Gemma Favia capisco che trovarle un altro programma non sia facile ma…

Ancora Volare: uno degli effetti dei postumi della sbornia di talent show musicali

Caro direttore di Rai 1 Giancarlo Leone, la edizione 2014/15 di Domenica In è talmente carente che  il massimo dello spazio lo dedicate ad Ancora Volare, una via di mezzo tra un concorso musicale per aspiranti cantanti di feste di paese e Teche Teche Tè in versione ritornerò in ginocchio da te.

In tal senso, persino la vostra scheda sul sito ufficiale è scarsa di entusiasmo:

Continua a leggere

Per la serie i grandi collegamenti in diretta di Mattino Cinque: Federica Panicucci, Silvia Vada e la neve che tarda a scendere su Torino

Cara Federica Panicucci, quando mi voglio fare due risate di cuore, vado sul sito video.mediaset.it e clicco a caso sul primo video che mi capita. E quando clicco sulle clip di Mattino Cinque (Canale 5, dalle 8.50 alle 11) tu non mi deludi mai. Se poi c’è anche un tuo collegamento con la giornalista Mediaset Silvia Vada da Torino, allora le risate che mi procura un solo minuto di Mattino Cinque mi bastano per tutta la giornata. Voi lavorate con gioia e tale gioia la sapete dare al pubblico. E cosa c’è di più gioioso dell’attesa di una bella nevicata su una bella città come Torino?

Continua a leggere

I tre giorni di Sandy e di Maria Luisa Rossi Hawkins

Cara corrispondente Mediaset dagli Usa Maria Luisa Rossi Hawkins, per te sono stati tre giorni di fuoco, anzi, d’acqua. L’uragano Sandy ha colpito duramente New York City e tu, in diretta per TgCom 24, ne hai raccontato minuto per minuto il prima, il durante e il dopo. TgCom24 ha seguito l’evento con la grande partecipazione che mettono le reti all-news in questi casi. Ore e ore di diretta ininterrotta in cui tu eri il faro che faceva il punto della situazione dal luogo mediaticamente più coperto al mondo. Anche quando il maltempo rendeva difficile il collegamento, tu, imperterrita, continuavi a parlare. In certi momenti la tua immagine era solo sullo sfondo perché non arrivava l’audio ma tu continuavi a fare la tua cronaca, immersa nella bufera d’acqua con la professionalità di chi sa di essere nel cuore della notizia e di non doversi fermare davanti alle inevitabili difficoltà tecniche.

Continua a leggere