banalità del servizio pubblico Rai nel parlare di web e social network 

Caro direttore generale e amministratore delegato Rai Antonio Campo Dall’Orto, non perdi occasione per dichiarare quanto sia importante che la Rai diventi una media company. Ecco, se continui a trasmettere programmi come Kudos, tutto passa dal web (Rai 4, il martedì alle 23.15) al massimo puoi fare Tele Villaggio Turistico. Ieri è andata in onda la prima puntata: la fiera delle banalità sul web mischiate ad un insano cazzeggio.

Io dico, se Rai 4 va bene trasmettendo le serie tv perché avventurarsi in terreni che evidentemente non è in grado di battere? Il perché è chiaro. Rai 4, proprio perché alla fine una serie la salverà sempre, può permettersi di sperimentare. Ma il problema è proprio questo. Può definirsi sperimentazione un programma come Kudos? No, non lo è.

Continua a leggere

Sky Sport si è accorta che Paolo Di Canio ha un certo tatuaggio 

Il postino (o piccolo post)

Sky Sport ha risolto consensualmente il rapporto di collaborazione con l’ex calciatore Paolo Di Canio perché, nel suo nuovissimo spazio di commento della Premier League, si è presentato davanti alla telecamera a braccia scoperte mettendo così in vista tra i tanti tatuaggi anche quello con la scritta Dux.Sono state le reazioni dei telespettatori sui social network a far prendere la decisione ai dirigenti di Sky Sport. Quando la social tv è molto meglio della tv.

Contrassegnato da tag

Politics di Rai 3: la prima puntata nei tweet di Caro Televip

​Cerno e Cerasa che parlano con Semprini più due interviste on the road: l’assenza dell’ospite basta a giustificare sto sonno?@PoliticsRai3

a @PoliticsRai3 un pezzo tratto dalle Teche Rai Gianroberto Casaleggio intervistato dalla Annunziata. Un film di 007 @RaiTre non ce l’aveva?

L’unica cosa rilevante di @PoliticsRai3 è che a Semprini piace Facebook. A me piace Twitter e guarderò #dimartedi 

Ospite o no @PoliticsRai3 è un programma vecchio quanto la politica in tv. La prima toppata di @dariabig e la Rai lo ha assunto sto Semprini

In tutta la Rai Radio Televisione Italiana non c’è uno meglio di Gianluca Semprini? Ricordo assunto da @RaiNews Di Bella, prestato a @RaiTre

Incredibile! La persona più in crisi in questo momento, la Raggi, se farà dichiarazioni in diretta salverà la serata di @PoliticsRai3

Questo pianto amaro di @PoliticsRai3 è una Waterloo per la @RaiTre di @dariabig più vecchio di @RaiPortaaPorta

E noi a dire che il talkshow politico era morto! È morto, si; stasera. L’hanno ammazzato @PoliticsRai3 @dariabig @RaiTre e Semprini

Pagare il #canoneRai per vedere@PoliticsRai3 e Semprini mi darà davvero molto ma molto fastidio. Quasi quanto vedere @RaiNews di Di Bella.

Semprini “Lei da consigliere”. Il presunto consigliere comunale “no non sono consigliere” #giornalismo

Cioè la Rai Radio Televisione Italiana ha assunto Semprini per fargli condurre un talk che in confronto @OmnibusLa7  è @MeetThePress  ?

Cara @dariabig il @PoliticsRai3 di Semprini non è imbarazzante è inspiegabile ma davvero sta andando in onda? @RaiTre #giornalismo

Una botta di tv di questo secolo durante@PoliticsRai3 il promo del Medico in famiglia 10 (credo) #poveraRai @RaiTre #crolleRai

Ok, Massimo Giannini non era televisivo ma Gianluca Semprini non è. La @RaiTre di @dariabig comincia malissimo la stagione tv @PoliticsRai3

Dopo aver visto @PoliticsRai3 mi è venuta una grande voglia di tornare a vedere @RaiPortaaPorta ma purtroppo c’è @matteorenzi quindi no

Tutto è politica meno @PoliticsRai3 #giornalismo #canoneRai #crolleRai #poveraRai @RaiTre @dariabig

Prima di Ballarò-Giannini 2milioni503mila 11.76% seconda 1milione517mila 6.53%. Prima di Politics-Semprini 1milione288mila 5.5% #Rai3

Sono stato ottimista a prevedere la Waterloo televisiva di @PoliticsRai3 @RaiTre @dariabig

Complimenti a @PoliticsRai3 per il flop alla prima: continuate così che superate verso il basso Le invasioni barbariche di @dariabig

Dov’è Mario? di Corrado Guzzanti è il Breaking Bad degli intellettuali di sinistra e dei menefreghisti di scarso livello culturale nell’Italia di Matteo Renzi

Caro responsabile dei contenuti non sportivi di Sky Andrea Scrosati, ieri avete concesso al pubblico di Tv8 di vedere in chiaro sul digitale terrestre, in contemporanea con SkyUno in prima visione, il primo episodio di Dov’è Mario? di Corrado Guzzanti.

No so dire da quanti anni non si vedevano 30 minuti di fila di pura intelligenza televisiva sulla tv generalista italiana.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , , , ,

Buona Pasqua e pasquetta

Cari lettori di Caro Televip, buona Pasqua e pasquetta. Ciao, Akio.

carotelevip.net ai #MIA15 tra i migliori siti tv? Decidi tu se candidarlo…

Chiedervi o non chiedervi di candidare carotelevip.net ai #MIA15 cat 10 siti tv questo è il dilemma. Fate voi!
http://t.co/4zkx4lANGF

Blog pausa

Amici lettori di Caro Televip, mi prendo qualche giorno di pausa dai post, tanto c’è ben poco da commentare in questo inizio di programmazione tv estiva. A presto, Akio.

Stagione televisiva 2014/2015: Rai 2 è convinta di aver trovato una propria identità. Si, una identità guazzabuglio.

Caro direttore di Rai 2 Angelo Teodoli, nella presentazione ufficiale dei palinsesti Rai 2014/2015 hai fatto mettere una introduzione intitolata: “Rai Due, una rete con una identità ben definita”.


Siamo in tanti a dire da anni che Rai 2 non ha una identità ben definita e quindi, ora che hai 5 o 6 programmi di un certo affidamento, hai deciso che è venuto il momento di metterci tutti con le spalle al muro e convincerci che invece, ora, con te, Rai 2 ha una identità ben definita. Vediamo allora come hai strutturato i palinsesti 2014/2015.
 

Continua a leggere

Tweet. The Voice of Italy: #suggerisciunafraseatroiano

 

Contrassegnato da tag , ,

Sandro Piccinini e la convivenza con il piccolo shock causato da un vecchio fuori onda di Striscia la notizia

Caro Sandro Piccinini, un grande esperto di calcio internazionale come te si deve essere reso conto subito che ieri la Juventus non aveva alcuna possibilità di ribaltare il risultato di 2 a 0 subito all’andata dei quarti di finale di Champions League sul campo del Bayern di Monaco. Se, come immagino, lo avevi capito, non lo hai dato ad intendere, anzi, hai alimentato la speranza dei tifosi juventini. Un po’ perché non è che potevi svendere la merce che stavi dando ai telespettatori dicendo che la rimonta era impossibile e che il Bayern, anche quando la Juventus ha giocato bene, l’ha tenuta sotto controllo. E un po’ perché un telecronista non può rischiare che i tifosi lo prendano sott’occhio.

Continua a leggere

Contrassegnato da tag , , ,