Il Commissario Montalbano campione di ascolti a mani basse, in una tv estiva che raramente raggiunge il 14% di share in prima serata

 

Caro Luca Zingaretti, puntuale come il Ferragosto è arrivato il ciclo di repliche del Commissario Montalbano che solleverà gli ascolti dei prossimi 7 lunedì estivi di Rai 1. Ieri, la replica dell’episodio Le ali della sfinge, è stata vista da 4 milioni 450 mila telespettatori per un 22.5% di share che dimostra ancora una volta che sei imbattibile e che chiuderai anche l’estate 2014 come campione di ascolti di prima serata.

Un anno fa, dopo la rielezione del presidente Napolitano, attribuivo ad un arancino mangiato dal tuo Montalbano un alto valore simbolico:

Continua a leggere

L’arancino di Montalbano nel giorno del secondo insediamento di Napolitano

Caro Luca Zingaretti, il pubblico di Rai 1 si sarà potuto godere pienamente l’episodio intitolato Il gioco degli specchi della nuova serie de Il Commissario Montalbano (Rai 1) . Con la rielezione di Giorgio Napolitano alla presidenza della Repubblica, dovrebbe iniziare la fine dello stallo politico determinato dalle elezioni del febbraio scorso. Tutto dovrebbe tornare a mettersi in moto; nel bene e nel male. La maggioranza dei telespettatori italiani ieri si sono sintonizzati su Rai 1 per farsi accogliere e coccolare, da uno dei personaggi televisivi più amati (quasi 10 milioni di telespettatori e il 35% di share!).

Continua a leggere

Zingaretti frate bonario meglio di Clooney piacione

Caro Luca Zingaretti, Rai 1 sta per mandare in onda Il giovane Montalbano, prequel della serie Il commissario Montalbano (6 episodi, dal 23 febbraio). Nei panni di Salvo Montalbano ci sarà un attore che ”non ti somigghia pe niente”, l’attore dalla folta chioma riccia Michele Riondino. Le storie saranno tratte dai racconti di papà Andrea Camilleri e questo dovrebbe garantire la continuità con il personaggio e la struttura narrativa. Ma, l’incognita di non vedere un Montalbano senza il tuo volto, rimane la curiosità più grande di questa fiction. Oggettivamente tu non potevi interpretare Montalbano da giovane. Me ne sono fatto persuaso vedendo gli spot telefonico-internettiani di cui sei protagonista nei panni di un frate 2.0. Continua a leggere