Natascha Lusenti non poteva co-condurre con Fabio Volo: mi sembra abbastanza elementare.

Cara Natascha Lusenti, per te ero disposto perfino a vedere Volo in diretta su Rai 3 ma tu mi hai dato l’ennesimo motivo per lasciarti nella lista dei miei preferiti: hai mollato Fabio Volo ed il suo programma dopo pochissime puntate (2 o 3? Boh e pure mah). Non ci sono ricostruzioni ufficiali del fatto, ma a me in questo caso bastano le voci. Dicono che mentre allestivate la versione per la prima serata, avete avuto delle divergenze sui ruoli e tu hai preferito non proseguire la collaborazione. A rendermi il tutto particolarmente gustoso c’è l’altro fatto non meno importante: la prima serata di Volo in diretta è stata soppressa ancora prima di andare in onda. Ora tu mi dirai che no, non avete litigato; che è una cosa normale tra professionisti non intendersi al Volo sui ruoli; che prima o poi ci sarà l’occasione adeguata per riprendere il discorso tra voi due. Ecco, tutto questo, cara Natascha non dirmelo.

Lasciami l’illusione che gli hai fatto passare un brutto quarto d’ora distruggendo con due solide parole il suo castello di carta di parole. Lasciami immaginare la scena di te elegante, risoluta, spiritosa, colta, e lui con la sua barbetta incolta imbambolato davanti a te mentre gli dici che il tuo ruolo deve essere un altro. Cara Natascha Lusenti, ho visto solo uno spezzone della tua partecipazione a Volo in diretta, quello in cui Volo era al cospetto di Riccardo Iacona per parlare della par condicio (8/1/13). Volo ti ha coinvolto nella discussione per chiederti come vi comportate nel programma radiofonico di Radio 2 Caterpillar AM. Poi, al momento di presentare Se questi sono gli uomini il libro di Iacona che tratta il tema della violenza sulle donne, ha chiesto di nuovo il tuo parere con questa motivazione: “Senti Natascha so che vuoi intervenire perché questo è un argomento che ti sta, ovviamente, particolarmente a cuore”. Insomma, voleva sottolineare che tu sei una femminista e non lo hai deluso:

“Gli uomini che uccidono le donne lo fanno perché queste donne rappresentano fondamentalmente per loro uno specchio. Quando lo specchio non restituisce più l’immagine che l’uomo si aspetta e che desidera, lo specchio si rompe, lo rompe l’uomo. E’ un problema culturale non è un problema ovviamente di gossip tanto meno di cronaca. Queste notizie se non finiscono nel gossip normalmente finiscono nella cronaca. Non è un problema di amore è un problema di considerare queste donne persone che hanno un diritto alla scelta. Dopodiché, la parola è bruttissima, femminicidio, ma esiste perché è proprio una specifica tu uccidi la donna in quanto tua compagna, tua moglie. E’ l’uomo che hai dentro casa che è il tuo pericolo, non è l’ordine pubblico per le strade. E l’altra cosa che vorrei dire è che a volte quando si parla di femminismo uno dice ma che noia, che argomenti superati, che rottura. Le femministe non sono donne noiose, sono donne che mettono al centro della loro vita la consapevolezza e il piacere. E quindi, se diciamo no è no e non ci dovete per questo menare o ammazzare. Se diciamo si, ci divertiamo insieme”.

Cara Natascha Lusenti, mentre il pubblico ti applaudiva, Volo si è rivolto a Iacona dicendo: “Mi sembra abbastanza elementare”. Non era un giudizio negativo ma un modo per dire che sarebbe normale se tutti la pensassero come te (anche se a me è sembrato una espressione alla Sherlock Holmes dei talk show). Cara Natascha Lusenti, forse il tuo ruolo di femminista non si sposava con il suo ruolo di tenerone ma, in attesa di conoscere il motivo ufficiale per cui è finita la vostra collaborazione, voglio metterti in guardia dai possibili devastanti effetti di questo tuo abbandono. Mi sembra che Fabio Volo soffra del complesso della celebrità che piace al pubblico e non piace alla critica. Quando riceve una critica negativa chiede a quelli a cui non piace di non considerarlo. Una richiesta alla quale io do sempre attuazione (diciamo, quasi sempre). Chissà come avrà vissuto la tua decisione di non condividere con lui l’esperienza professionale di Volo in diretta. Per me finisci dritta dritta nel suo prossimo romanzo nelle vesti della femminista che prima dice si e poi dice no. Spero non accada perché rimpiangeresti di non essere rimasta a fare la femminista di scorta al conduttore di Volo in diretta.

Annunci

2 thoughts on “Natascha Lusenti non poteva co-condurre con Fabio Volo: mi sembra abbastanza elementare.

  1. Flavia Tornari Zanette 1 febbraio 2013 / 09:45

    Non conosco i retroscena dell’abbandono, che tutto sommato non mi interessano affatto. Però condivido l’ammirazione per la Lusenti…e a scatola chiusa parteggio per lei.

    • akio 1 febbraio 2013 / 09:48

      secondo me gliene ha dette quattro…

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...