Finalmente Rai 1 ci libera da Ti lascio una canzone

Caro direttore di Rai 1 Giancarlo Leone, sono stato lontano dalla tv e dal web per due mesi e mi ritrovo con Lord Lucas di Tv Blog (blogger che stimo) che tesse un elogio sperticato della professionalità di Antonella Clerici votata al sacrificio aziendale come una kamikaze contro la corazzata Maria De Filippi, “maltrattata” dalla Rai che non l’ha protetta adeguatamente e che quando lei se n’è lamentata l’ha multata.

Continua a leggere

Rai 1: il facile venerdì di Tale e Quale Show ed il difficile sabato di Ti lascio una canzone

Caro direttore di Rai 1 Giancarlo Leone, le due prime serate del venerdì e del sabato di Rai 1 non fanno per me. Venerdì mi è capitato di vedere Tale e Quale Show nel momento dell’esibizione di Gabriele Cirilli e Flavio Montrucchio nei panni di Paola e Chiara e si è rafforzata la mia convinzione che questo programma di successo condotto da Carlo Conti sia una baracconata.

Sabato invece ho visto il momento in cui una ragazzina di 10 anni, Gaia Di Giuseppe, accompagnandosi al pianoforte ha interpretato a fatica Amore bello di Claudio Baglioni.

Continua a leggere

Senza parole di Rai 1: Antonella Clerici non sa cucinare le emozioni come Maria De Filippi

Cara Antonella Clerici, il flop della prima puntata di Senza parole (il sabato alle 21.15 su Rai 1) non è solo nei numeri dell’Auditel (15.6% di share contro il 25.8% di Amici di Maria De Filippi su Canale 5). Quello che è parso evidente è la debolezza del progetto televisivo Senza parole, basato sul genere emozionale con protagoniste le persone comuni.

Un progetto troppo debole rispetto a quello che per il pubblico televisivo è il modello di successo e di riferimento: C’è posta per te di Maria De Filippi, andato in onda poche settimane fa ancora una volta con grande successo.

Continua a leggere

Senza parole di Rai 1, prima puntata: i tweet di Caro Televip

No vabbé la #Clerici che prova a fare la #DeFilippi di #cepostaperte è quanto di più brutto #Rai1 potrà mai mandare in onda

La citazione fatta da #senzaparole di The artist is present di Marina Abramovic è da sotto cultura da superficiali da bruttissima tv #Rai1

l’esperienza artistica di Marina Abramovic è tutta un’altra cosa rispetto a quella che sta facendo #SenzaParole il solo confronto è orrore

#Clerici intervista una ex anoressica guardando le domande sul copione #senzaparole senza spontaneità

#SenzaParole peggio di qualsiasi mia più pessimistica previsione i tempi della #Clerici sono preistorici racconta le storie al rallenty

#Clerici sembra la bisnonna della #DeFilippi #senzaparole sembra l’imitazione dell’imitazione di una brutta imitazione di #cepostaperte

#Clerici non ci saranno lacrime a #senzaparole e tira fuori la figlia di Francesco Nuti con la madre in lacrime e lui giovane su megaschermo

Continua a leggere

Senza parole di Rai 1: con una super tifosa come Georgia Luzi viene voglia di dire Forza Amici 14

Caro direttore di Rai 1 Giancarlo Leone, sabato prossimo inizierà la sfida tra Senza parole di Rai 1 e il serale di Amici di Maria De Filippi 14 su Canale 5. E’ una sfida che combatterete anche a colpi di hashtag su twitter.

Tra i tifosi su cui potete contare c’è, in primissima fila, Georgia Luzi, conduttrice in attesa di collocazione che prima di Pasqua ha twittato:

Continua a leggere

60 anni di storia Rai: quando Elisa Isoardi prese il posto di Antonella Clerici alla Prova del cuoco

Cara Antonella Clerici, tra le pagine più significative della storia della Rai Tv c’è quella della tua epica battaglia di donna lavoratrice che ha fatto di tutto per tornare a condurre la Prova del cuoco su Rai 1 dopo l’aspettativa per maternità, periodo in cui il programma venne affidato alla conduzione di Elisa Isoardi. Una lotta epica che ricordo di aver seguito sulle pagine di Caro Televip fin dalle prime roventi battute.

Correva l’anno 2009:

Continua a leggere

Antonella Clerici, il teleprompt e Ti lascio al capolinea

Cara Antonella Clerici, a Ti lascio una canzone usi il gobbo elettronico (teleprompt) anche quando sembrerebbe inutile. Sabato avevi come ospiti Cochi e Renato, due personaggi per i quali una conduttrice esperta come te non dovrebbe avere bisogno di leggere le note biografiche e le domande da fare. Eppure, sei talmente abituata a leggere che evidentemente non ne puoi più fare a meno. Su twitter ho ironizzato: “Antonella Clerici per fare 3 domandine a Cochi e Renato ha usato il gobbo: non è una conduttrice a soggetto”. Giulio Serri (@giulioserri), che cura il tuo fan club ufficiale, mi ha prontamente fatto notare che: “Antonella è anche autrice del suo prompt”. A questo punto dall’ironia sono passato ad una più attenta analisi del testo autorale che hai scritto e letto:

Continua a leggere