Maria De Filippi non è così coraggiosa come sembra

Cara Maria De Filippi, ultimamente non dimostri di avere un grande coraggio professionale. Per l’ennesima volta non sei andata in onda di sabato con C’è posta per te in occasione della finale del Festival di Sanremo. Tu, la regina degli ascolti televisivi hai rinunciato allo scettro senza nemmeno tentare di difenderlo anche solo per dimostrare a te stessa che una regina non ha paura di scendere dal trono per una sera.

Tu mi dirai che davanti ad una trasmissione della concorrenza che fa il 50% di share non ha alcun senso per una tv commerciale farsi schiacciare facendo il 10% di share se ti va bene. Ok, lasciamo stare il Festival di Sanremo e prendiamo Pequenos Gigantes, il nuovo programma da te prodotto per Canale 5 che sa di vecchissimo (il venerdì alle 21.15).

Si tratta di uno show che è una via di mezzo tra Chi ha incastrato Peter Pan? di Paolo Bonolis e Io Canto di Gerry Scotti. Squadre di bambini di diverse età capitanate dall’ex marito di Belen, dall’ex primo ballerino di Amici e da un ex cantante dell’ex gruppo Ragazzi italiani e “giudicate” dalla giuria composta da un certo Francesco Arca, dall’attrice della telenovela Il Segreto Megan Gracia Mantaner e da Claudio Amendola, l’unico di un certo rilievo che però così lo se lo gioca il rilievo. I bambini si esibiscono in giochini e in dialoghi con gli adulti oppure cantano canzoni da adulti. Una tv così vecchia (“Ma che carini!”, urlava Sandra Milo nel suo Piccoli fan) che se proprio la volevate riproporre avrebbe avuto bisogno di un pezzo da 90 alla conduzione e non certo di Belen Rodriguez che ha dimostrato ancora una volta che senza un conduttore vero accanto (o una Maria De Filippi in giuria a guidarla) è meno conduttrice della imitazione che di lei fa Virginia Raffaele. Il pezzo da 90 per condurre Pequenos Gigantes avresti potuto essere tu se avessi avuto il coraggio di mettere la faccia sul tuo ennesimo brutto programma. Ma non lo hai fatto. Non certo per limitare la tua sovraesposizione, visto che in questa stagione tv sei stata e sei in video con quattro programmi (Tu si que vales, Uomini e Donne, C’è posta per te, Amici). No, non hai messo la faccia in Pequenos Gigantes perché non saresti in grado di relazionarti con i bambini protagonisti. Non è la tua cifra televisiva e non avresti potuto reggere il confronto con il Paolo Bonolis di Chi ha incastrato Peter Pan?. Così, la coraggiosa Maria De Filippi, ha mandato avanti la aspirante fatina Belen Rodriguez con la speranza che fosse in grado di non guardarsi allo specchio e di fare la mammina tv. Risultato: Pequenos Gigantes è più brutto del Piccoli fan per cui veniva crocifissa tutti i giorni Sandra Milo. Cara Maria De Filippi, ultima prova della tua mancanza di coraggio è stata la puntata di ieri sera di C’è posta per te. Per la prima volta ti scontravi con la nuova edizione di Ballando con le stelle e dovevi tirare fuori i muscoli. Così dal cappello del tuo programma registratissimo hai tirato fuori l’ennesima ospitata di Luciana Littizzetto che stavolta ha mandato la posta a Belen Rodriguez per farsi consigliare una migliore strategia social. Lo sketch si è sviluppato così. Hai mostrato un foto-confronto social tra le due bellezze quando si lavano i denti, quando si svegliano alla mattina, quando sono a letto malate. L’effetto “la bella e la bestia” ha suscitato grande entusiasmo in primis in te che però non sei stata solo a guardare. Ti sei messa in gioco come quando ballasti Pulp fiction con John Travolta. Stavolta hai indossato la tuta per rifare in studio gli esercizi di ginnastica postati da Belen nei suoi video sui social network. Tu mi dirai che una cosa del genere dimostra il tuo coraggio. No, dimostra solo che ogni tanto hai bisogno di immergerti fisicamente e non solo a parole nell’atmosfera trash dei tuoi programmi televisivi, come hai fatto nel gran finale dello sketch. Ti sei sdraiata sulla poltroncina delle “vittime/giustizieri” di C’è posta per te per fare il selfie/social con la Littizzetto e Belen sotto la mega scritta C’è posta per te debitamente messa come sfondo dalla regia. La firma del marketing trash di Mediaset su un programma trash di Maria De Filippi.

Annunci

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...