E a Glee venne il giorno della vittoria

Cara Maria De Filippi, ieri ho pensato a te e agli Amici di Maria De Filippi durante la puntata di Glee (su Italia1) intitolata “Le Nazionali”, in cui, “finalmente”, gli allievi del professor Schuester hanno vinto il trofeo. La gara-musicarella a colpi di cover in playback è stata improntata tutta sul sentimental-lacrimevole prima dell’apoteosi finale in cui gli studenti della William McKinley High School, finora considerati dei perdenti dai loro colleghi della scuola, sono stati ricevuti con gli onori che si riservano ai reduci di una impresa epica. Una puntata in cui il serial si fa film alla Rocky; la vittoria arriva al termine di una lunga, sofferente e incerta lotta contro avversari temibili, fortissimi, apparentemente imbattibili. Ma gli allievi del Glee Club della William McKinley High School hanno un’arma in più: il loro mentore-guru-insegnante-profeta professor Will Schuester. E’ a lui che prima di fare l’ingresso sul palcoscenico dedicano un pensiero straziante quasi quanto un urlo di Alessandra Amoroso. Stanno per giocarsi tutto su quel palcoscenico. Il professor Schuester entra nella stanza per partecipare al rito teatrale del “molta merda”. Prima però Finn (il ragazzo che ha rinunciato alla squadra di football per far parte del Glee Club) ha una dedica da fare pubblicamente al loro insegnante che è anche in corsa per il titolo di “insegnante dell’anno”. Per i suoi allievi del Glee Club lui è l’insegnante migliore che abbiano mai avuto, indipendentemente dal riconoscimento formale che assegnerà la scuola, “perché lei professore, ci ha fatto sognare”. Tutti i ragazzi della squadra “Le Nuove Direzioni”, commossi, annuiscono alle parole del loro compagno: Rachel, Mercedes (appena ristabilitasi da una indigestione che stava per farle perdere la finale!) e Kurt. Ma ora basta! Si sale sul palcoscenico per la grande sfida impossibile al gruppo dei “Vocal Adrenaline”. La regia non si impegna più di tanto per lasciare l’incertezza su chi vincerà visto che il numero e la qualità di inquadrature dedicate alle “Le Nuove Direzioni” fanno capire che per gli studenti della William McKinley High School questo è l’anno giusto. E la vittoria arriva, a sugellare uno dei sogni ai quali il professor Schuester li ha invitati a credere. Il professor Schuester vince anche il premio come miglior insegnante dell’anno mentre sul palcoscenico i suoi allievi intonano We are the champions (of the world, ovviamente) e dall’alto scende la pioggia di cartoncini colorati che illuminati dai riflettori sembrano un’esplosione stellare. Cara Maria De Filippi, in questa atmosfera da favoletta per bambini delle elementari ho pensato a te. Alle tante volte in cui gli allievi della scuola di Amici di Maria De Filippi si rivolgono a te, loro mentore-guru-insegnante-profeta, ringraziandoti pubblicamente perché hai realizzato il loro sogno. La passata stagione di Amici è stata l’apoteosi autocelebrativa dei sogni realizzati. Hai mostrato al pubblico tutti i migliori prodotti della tua scuola e, la loro presenza in gara, tutti insieme, è stato il più grande riconoscimento della gratitudine che quei ragazzi hanno verso di te. Il solo pensare a te e ad Amici di Maria De Filippi mi ha fatto di colpo rivalutare Glee. E’ proprio una bella serie tv.

2 risposte a "E a Glee venne il giorno della vittoria"

  1. viga1976 24 agosto 2012 / 10:08

    eh,già..nei tempi dell’opinionismo selvaggio,dopo aver assassinato il senso critico,che ti ritrovi:gente che spende e spande energia su sta robbbetta come se stessero vedendo chissà quale lezione di sociologia.Rocky,il primo ,era davvero onestissimo almeno.
    Odio gli adolescenti sgallettati e cantarini,ballerini, mi vengono in mente gli amici diversamente talentuosi della de filippo

    • akio 24 agosto 2012 / 10:22

      caro viga, ci stiamo facendo vecchi… ci stiamo…

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.