Untraditional di Fabio Volo su Nove in un tweet di Caro Televip

 

Fabio Volo si sfoga su Twitter: “Ero alla Leopolda per Rai3, avete rotto… il post di Grazia Sambruna su Tv Blog

Alessia Marcuzzi a Studio 5: ingresso da grande star e uscita da grande sorella

Cara Alessia Marcuzzi, far parte della storia di una emittente televisiva come Canale 5 non è da tutti e non dovrebbe essere nemmeno da te visto che la quasi totalità degli spezzoni filmati trasmessi ieri da Studio 5 riguardano le trasmissioni che hai fatto per Italia 1. Canale 5 celebra la propria storia con un rigore storiografico da far rabbrividire anche il telespettatore meno interessato. Eppure Alfonso Signorini ti ha ricevuto in studio come se fossi la Raffaella Carrà di Canale 5 spostandosi dal centro dello studio per farti tributare dal pubblico un applauso da grande star. Poi però è iniziata la celebrazione dei tuoi trascorsi artistici che, nelle intenzioni degli autori di Studio 5, dovrebbero rappresentare la sintesi del tuo contributo ai trent’anni della rete denominata Canale 5.

Continua a leggere

Natascha Lusenti non poteva co-condurre con Fabio Volo: mi sembra abbastanza elementare.

Cara Natascha Lusenti, per te ero disposto perfino a vedere Volo in diretta su Rai 3 ma tu mi hai dato l’ennesimo motivo per lasciarti nella lista dei miei preferiti: hai mollato Fabio Volo ed il suo programma dopo pochissime puntate (2 o 3? Boh e pure mah). Non ci sono ricostruzioni ufficiali del fatto, ma a me in questo caso bastano le voci. Dicono che mentre allestivate la versione per la prima serata, avete avuto delle divergenze sui ruoli e tu hai preferito non proseguire la collaborazione. A rendermi il tutto particolarmente gustoso c’è l’altro fatto non meno importante: la prima serata di Volo in diretta è stata soppressa ancora prima di andare in onda. Ora tu mi dirai che no, non avete litigato; che è una cosa normale tra professionisti non intendersi al Volo sui ruoli; che prima o poi ci sarà l’occasione adeguata per riprendere il discorso tra voi due. Ecco, tutto questo, cara Natascha non dirmelo.

Continua a leggere

Il nuovo Punto alle 20 di RaiNews comincia con Fabio Volo che spiega la par condicio. Caro Corradino Mineo, in che mani ci lasci?

Caro Corradino Mineo, ieri sera come sempre ho sintonizzato l’apparecchio televisivo su RaiNews per Il Punto alle 20 e al tuo posto ho trovato Fabio Volo. Prima di fare il gesto disperato di cambiare canale per vedere il Tg1, ho aspettato; volevo fortemente capire perché il giornalista Luca Gaballo era in collegamento con Fabio Volo dallo studio di Volo in diretta. Cosa è successo? Mi son chiesto, preoccupato. C’è stata la moria dei fiorellini sul davanzale della vicina di casa di Fabio Volo? La cugina della nipote della zia di una vicina di casa della signora che abita sul pianerottolo di Fabio Volo è in crisi con il marito? Un gruppo di scienziati premi Nobel ha scoperto che i sentimenti sono una cosa complessa e hanno messo nella bibliografia della loro ultima pubblicazione tutti i libri di Fabio Volo? No, nulla di così terribile.

Continua a leggere

Renzi, D’Alema e la tv da rottamare

Cari Bruno Vespa e Fabio Volo, nel Partito Democratico sono all’ordine del giorno gli scontri tra il vecchio politico da rottamare Massimo D’Alema e il giovane politico rottamatore Matteo Renzi. I due dicono di avere poco in comune eppure ad entrambi piace fare i simpatici in televisione a fini elettorali. Caro Bruno Vespa, del vecchio politico da rottamare Massimo D’Alema, è diventata celeberrima la partecipazione al tuo Porta a Porta in cui si esibì ai fornelli nella preparazione di un risotto. Caro Fabio Volo, ieri, il giovane politico rottamatore Matteo Renzi, si è esibito in una celeberrima lotta dei cuscini contro di te nel tuo Volo in diretta. Tra il risotto e le cuscinate non c’è nessuna differenza. I politici usano la tv per piacere agli elettori e risultare simpatici. Gli elettori di D’Alema sono tipi da risotto e gli elettori di Renzi sono tipi da cuscinate. Dunque, per la proprietà transitiva, voi due siete due tipi di conduttori simili e Volo in diretta è vecchio e da rottamare quanto Porta a Porta.

In attesa che Fabio Volo si esprima sulle persone che nutrono verso di lui una sana indifferenza

Caro Fabio Volo, non sarò mai un bestsellerista da milioni di copie e dunque non saprò mai cosa significa vedere trasformati in film i miei libri ed interpretarli come attore protagonista. Nessuna rete televisiva mi farà mai fare un programma che inizia con la scritta “da un’idea di Akio” e con un attore che mi presenta urlando “Un uomo che non ha nulla da invidiare a se stesso!!!”. Non sarò mai tante cose che sei tu e forse proprio grazie a questo non riesco a capire perché ogni volta che ne hai l’occasione (sia un’intervista o una tua trasmissione) perdi un sacco di tempo a parlare di quelli a cui non piaci. Non riesco a capire perché uno che ha il successo che hai tu, continui a chiedersi perché c’è qualcuno a cui non piace. Continua a leggere