I fatti vostri: secondo me Paolo Fox ancora rosica per una strepitosa battuta del 2008 di Giancarlo Magalli

Caro Michele Guardì, ci sarà un perché se l’astrologo Paolo Fox è sbottato in diretta per rivendicare i suoi 18 minuti di tempo facendo una piazzata ai colleghi de I fatti vostri (su Rai 2 il 19/1/16). Evidentemente il suo contratto con Rai 2 prevede quei 18 minuti da gestire in prima persona come un “sole” in mezzo ai pianeti Adriana Volpe, Demo Morselli, Marcello Cirillo e Giancarlo Magalli che in quel momento lui probabilmente ritiene debbano solo fargli da cornice.

L’astrologo è sbottato “erano anni che volevo dirvelo!”, perché il resto del cast lo disturbava mentre lui raccontava l’oroscopo, e si è lamentato che i suoi 18 minuti erano diventati solo 8 (il post di Massimo Galanto di Tv Blog-Blogo da cui ho appreso la “notizia” con tanto di video). Era così arrabbiato da andare oltre la protesta vantandosi polemicamente degli ascolti dello spazio da lui gestito. Caro Michele Guardì, quella alimentata da Paolo Fox è una piccola ma significativa polemica.

L’inamovibilità in Rai delle tue creature televisive evidentemente alimenta l’autoreferenzialità di chi si ritiene indispensabile in quel contesto televisivo. Se così fosse, l’unico colpevole saresti tu, sia dei 18 minuti concessi per contratto all’ oroscopo, sia del mancato rispetto della durata di quello spazio. Non sarà di certo una bizza di Paolo Fox a farti perdere il posto di inamovibile di tutti gli inamovibili Rai. Sabato scorso Giancarlo Magalli era ospite di Tv Talk su Rai 3 per parlare dei Fatti vostri, del suo cameo in un episodio di Coliandro ed ha anche parlato del “fattaccio Fox”. Dopo aver smorzato “il fattaccio Fox” dicendo che l’astrologo aveva ragione e che il suo è uno spazio importante della trasmissione, ha chiuso con una battuta che vale molto di più di qualsiasi voglia di smorzare “il fattaccio”:

“Paolo Fox non si rende conto che di lui, da 10 anni, me ne becco 15 minuti al giorno”.

Caro Michele Guardì, non mi sono mai piaciuti i tuoi programmi televisivi (al termine del post pubblico alcuni vecchi post in proposito). Tra le cose che ritengo più assurde dei tuoi programmi c’è proprio lo spropositato spazio concesso da anni, tutti i giorni, all’oroscopo di Paolo Fox. Quando la Rai ti ha concesso di concedere all’oroscopo perfino gli “speciali” in prima serata ho seriamente pensato di non pagare più il canone. Così scrivevo nel 2007:

“Caro Michele Guardì, l’attesa della lettera con l’invito a pagare 104 euro di abbonamento, mi è resa ancora più amara dai tuoi speciali astrologici con Paolo Fox. Vederlo seduto sul trono rosso al centro del palcoscenico di una emittente del servizio pubblico, mi fa rivalutare gli sproloqui gratuiti (nel senso di… gratis) dei tronisti della De Filippi. Caro Michele Guardì, per fortuna non sono “un pesce in amore”; secondo l’astrologo Fox, nel 2007 avranno “il Giove dissonante e se c’è stata una crisi negli ultimi mesi del 2006 dovete stare molto attenti… perché questo anno non permetterà di portare avanti delle relazioni che non valgono… ecco perché in qualche caso un nativo pesci potrebbe decidere persino di intraprendere una nuova strada in amore”. Caro Michele Guardì, almeno i tronisti della De Filippi non si vestono come gli angioletti che fanno da cornice a Bonolis e Laurenti nella pubblicità del caffè” (da carotelevip.splinder.com del 3/1/2007).

Già, l’avevo rimosso; allora Paolo Fox si presentava in tv sulla seconda rete Rai vestito tutto di bianco per caratterizzare il personaggio come angelico e rassicurante. Caro Michele Guardì, sentire Paolo Fox che si lamenta del tempo tolto al suo spazio mi ha fatto la stessa brutta impressione che mi faceva già nel 2010:

“Caro Michele Guardì, non è possibile scampare alle intere mezz’ ore che la televisione pubblica, per tua autorale intercessione, dedica all’ oroscopo di Paolo Fox. La notizia per “gli amici del Toro” è che “fosse per voi andrebbe bene… ma ci sono i problemi familiari, un parente che sta male, un difficile rapporto genitori-figli… speriamo che il Marte nervoso se ne vada… è da ottobre che ci perseguita… io soffro come voi… state calmi”. Caro Michele Guardì, sei l’autore con il maggior numero di programmi affidati da una rete Rai ad un autore e il tuo unico pregio è di riuscire a mantenerli tutti brutti in egual misura negli anni. Più brutte dei tuoi programmi ci sono solo le tinte per capelli usate da Marcello Cirillo e Paolo Fox: due tue creature che fanno di te il Carlo Rambaldi della televisione italiana” (da carotelevip.splinder.com del 22/4/2010).

Caro Michele Guardì, l’unica vera curiosità che può suscitare la sfuriata del 19/1/2016 di Paolo Fox è legata alla genesi della sua sofferenza repressa che gli ha fatto confessare: “erano anni che volevo dirvelo!”. Beh, non ci crederai ma in un mio post del 2008 c’è la possibile genesi di questa sofferenza/disagio dell’astrologo Paolo Fox. Scrivevo allora a Giancarlo Magalli:

“Caro Giancarlo Magalli, la tua presenza alza il livello di guardabilità di Piazza Grande: da impossibile ad appena guardabile. Questo perché ogni tanto infilzi i tuoi colleghi con battute taglienti la cui attesa fa ingoiare anche il rospo degli interventi fuori campo di Michele Guardì. Come quando la Leofreddi ha osannato gli alti ascolti che raggiungono gli interventi di Paolo Fox e tu hai spiegato come è possibile: “Hanno trovato un televisore ancora acceso in un cassonetto: era sintonizzato su di noi”. Caro Giancarlo Magalli, mi sembra un ottimo auspicio per il nuovo teleanno” (da carotelevip.splinder.com del 4/1/2008).

Incredibile, vero? Secondo me è dal giorno di quella strepitosa battuta di Giancarlo Magalli sugli ascolti dello spazio di Paolo Fox (“Hanno trovato un televisore ancora acceso in un cassonetto: era sintonizzato su di noi”), che Paolo Fox sta rosicando. E se Magalli continuerà a farlo rosicare, che Paolo Fox vada pure in onda per 18 minuti al giorno su Rai 2.

***

Il trono di Raidue (da carotelevip.splinder.com del 3/1/2007)

Caro Michele Guardì, la tua inamovibilità è uno dei punti fermi di Raidue. Nel televuoto del periodo natalizio la tua presenza è ancora più evidente. Piazza Grande è, da anni, anni e anni, uno dei monumenti alla scarsa fantasia degli autori televisivi italiani. La tua Mattina in Famiglia è solo la conferma che si potrebbe fare a meno della tua prestigiosa firma (e di Adriana Volpe). Eppure, per Raidue, sei la bandiera che sventola con qualunque vento politico. L’attesa della lettera con l’invito a pagare 104 euro di abbonamento, mi è resa ancora più amara dai tuoi speciali astrologici con Paolo Fox. Vederlo seduto sul trono rosso al centro del palcoscenico di una emittente del servizio pubblico, mi fa rivalutare gli sproloqui gratuiti (nel senso di… gratis) dei tronisti della De Filippi. Caro Michele Guardì, per fortuna non sono “un pesce in amore”; secondo l’astrologo Fox, nel 2007 avranno “il Giove dissonante e se c’è stata una crisi negli ultimi mesi del 2006 dovete stare molto attenti… perché questo anno non permetterà di portare avanti delle relazioni che non valgono… ecco perchè in qualche caso un nativo pesci potrebbe decidere persino di intraprendere una nuova strada in amore”. Caro Michele Guardì, almeno i tronisti della De Filippi non si vestono come gli angioletti che fanno da cornice a Bonolis e Laurenti nella pubblicità del caffè.

Magalli comincia bene (da carotelevip.splinder.com del 4/1/2008)

Caro Giancarlo Magalli, la mattina del 1° gennaio in Piazza Grande hai messo da parte le interviste strappalacrime per intervistare “in esclusiva” il topone Geronimo Stilton. Hai magnificato la filosofia di vita del fantastico regno di Topazia che promuove l’amicizia, la serenità e la felicità (Stilton però promuove anche il suo ultimo libro in cui ci sono le pagine che strofinate emanano profumi e puzzette). Sempre meglio le puzzette di Stilton che le risate sguaiate di Gianluca Guidi, l’oroscopo infinito di Paolo Fox e l’inconsistenza di Monica Leofreddi (chi ha potuto anche solo immaginare di proporla per condurre l’Isola dei famosi?). Caro Giancarlo Magalli, la tua presenza alza il livello di guardabilità di Piazza Grande: da impossibile ad appena guardabile. Questo perché ogni tanto infilzi i tuoi colleghi con battute taglienti la cui attesa fa ingoiare anche il rospo degli interventi fuori campo di Michele Guardì. Come quando la Leofreddi ha osannato gli alti ascolti che raggiungono gli interventi di Paolo Fox e tu hai spiegato come è possibile: “Hanno trovato un televisore ancora acceso in un cassonetto: era sintonizzato su di noi”. Caro Giancarlo Magalli, mi sembra un ottimo auspicio per il nuovo teleanno.

C’è un pubblico che s’informa con I fatti vostri (da carotelevip.splinder.com del 22/4/2010)

Caro Michele Guardì, i tuoi Fatti vostri fanno informazione. C’è la rassegna stampa condotta da Adriana Volpe. Anzi no, lei non la può condurre da sola perché l’Ordine dei giornalisti altrimenti non giustificherebbe la propria esistenza. La Volpe legge i titoli e un giornalista di un quotidiano spiega la notizia. Poco dopo la Volpe lascia il piglio serio da “titolista” e indossa il piglio serio di “divulgatrice”, nello spazio dedicato ad “Alimentazione e allergie”. Insieme allo chef propone i tonnarelli al pesce azzurro mettendo in guardia chi è allergico al nickel di non usare il tonno in scatola perché potrebbero essercene dei residui. Una importante notizia anche per noi che usiamo il tonno in scatola quasi tutti i giorni. Giancarlo Magalli, oltre al gioco del furgoncino, cura il momento della notizia del giorno: la nube di cenere e detriti generata dall’eruzione vulcanica islandese. Una notizia di stretta attualità. Gli esperti convocati nel tuo studio ci tranquillizzano: ci tranquillizza il vulcanologo, ci tranquillizza il bronco-pneumologo, ci tranquillizza il meteorologo. L’effetto nube è finito ma ora che l’avete detto ai Fatti vostri abbiamo la certezza che l’abbiamo scampata. Invece non è possibile scampare alle intere mezz’ore che la televisione pubblica, per tua autorale intercessione, dedica all’oroscopo di Paolo Fox. La notizia per “gli amici del toro” è che “fosse per voi andrebbe bene… ma ci sono i problemi familiari, un parente che sta male, un difficile rapporto genitori-figli… speriamo che il Marte nervoso se ne vada… è da ottobre che ci perseguita… io soffro come voi… state calmi”. Caro Michele Guardì, sei l’autore con il maggior numero di programmi affidati da una rete Rai ad un autore e il tuo unico pregio è di riuscire a mantenerli tutti brutti in egual misura negli anni. Più brutte dei tuoi programmi ci sono solo le tinte per capelli usate da Marcello Cirillo e Paolo Fox: due tue creature che fanno di te il Carlo Rambaldi della televisione italiana.

La telestagione che verrà: Guardì supera il ventennio di tv (da carotelevip. Splinder.com del 25/7/2010)

Caro Michele Guardì, più auspico un tuo ridimensionamento in Rai e più la Rai ti esalta. La tua Mattina in famiglia del sabato e domenica viene promossa da Rai 2 a Rai 1, in una sorta di fusione fredda intitolata Uno Mattina-In Famiglia (il titolo non può che essere uscito dalla tua mente sconfinata di autore). Subito dopo, alle 11.30, dovrai correre su Rai 2 perché, purtroppo, Mezzogiorno in famiglia non è stata cancellata e l’abbonato continuerà a pagare parte dei compensi di questo cast: Amadeus, Laura Barriales, Sergio Friscia e Paolo Fox. Ma la settimana non è fatta solo di sabato e domenica. Mezzogiorno viene anche di lunedì, martedì, mercoledì, giovedì, venerdì e senza di te Rai 2 non sarebbe la Rai 2 che è, dunque, per il ventunesimo anno consecutivo, il mezzogiorno di Rai 2 sarà cosa tua con la squadra dei Fatti vostri al gran completo: Giancarlo Magalli, Adriana Volpe, Marcello Cirillo e Paolo Fox. Caro Michele Guardì, è da anni che ho smesso di cercare le parole per dire quanto è brutta la tua televisione ma non è per questa mia carenza che smetterò di chiudere i post che ti riguardano con quel grido disperato con cui Gianfranco Funari si chiedeva: “Chi è Guardì?”.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: