Mediaset: un’altra stagione da ricordare per quanto è stata brutta

Caro vice presidente e amministratore delegato Mediaset Pier Silvio Berlusconi, sparare sulla bassa qualità e sulla scarsa varietà della programmazione delle reti Mediaset è un esercizio banalmente inutile ma qualcuno deve pur farlo.

Una stagione iniziata con il Grande Fratello Vip che è andato oltre ogni mia peggiore previsione.

La cosa più interessante è stata la lite dello scolapasta mentre la cosa che resterà nella storia di Canale 5, oltre a Pamela Prati che urla “chiamatemi un taxi”, è stata l’esclusione di un concorrente per le sue frasi sulle donne. House Party e Selfie le cose cambiano hanno dimostrato che, il tocco di Maria De Filippi sulle novità televisive, è inesistente e produce mostri televisivi che al confronto fanno sembrare il suo Uomini e Donne un programma socialmente rilevante. Il “grande” Paolo Bonolis, al quale hai rinnovato il contratto, ha presentato la novità Music, un programma conduttorecentrico che inizialmente mi ha irritato e poi annoiato. Così come il moderno Alvin con il suo unicamente rumoroso Bring the noise. Dei grandi classici della programmazione Mediaset solo C’è Posta per Te non è stato più brutto del solito. Domenica Live e Pomeriggio 5 con Barbara D’Urso ormai prigioniera di Barbara D’Urso, invecchiando possono solo peggiorare e lo stanno facendo nel peggiore dei modi. L’Isola dei famosi è un programma alla deriva che al culmine del trash è stato salvato da un bacio di Paola Barale a Raz Degan. Le fiction Mediaset, sempre più brutte, hanno brillato per il crollo degli ascolti giunto ai minimi storici. Amici, programma di punta di Maria de Filippi è ormai la brutta copia di tutte le brutte copie di un talent show eppure, visto che al peggio non c’è fine, Amici16 è riuscito a superare in bruttezza tutte le precedenti edizioni raggiungendo il picco di sgradevolezza con lo scherzo fatto a Emma Marrone esaltato da Striscia la Notizia. Il Matrix di Nicola Porro è stato l’unico programma che merita la mia sufficienza compensata però dall’insufficienza grave della versione di Piero Chiambretti già da tempo ombra del Pierino che fu e che mai più potrà essere. Caro vice presidente e amministratore delegato Mediaset Pier Silvio Berlusconi, in un contesto così catastrofico da #maiunagioia, di gioie dovresti averne vissute due. La prima quando la Rai ti è venuta a chiedere di darle Maria De Filippi per co-condurre il Festival di Sanremo e la seconda quando la finale di Champions League trasmessa da Canale 5 ha fatto l’ascolto più alto dell’anno battendo anche il Festival di Sanremo. In attesa di vedere come va a finire l’incerta guerra con Vivendi, l’unica certezza è che la stagione che si conclude conferma che un programma brutto della Rai è da premio Oscar in confronto ad un programma bello di Mediaset.

Annunci

One thought on “Mediaset: un’altra stagione da ricordare per quanto è stata brutta

Add yours

  1. Rinnovamento radicale
    Secondo me, il rinnovamento di Mediaset deve partire dalla valorizzazione del capitale umano. Via le pseudo ed enfatiche conduttrici, via le fatue interviste e le frasi ovvie. Via gli strilli di finte indignazioni e gli annunci ai quattro venti di spettacoli rivoluzionari. Via le grida al lupo al lupo. Si assumano le persone vere, i veri artisti, i giornalisti, gli economisti ed i politologi, gli scienziati ed i critici cinematografici di chiara fama e con una salda preparazione internazionale.
    La tivù degli anni Ottanta, sia pubblica che privata, non è più un punto di riferimento, ma da buttare nella pattumiera in modo definitivo. AMEN.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: