Promette bene la Domenica Sportiva con Alessandro Antinelli, Giusy Versace, Giovanni Trapattoni e Zdenek Zeman

Caro direttore di Rai Sport Carlo Paris, proprio quando mi sembrava di vedere le tenebre più profonde sul futuro imminente di Rai Sport, ecco che hai acceso una flebile speranza di luce nel tunnel che separa Rai Sport dall’abisso televisivo.

Hai presentato la nuova edizione della Domenica Sportiva (dal 23 agosto su Rai 2 alle 22.35), la più longeva trasmissione della storia della televisione italiana.

Continua a leggere

Il processo del lunedì: primo errore della nuova stagione di Rai 3. La non valletta Andrea Delogu: secondo errore

Caro direttore di Rai 3 Andrea Vianello, c’è un limite alla presunzione di innocenza. Fino a quando Rai 3 non sarà completamente azzerata dalla concorrenza hai diritto ad una difesa d’ufficio ma non sarò io a patrocinarla. L’ultima tua “invenzione” di direttore di rete è quella di ritrasmettere Il processo del lunedì un talk show che stava esalando l’ultimo respiro su Rai Sport 1 ma che hai deciso di accompagnare tu al traguardo finale della scomparsa dai palinsesti Rai. Continua a leggere

Rai, presentati i palinsesti 2015/2016: continua la lunga agonia di Rai Sport

Caro direttore di Rai Sport Carlo Paris, se Rai Sport è ridotta come l’ultima ruota del carrozzone di viale Mazzini non è certo colpa tua, ultimo arrivato su quella poltrona che ormai non scotta nemmeno più perché è stata completamente disintegrata dai colpi della concorrenza. Ormai persino la cenerentola del digitale terrestre Gazzetta Tv (canale 59) mette a segno dei colpi (la esclusiva della Coppa America di calcio) mentre voi mandate le repliche di vecchi eventi. Continua a leggere

#IBI15 Internazionali BNL d’Italia di Tennis 2015: un bel pomeriggio al Foro Italico pensando a quando li trasmetteva la Rai

Caro direttore di Rai Sport Carlo Paris, da quanto tempo è che la Rai non ha più l’esclusiva degli Internazionali d’Italia di Tennis? Me lo chiedevo ieri pomeriggio mentre mi godevo una bellissima giornata sui campi del Foro Italico (nel post la mia foto di Flavia Pennetta in allenamento) e pensavo a quanto mi appassionavo da giovane praticante di questo sport nel seguire gli Internazionali, il Roland Garros e Wimbledon sulle reti Rai.

Cose televisive dell’altro secolo.

Continua a leggere

La Coppa del Mondo di Calcio Brasile 2014 sulla Rai

Caro direttore di Rai Sport Mauro Mazza, dal 12 giugno al 13 luglio 2014 la tua testata tornerà ad essere al centro dei pensieri dei telespettatori del digitale terrestre gratuito che potranno seguire la Coppa del Mondo di calcio Brasile 2014 su Rai1, Rai 2 e Rai Sport 1 (la rete sarà dedicata esclusivamente a mondiali per tutto il periodo). Lo farete seguendo la spending review imposta dal direttore generale che ha ridotto drasticamente il budget per la missione brasiliana da 8 a 3 milioni di euro. Dunque la sfida sarà quella di fare delle trasmissioni con molti meno inviati e troupe sul posto. Darete le migliori 25 partite in diretta su Rai 1 e in alta definizione su Rai HD (canale 501 del DTT). Delle altre 39 partite trasmettere le sintesi. Ovviamente le partite dell’Italia saranno tutte in diretta con la telecronaca di Stefano Bizzotto ed il commento tecnico di Beppe Dossena. Che non siate riusciti a trovare di meglio di Dossena per me rimane un mistero.


Le 25 partite trasmesse in diretta su Rai1 e Rai HD saranno:

Continua a leggere

Sport e diritti tv: aspettarsi dalla Rai l’acquisto, sempre e comunque, è sbagliato. Il caso dei mondiali di ginnastica ritmica di Kiev.

Caro direttore generale della Rai Luigi Gubitosi, i dirigenti dello sport italiano sembrano non voler capire che ormai la Rai non acquisterà più i diritti televisivi degli eventi sportivi se i costi non saranno sostenibili in base al nuovo piano finanziario dell’azienda. Dopo le esternazioni del presidente del Coni Giovanni Malagò riguardo il mancato acquisto di Sochi 2014 (che tale è rimasto a insaputa della grande stampa nazionale), ora è il presidente della Federazione Ginnastica d’Italia a lamentarsi per il mancato acquisto da parte della Rai dei diritti dei campionati mondiali di ginnastica ritmica in programma a Kiev dal 28 agosto all’1 settembre 2013.

Continua a leggere