Fiorello “testimonial” di Nautilus il nuovo programma di Federico Taddia su Rai Scuola

 

E a Glee venne il giorno della vittoria

Cara Maria De Filippi, ieri ho pensato a te e agli Amici di Maria De Filippi durante la puntata di Glee (su Italia1) intitolata “Le Nazionali”, in cui, “finalmente”, gli allievi del professor Schuester hanno vinto il trofeo. La gara-musicarella a colpi di cover in playback è stata improntata tutta sul sentimental-lacrimevole prima dell’apoteosi finale in cui gli studenti della William McKinley High School, finora considerati dei perdenti dai loro colleghi della scuola, sono stati ricevuti con gli onori che si riservano ai reduci di una impresa epica. Una puntata in cui il serial si fa film alla Rocky; la vittoria arriva al termine di una lunga, sofferente e incerta lotta contro avversari temibili, fortissimi, apparentemente imbattibili. Continua a leggere

Hellcats, una serie cancellata dopo la prima stagione e fin dalla prima puntata si capisce il perché

Caro direttore di Italia 1 Luca Tiraboschi, gli adolescenti che seguono i tuoi pomeriggi televisivi da ieri hanno un nuovo punto di riferimento a stelle e strisce: Hellcats. La prima puntata mi ha subito catturato per i profondi valori che esprime, a partire dall’agonismo esasperato che sfocia nell’invidia e nella cattiveria. Chi come me è allergico alle atmosfere canterine di Glee (dove non c’è nemmeno uno studente che tira fuori un fucile a pompa per fare una strage scolastica), è servito. Hellcats è una serie tv cattiva, cattivissima, quasi come Beautiful. Ecco arrivare Marti, la protagonista bionda del serial. E’ una ex ginnasta che ha fallito la carriera sportiva e si ricicla nell’universo acrobatico delle cheerleader per finanziarsi gli studi in legge. Continua a leggere

Giovanni Muciaccia, il conduttore condannato a non farsi venire altri attacchi d’arte che non siano quelli di Art Attack

Caro Giovanni Muciaccia, in attesa che Rai 2 diventi olimpica sto guardano una puntata del tuo Art Attack. Sei sempre il solito giovane ragazzone che eri. Non credo che siano puntate in replica; è che tu sei stato imbalsamato da qualche attacco di arte genetica della Disney che ti fa conservare per essere eternamente giovane. Hai appena mostrato come si costruisce un coloratissimo biglietto d’auguri tridimensionale con tre ante che si aprono e con una elaborata serie di oggetti di carta in sospensione aerea a sorvolare i biglietti ed i loro panorami. Dopo il “come si fa”, hai mostrato una serie di biglietti ultimati: il pipistrello che sorvola una dark city, due trapezisti in volo in un circo, una farfalla immersa nel verde della natura. Continua a leggere

Camilla Store, la freschezza di un volto felice di vestirsi come un personaggio dei manga

Cara Fiore Manni, in qualità di giovanissima fashion designer e personal stylist conduci Camilla Store su Super!, il canale di intrattenimento per ragazzi di De Agostini Editore sul canale 47 del digitale terrestre (visibile anche su Sky al canale 625). Camilla Store è un programma in cui una ragazzina alle soglie dell’adolescenza ti chiede dei consigli di moda e tu le cuci letteralmente addosso un look personalizzato secondo i suoi gusti, desideri, personalità, carattere. Eccoti con Margherita per la quale cucirai un look giapponese tipo manga. Continua a leggere