Paolo Bonolis e il mal di pancia per le repliche di Avanti un altro e Ciao Darwin 7

Per quanto possa non piacere a Paolo Bonolis, che vede inflazionata la sua presenza in tv, Mediaset fa benissimo a massimizzare il suo investimento su di lui trasmettendo ad oltranza Avanti un altro e Ciao Darwin 7 in replica a causa del blocco produttivo dovuto all’emergenza COVID-19. Entrambi i programmi hanno retto bene nella sfida degli ascolti, anzi, Ciao Darwin ha più volte battuto le repliche proposte da Rai 1 nel prime time del sabato.
Paolo Bonolis invece dovrebbe lamentarsi con maggiore frequenza del fatto che Mediaset non investe in nuove idee televisive e in nuovi programmi che lo vedano protagonista. Se accetti di riempire il tuo contratto in esclusiva con la conduzione di programmi vecchi (di cui sei anche ideatore e autore), accetti a maggior ragione che l’editore di una tv commerciale li sfutti fino ad esaurimento dell’investimento. E comunque lo stesso Bonolis dovrebbe sapere che programmi come Avanti un altro e Ciao Darwin più che inflazionarne l’immagine, ne rafforzano la indispensabilità per Mediaset (insieme a Maria De Filippi e Gerry Scotti). E visto che un contratto come quello che gli ha fatto (e probabilmente gli farà) Mediaset, in Rai oggi come oggi può solo sognarlo, sarebbe il caso che si tenesse i suoi mal di pancia su questo ciclo di repliche il cui valore per l’editore potrà capitalizzare anche lui al momento della trattativa per il prossimo contratto. Come ben sa Paolo Bonolis, il pianto frutta.

Avanti un altro Bonolis stop and slow

Caro Paolo Bonolis, ieri ho seguito la prima puntata della stagione 2015/16 di Avanti un altro (su Canale 5 alle 18.45) incuriosito dalle anticipazioni che narrano del ritorno in tv dell’ex scossettina de L’Eredità di Rai 1 Giovanna Civitillo che farà parte del mini mondo di Avanti un altro nelle solite vesti della “moglie di Amadeus”.

La ragazza evidentemente sa di non potersi togliere di dosso quella pesante etichetta e allora ha deciso di essere lei stessa a renderla permanente. Questa curiosità per il momento non è stata soddisfatta perché il “pidicozzo” della “moglie di Amadeus” non è uscito.

Continua a leggere

Paolo Bonolis: “Il professionista Gerry Scotti è adatto a integrarsi nel mini mondo di Avanti un altro, un quiz diversamente ortodosso”

Caro Paolo Bonolis, ieri si è compiuta definitivamente la tanto attesa staffetta tra te e Gerry Scotti per la conduzione dei prossimi due mesi di Avanti un altro, il quiz da te ideato e condotto (dal 2011) nella fascia pre-serale di Canale 5 (dal lunedì al venerdì alle 18.45). Sembrava impossibile che qualcuno potesse sostituirti alla conduzione di un programma cucito sulla tua pelle e sulle tue corde vocali e invece ancora una volta abbiamo la dimostrazione che in tv nessuno è insostituibile.

 

Continua a leggere

Gerry Scotti, il sassolino sul flop di Io Canto e l’OK di Paolo Bonolis per Avanti un altro

Caro Gerry Scotti, in una conversazione con Diego Testa (@Caustica_mente) hai dimostrato ancora una volta che, quando a Mediaset c’è da dirgliene quattro, non gliele mandi a dire. Mi ha molto colpito la tua dichiarazione in risposta alla domanda sul sensibile calo di ascolti dell’ultima edizione di Io Canto:

“Si, ma è quel genere ad essere in difficoltà e metterlo alla domenica è stata una scelta scellerata. Andava protetto, ma tant’è: hanno un titolo in meno” (da Caustica_mente del 10/3/14).

Continua a leggere

Paolo Bonolis e la presunta indolenza di Francesco Totti nel recupero palla

Caro Paolo Bonolis, alla vigilia del big match di sabato scorso tra Inter e Roma, l’emittente radiofonica romana Centro Suono ha ritenuto indispensabile ascoltare il tuo parere di tifoso vip dell’Inter. Il bello è che tu hai accettato, ritenendo di avere qualcosa di significativo da dire. Ovviamente a un big della tv si chiede di parlare di un big del calcio e così tu hai parlato di Francesco Totti. Alla domanda “Lo convocheresti Francesco Totti per i mondiali del prossimo giugno?”, hai risposto: “Se io fossi Prandelli non lo porterei ai Mondiali, perché il c.t. sta creando una Nazionale con un altro tipo di gioco. Francesco ha dei piedi benedetti da Dio ma è un po’ indolente nella fase di recupero palla” (da gazzetta.it del 2/10/13).

Continua a leggere

Amadeus dice viva il quiz sperando di tornare a condurre L’Eredità

Caro Amadeus, il giorno di Santo Stefano sei stato ospite dell’ultimo segmento di Uno Mattina dedicato alla “storia” dei quiz in tv. Al momento di parlare de L’Eredità ti si sono accesi gli special e sembravi un flipper impazzito di gioia e di desiderio nella speranza di tornare ad esserne il conduttore. Ora che Carlo Conti si sente tanto forte da dichiarare di essere pronto a lasciare L’Eredità per concentrarsi meglio sulle tante prime serate che conduce su Rai 1, per te si riapre lo spiraglio più ambito. Nella prossima stagione potresti riprenderti il posto che gli lasciasti per andare a fare i quiz preserali di Canale 5 con i risultati flop che poi ti hanno fatto quasi scomparire dalla tv. A Uno Mattina hanno trattato il tema quiz mandando in onda “La vita è tutto un quiz” di Renzo Arbore (quasi per intero! Boh e pure mah). Poi, al momento di parlare dell’importanza delle vallette nei telequiz, si è fatto il nome di Giovanna Civitillo.

Continua a leggere