Mezz’ora in più Speciale elettorale di Lucia Annunziata: c’era una volta, anzi c’è, la tribuna elettorale di Jader Jacobelli

Ieri la Rai ha trasmesso nel pomeriggio domenicale di Rai 3 la prima puntata di Mezz’ora in Più Speciale, in modalità “tribuna”, che a me sembra tanto la copia dei format Tribuna Elettorale e Tribuna Politica che andavano in onda negli anni ’60 sulla Rai in bianco e nero. Davvero poche le differenze, praticamente nessuna se pensiamo che sono passati sessanta anni.

C’è meno distanza tra i 4 politici ed i 4 giornalisti che sono seduti al tavolone simbolo del programma. La moderatrice-conduttrice è in posizione centrale a testimoniare la sua equidistanza. A fare da scenografia ci sono due tribunette che ospitano altri candidati della lista protagonista del blocco.

Continua a leggere

Top Dieci, The Voice Senior, Cavalli di Battaglia: per Rai 1, d’estate in prima serata, i telespettatori si meritano solo show in replica?

Ho perso il conto dei post che ho scritto negli anni a fine agosto per registrare la mancanza di uno show estivo in prima visione in prima serata su Rai 1.

E anche quest’anno eccomi qui a chiedermi perché un broadcaster come la Rai non produca show originali in estate. Prima di darmi dell’ingenuo, sappiate che tutte le motivazioni economiche e produttive le conosco. Motivazioni che fanno aumentare l’arrabbiatura. Non a caso ho usato il termine broadcaster. La Rai lo è ma non riesce a sostenere i costi produttivi anche per l’estate e quindi riempie i palinsesti di repliche.

Continua a leggere

Per Bella Ma’ di Pierluigi Diaco una quantità di promo paragonabile al lancio dei programmi di Celentano o Fiorello. Cosa non si fa per sperare di superare gli ascolti che faceva Detto Fatto con Bianca Guaccero!

Da settimane sulle reti Rai imperversano i promo di Bella Ma’ il programma che Pierluigi Diaco condurrà di pomeriggio su Rai 2 alle ore 15.15 dal 12 settembre 2022 (in pratica sostituisce Detto Fatto con Bianca Guaccero e dovrà provare a superarlo negli ascolti). Oltre alle decine di promo, il programma è stato lanciato con una serie di anteprime brevi da 5 minuti e avrà anche una anteprima speciale di 50 minuti in onda il 9 settembre.

Come frequenza dei promo siamo a livello dei programmi di Adriano Celentano e di Fiorello.

Il programma avrà come obiettivo principale il mettere a confronto la generazione Z con la generazione boomers attraverso delle sfide a quiz e con quei giochetti che si fanno su Tik Tok.

Continua a leggere

Elezioni politiche 2022: AgCom dice no ad un unico “faccia a faccia” finale tra Giorgia Meloni ed Enrico Letta su Rai 1. Ora tutte le emittenti televisive rientrano in gioco. Ma i leader politici quanti e quali confronti tv accetteranno?

AgCom (l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni) nella riunione del 24 agosto 2022 si è pronunciata a sfavore di un unico confronto tv tra i due candidati principali alle elezioni perché “risulta non conforme ai principi di parità di trattamento e di imparzialità dell’informazione”.

Quindi, ad oggi, non si farà l’annunciato confronto 1 contro 1 tra Giorgia Meloni ed Enrico Letta organizzato da Rai 1 e previsto per il 22 settembre 2022 (il post di CaroTelevip del 21 agosto 2022). Bruno Vespa, che avrebbe dovuto moderarlo e che lo aveva lanciato in pompa magna, si è detto dispiaciuto.

Lui che una settimana fa usciva trionfante dall’annuncio del sì di Letta e Meloni oggi non è lo sconfitto dopo il no dell’AgCom. Ha comunque visto confermata la sua (e di Rai 1) importanza e autorevolezza da parte dei due leader che dopo le elezioni guideranno una delle coalizioni che governerà il Paese.

Continua a leggere

Il caso Jova Beach Party estate 2022: anche usare parole come “eco-nazisti”, inquina.

Le polemiche sull’impatto ambientale del tour di concerti in spiaggia che Jovanotti ha tenuto nell’estate 2022 continueranno fino alla fine del mega evento musicale a tappe e, presumibilmente, anche dopo.

Il Jova Beach Party è uno dei casi mediatici di questa estate rovente, di cui ha sentito parlare anche chi non è un fan dell’artista. Ad ogni tappa del tour si apre una discussione su come l’organizzazione dell’evento ha lasciato la spiaggia al termine dello stesso e se per realizzarlo sono stati fatti danni ambientali. Mi è stato impossibile seguire le cronache su ogni polemica, denuncia, controllo delle autorità, proteste di associazioni e via dicendo.

Ho visto il video in cui Jovanotti, insieme all’organizzatore dei sui concerti ed eventi, affermava con certezza che il Jova Beach Party rispetta tutte le normative sul lavoro. Video resosi necessario dopo l’ennesima polemica scoppiata per una presunta irregolarità nel versamento dei contributi da parte di una ditta che fa gli allestimenti dei palchi e delle altre strutture provvisorie.

Continua a leggere

Lia Capizzi e quel ditino alzato di cui la Domenica Sportiva non aveva bisogno

Lia Capizzi giornalista sportiva ex Mediaset e ex Sky (per 18 anni) è stata fortemente voluta dalla direttrice di RaiSport Alessandra De Stefano come “novità” della Domenica Sportiva 2022-23

Il suo ruolo è quello di co-conduttrice ed opinionista accanto ad Alberto Rimedio, soprattutto negli spazi dedicati agli “altri sport” e relativi atleti. Negli anni a SkySport si è conquistata credibilità ed autorevolezza e i suoi rapporti con il mondo dello sport, a tutti i livelli, sono di sicuro molto solidi.

Continua a leggere

Elezioni politiche 2022: il “faccia a faccia” finale tra Giorgia Meloni ed Enrico Letta lo condurrà Bruno Vespa. Dopotutto, domani è un altro giorno.

Bruno Vespa con il suo Porta a Porta “speciale elezioni politiche 2022” condurrà la serata televisiva più attesa quella del 22 settembre in cui, a tre giorni dal voto, i leader dei partiti utilezzeranno i 30 minuti a disposizione per l’ultimo appello agli elettori. Tutti tranne due, Giorgia Meloni ed Enrico Letta che useranno le loro due mezz’ore per affrontarsi in un duello faccia a faccia di un’ora.

Bruno Vespa ha spiegato come si è arrivati a questa decisione:

“Nella prima serata del 22 settembre sono stati invitati Enrico Letta, Giorgia Meloni, Matteo Salvini, Giuseppe Conte, Silvio Berlusconi, Luigi Di Maio, Carlo Calenda. A ciascuno di loro è stata assegnata la possibilità di un’intervista di mezz’ ora. Ogni leader avrà il suo tempo preciso uguale per tutti. Letta e Meloni hanno deciso di utilizzare la loro mezz’ora per un confronto tra di loro che a quel punto diventa di un’ora. Un confronto all’americana moderato da me. Questo incontro, se vogliamo chiamarlo faccia a faccia, è frutto di un lungo lavoro iniziato subito dopo lo scioglimento delle Camere ed è il risultato di un accordo tra le due parti. Noi ospiteremo, come peraltro abbiamo sempre fatto, tutte le forze politiche, anche le più piccole, senza nulla togliere ad alcuno”.

(Da AdnKronos del 21/8/22 citando le dichiarazioni di Bruno Vespa al quotidiano La Stampa)

Continua a leggere

Rai 1, Estate in Diretta: la co-conduttrice Roberta Capua e l’ospite Jasmine Carrisi che “non ha bisogno di presentazioni”.

My Next Guest Needs No Introduction with David Letterman è il titolo del programma di Netflix che dal 2018 ad oggi ha ospitato nomi come Barack Obama, George Clooney, Robert Downey Jr., Dave Chappelle, Kim Kardashian, Kanye West, Jay Z, Cardi B, Billie Eilish, Tina Fey e Ryan Reynolds.

In televisione i conduttori usano introdurre un ospite dicendo che “non ha bisogno di presentazioni”. Inutile dire che tale certificazione dovrebbe rispondere al criterio più ampio di oggettività.

Purtroppo nella televisione di oggi si fa ricorso quotidianamente ad una quantità di ospiti per i quali non sempre mi sembra si possa dire che il presentarli meriti introduzioni così celebrative.

Continua a leggere

L’equidistanza dai politici in campagna elettorale da parte del direttore di RaiNews24 Paolo Petrecca: una fotografia in cui abbraccia Matteo Salvini.

Ieri alle ore 10 e 31 il sito Dagospia ha pubblicato un articolo di Giuseppe Candela corredato da una fotografia in cui il direttore di RaiNews24 Paolo Petrecca posa insieme al politico Matteo Salvini mettendogli un braccio sulle spalle. Questa fotografia (scattata il 3 agosto scorso in piena campagna per le elezioni politiche 2022) fa un certo, brutto, effetto.

Per ricordarci che i direttori dei telegiornali Rai sono “in quota” alle forze politiche non c’è bisogno di una fotografia in cui li abbracciano. Però se quella foto è il risultato di una sorta di cercata ostentazione nel mezzo di una campagna elettorale, la situazione ti fa gridare: “DIMETTITI SUBITO!”.

Continua a leggere

L’informazione televisiva degli anniversari e le notizie come prodotto di consumo usa e getta

Quattro anni dal crollo del Ponte Morandi di Genova. Un anno dal ritorno al potere dei talebani in Afghanistan.

L’informazione televisiva di Ferragosto ha avuto i suoi due anniversari da ricordare. Intanto in tutte le redazioni è piombata la notizia della morte di Piero Angela pronta per essere inserita nelle agende di tutte le redazioni per ricordarne il primo anniversario tra un anno. Una notizia che ha messo decisamente in secondo piano l’anniversario della morte di Gino Strada.

Continua a leggere