Lodovica Comello: “Dopo due anni fighissimi di tv, finalmente sto scrivendo musica. Ho delle cose da raccontare”

Cara Lodovica Comello, chi come me ti ha scoperto ed apprezzato come conduttrice tv vorrebbe vederti sempre in onda. Ma tu prima che un’attrice ed una conduttrice televisiva sei e vuoi restare una cantante e autrice di canzoni.

Negli ultimi due anni ti sei dedicata alla conduzione tv ed hai tolto molto tempo alla Comello cantante. Hai sempre detto che vuoi continuare a fare tutto quello che sai fare ma, ovviamente, un progetto impegnativo come un album musicale non può essere portato a termine se nel frattempo sei tutti i giorni, o quasi, in uno studio tv.

Continua a leggere

Annunci

Matteo Renzi ospite di Bianca Berlinguer a Cartabianca: due tweet di Caro Televip

Uno Mattina: Benedetta Rinaldi e le scarpe modello ballerine

Cara Benedetta Rinaldi, quest’anno non ti sei presa nemmeno un giorno di ferie. Dopo la co-conduzione della Vita in Diretta Estate, eccoti alla co-conduzione di Uno Mattina, sempre su Rai 1, per una lunghissima stagione tv che si concluderà a maggio del 2018.

Ok, se qualcuno ha deciso che questo è il tuo momento è giusto che tu lo ripaghi sacrificandoti per la causa della Rai. A proposito di sacrifici. Dovrai farne uno per un’altra nobile causa.

Continua a leggere

Senso Comune di Rai 3: quando saper scegliere il format vale quasi quanto idearlo

Cara produttrice e autrice tv Simona Ercolani, i miei post sui tuoi programmi oscillano tra valutazioni altamente positive e altamente negative. Senso Comune (in onda dal lunedì al venerdì alle 20.15 su Rai 3) è tra le cose migliori di questo inizio di stagione tv.

Il format è prodotto dalla tua Stand By Me insieme a Rai Tre ed è un adattamento di Common Sense, format britannico andato in onda sulla BBC. Saper scegliere i format oggi vale quasi quanto idearli.

Continua a leggere

Tutta l’inutilità di Skroll, un blob dei social-network firmato Makkox su La7

Caro direttore di La7 Andrea Salerno, ci sono programmi televisivi per cui non vale la pena sprecare tante parole. Skroll di Makkox (dal lunedì alle venerdì alle ore 19.30 su La7) è la tua prima proposta totalmente inutile.

Perché dovrei vedere un blob dei social-network fatto da un altro quando minuto per minuto me lo faccio da solo sul mio smartphone?

Continua a leggere

Se il miglior programma dell’estate è Teche teche tè

Anno dopo anno tutte le emittenti televisive italiane riescono a superarsi offrendo programmazioni estive peggiori delle precedenti. Sembra impossibile ma ci riescono. L’estate 2017 ha visto “trionfare” negli ascolti (stabilmente al 20% di share) e nel gradimento (dal mio personalissimo carrellino twitter), il programma di montaggio Teche Teche Tè fatto con gli spezzoni televisivi tratti dalle Teche Rai. Un programma che, nonostante la formula vintage, ha saputo rinnovarsi nella scelta delle tematiche e ha ampliato il numero dei protagonisti. Uno dei pregi principali è che ci mostra in modo evidentissimo come, in alcuni casi, il livello artistico dei programmi di intrattenimento leggero della Rai abbia avuto una involuzione sia nella costruzione degli show che nella qualità di interpreti e autori.

Per il resto, non c’è stato un solo programma tv degno di essere definito come “rivelazione” dell’estate 2017.

Continua a leggere

Riccardo Cucchi: dopo l’addio alle scene radiofoniche torna in scena in tv alla Domenica Sportiva dove c’è già Giorgia Cardinaletti

Caro Riccardo Cucchi, stasera esordirai come co-conduttore della Domenica Sportiva al fianco della giovane star del giornalismo Rai, Giorgia Cardinaletti. Per uno che a febbraio scorso ha dato l’addio alle radiocronache Rai per sopraggiunti limiti di età è una gran bella soddisfazione.

Io, come tanti, avevo capito che quell’addio, celebrato anche in diretta televisiva da Quelli che il calcio, sarebbe stato l’inizio della tua pensione.

Continua a leggere

A proposito delle sfide della direttrice di TV8 Antonella D’Errico per la prossima stagione tv

Cara Sky Terrestrial Channels Director (cioè di TV8 e Cielo) Antonella D’Errico, in alcuni periodi della passata stagione tv ho visto più TV8 di Rai1. Mi sento un telespettatore di quella rete e come tale mi aspetto molto dalla prossima stagione. Come blogger tv invece sono seriamente preoccupato perché l’intervista che hai rilasciato in questi giorni a Claudio Plazzotta di Italia Oggi (26/7/17) mi lascia più che perplesso.

Per prima cosa ho trovato esagerato lo sbandieramento dei vostri dati di ascolto:

Continua a leggere

Kudos di Rai 4: tutta la superficialità e la banalità del servizio pubblico Rai nel parlare di web e social network 

Caro direttore generale e amministratore delegato Rai Antonio Campo Dall’Orto, non perdi occasione per dichiarare quanto sia importante che la Rai diventi una media company. Ecco, se continui a trasmettere programmi come Kudos, tutto passa dal web (Rai 4, il martedì alle 23.15) al massimo puoi fare Tele Villaggio Turistico. Ieri è andata in onda la prima puntata: la fiera delle banalità sul web mischiate ad un insano cazzeggio.

Io dico, se Rai 4 va bene trasmettendo le serie tv perché avventurarsi in terreni che evidentemente non è in grado di battere? Il perché è chiaro. Rai 4, proprio perché alla fine una serie la salverà sempre, può permettersi di sperimentare. Ma il problema è proprio questo. Può definirsi sperimentazione un programma come Kudos? No, non lo è.

Continua a leggere

Sky Sport si è accorta che Paolo Di Canio ha un certo tatuaggio 

Il postino (o piccolo post)

Sky Sport ha risolto consensualmente il rapporto di collaborazione con l’ex calciatore Paolo Di Canio perché, nel suo nuovissimo spazio di commento della Premier League, si è presentato davanti alla telecamera a braccia scoperte mettendo così in vista tra i tanti tatuaggi anche quello con la scritta Dux.Sono state le reazioni dei telespettatori sui social network a far prendere la decisione ai dirigenti di Sky Sport. Quando la social tv è molto meglio della tv.