Eurovision Song Contest 2014: la prima semifinale nei tweet di Caro Televip

che divertimento! Su Rai 4 inizia la trasmissione più comica dell’anno! Eurovision Song Contest

Il Fiorello di Armenia una lagna

Lettonia 3 Bee Gees country e una Nadia Rinaldi al violino canzone da giostrina

Estonia una modella che ha deciso di cantare, esibizione alla Amici di Maria De Filippi quindi una avversaria temibile per Emma

Svezia ha solo 29 anni ma fa molto milf e non sono per niente convinto che canta live canzone da suoneria di uno lasciato da poco

Islanda un gruppo punk per bambini praticamente i Teletubbies canzone da esaurimento anni ’80

grazie Rai per questo sciò entusiasmante sono piegato dalle risate pensando agli americani che guardano i cantanti della zona euro

Albania finora la migliore peccato per l’acconciatura alla Raffaella Carrà mora e per il vestito tipo tenda

Russia le gemelline Chiara e Chiara

Russia i danni provocati dal Festival di Sanremo nelle edizioni con Paola e Chiara

Arzerbaigian ha la parrucchiera di Milva e il vestito di Milly Carlucci e canta una lagna da suoneria di Pierrot

Ucraina una specie di Rihanna che canta come Viola Valentino però è molto più statica canzone da Leopolda

Belgio finora la lagna di tutte le lagne

Moldavia una Sandra Milo con la voce di Adriano Pappalardo vestita dal mago Otelma  canzone da sigla di Mistero Italia1

San Marino mette le mani avanti ma chi sta mejo de te mica paghi le tasse italiane canzone da suoneria di cellulare sdoganato

Portogallo non non è mica la lambada è il waka waka! parrucchiere da ergastolo voce da Cantando Ballando

Olanda Al Bano e Romina due figli dei papaveri canzone copiata ai Police plagio da squalifica

Montenegro c’ ha il fischietto in bocca una specie di Kekko dei Moda’ neomelodico canzone da ascensore

Ungheria è cresciuto a pane e Imagination canzone da walkman

No! Mica è finito! C’è il televoto europeo! Brividi per le eliminazioni! Già penso a sabato quando mi costringerò a tifare per Emma

grande delusione per l’attore di Borgen La Effe che si è prestato a fare il co-conduttore di Eurovision Song Contest

se passa l’Ucraina e non passa la Russia niente gas per il prossimo inverno in tutta Europa

Montenegro Ungheria Russia Armenia Azerbaigian San Marino Ucraina Svezia Olanda Islanda in finale eliminata l’ Albania uno scandalo

grande televisione stasera su Rai 4 Eurovision Song Contest il grande trash musicale europeo da sbellicarsi dalle risate povera Europa!

Emma Marrone come un pittore: Famar, storica merceria di Roma, vende gli slip con la sua firma serigrafata. A tiratura limitata, ovviamente.

Cara Maria De Filippi, sarà Emma Marrone con la canzone La mia città [ video ] a rappresentare l’Italia all’Eurovision Song Contest 2014 (il 6 e 8 maggio le semifinali in diretta su Rai 4 e la finale il 10 maggio in diretta su Rai 2). La competizione canora  si svolgerà a Copenhagen e Emma dovrà scontrarsi con il fior fiore dei cantanti dei 37 paesi in gara. Toccherà a lei quest’anno provare a battere i cantanti di nazioni come Armenia, Polonia, Montenegro, San Marino, Macedonia, Moldavia e via dicendo. Se Emma conquisterà la vetta dell’Europa canterina, potrai issare la bandiera blu con le stelline dorate nello studio di Amici.

Tra le tue creature artistiche, Emma Marrone è quella che osa di più. Per la stagione primavera-estate 2014 è testimonial di Sloggi, l’azienda di intimo che l’ha scelta come volto e corpo per festeggiare i suoi 35 anni di attività.

Continua a leggere

Under the dome: perché seguirlo male su Rai 2 quando poi lo ritrasmetterà bene Rai 4?

Caro direttore di Rai 2 Angelo Teodoli, tu lo hai fatto con le migliori intenzioni; hai preso Under the dome, una delle serie americane più attese della nuova stagione tv, e l’hai trasmessa su Rai 2 in piena estate (la domenica alle 21.45) a tre settimane dalla prima visione assoluta sul canale televisivo statunitense CBS. Meglio di questo cosa si può pretendere? A costo di sembrare incontentabile, ti spiego perché secondo me hai sprecato questa primizia televisiva. Under the dome si basa su un meccanismo ormai molto diffuso nelle serie tv thriller-fantasy-mistery-fantascientifiche: è stracolma di microstorie che coinvolgono decine di personaggi e dentro ciascuna microstoria si susseguono colpi di scena che però non giungono mai ad una fine, così da lasciare lo spettatore sempre con l’acqua alla gola in attesa della prossima puntata. L’ultima serie che ha avuto un successo straordinario basandosi (anche) su questo meccanismo è stata Lost.

Continua a leggere

Rai 4 compie 5 anni ed il suo papà Carlo Freccero va in pensione

Caro Carlo Freccero, tra qualche giorno non sarai più il direttore di Rai 4 e la Rai, come prevede la nuova strategia aziendale, ti lascia andare in pensione senza farti un contratto da esterno. Al Tv Radiocorriere hai detto “Sono pronto ad accettare nuove sfide. Non ho il torcicollo verso il passato, guardo sempre al futuro”. Dunque in qualche luogo televisivo pensi ancora di dare il tuo contributo di esperienza. Al nuovo direttore di Rai 4 lasci una rete in salute, con una forte identità ed un pubblico ben delineato. Su quel pubblico hai lavorato negli ultimi 5 anni ed a quel pubblico hai dedicato il tuo pensiero a consuntivo della direzione di Rai 4:

Continua a leggere

Palinsesti Rai autunno 2013: la sintesi di caro televip tratta dal Tv Radiocorriere

La Rai ha presentato i palinsesti della stagione televisiva autunnale 2013. Di seguito una sintesi di caro televip, relativa alla programmazione di Rai1, Rai2 e Rai3, tratta da Radiocorriere Tv-Ufficio Stampa Rai e Rai4 da ufficiostampa.rai.it (dove trovate un accenno di programmazione anche delle altre reti Rai; boh e pure mah)

Continua a leggere

Se questo è il Game of Thrones che deve essere sospeso

Caro direttore di Rai 4 Carlo Freccero, ci risiamo. La stessa associazione di telespettatori cattolici che un anno fa chiese di sospendere la messa in onda della serie spagnola Fisica o Chimica ora chiede alla Rai di sospendere la serie americana Il Trono di Spade (Game of Thrones). Secondo il presidente dell’associazione Aiart Luca Borgomeo: “Il programma è volgare, pornografico con insistite scene di violenza e di sesso, quasi gli autori fossero impegnati ad ottenere l’oscar della depravazione. E’ tollerabile che la Rai, servizio pubblico, alle 21 entri con un programma a luci rosse nelle case degli italiani? Si obietta che basta cambiare canale per non subire lo squallido programma: certo, ma perché in un Paese civile si deve sopportare l’incultura del servizio pubblico radiotelevisivo? La risposta amara è semplice: chi viola il buon senso e sperpera danaro pubblico è sicuro di non incorrere in sanzioni; chi dovrebbe erogarle è in tutte altre cose affaccendato!”.

Continua a leggere

Desperate Housewives per uscire dal tunnel delle chiacchiere sulla crisi politica all’ora di cena

Cara Teri Hatcher, ho fatto bene a non seguire puntata dopo puntata, serie dopo serie, Desperate Housewives. Ora che Rai 4 la ritrasmette dal lunedì al venerdì, dalle ore 20.20 alle 21.10, mi posso gustare gli episodi che mi sono perso (molti) e quelli che non ricordo (moltissimi), apprezzandoli come se fosse una prima visione. A quell’ora, negli ultimi mesi, sono rimasto imbambolato davanti alla tv per seguire gli sviluppi della crisi politica, ma ora non ne posso veramente più ed ho bisogno di qualcosa di normale, da vedere senza star troppo a pensare al futuro del Paese; almeno quando mi preparo la cena al rientro da una giornata di lavoro. Il direttore di Rai 4 Carlo Freccero ha piazzato Desperate Housewives nell’orario che mi consente di evitare tutti i telegiornali e trasmissioni come Otto e Mezzo, Striscia la notizia e la nuova (?) Quinta Colonna Il Quotidiano (boh e pure mah).

Continua a leggere