Streaming Renzi-Grillo: il moviolista Zoro ci mostra l’ex gieffino, ora grillino, Rocco Casalino al lavoro

Caro Diego Bianchi in arte Zoro, in qualità di moviolista del backstage del teatrino della politica italiana, ieri a Gazebo (Rai 3 martedì, mercoledì e giovedi ore 23.15) hai documentato cosa accadeva nella sala stampa attigua alla sala della Camera dei deputati, dove si stava svolgendo la consultazione in streaming tra il presidente del consiglio incaricato Matteo Renzi e il comico Beppe Grillo. Quello che tu chiami “circo mediatico” si è arricchito ultimamente di un personaggio funambolico: Rocco Casalino, uno dei responsabili della comunicazione del Movimento 5 Stelle.

Casalino, già noto al grande pubblico dei reality show per essere stato uno dei concorrenti del Grande Fratello 1, ora è un giornalista di parte e ci tiene tanto a non essere considerato un ex gieffino ma un attivista grillino. Un paio di settimane fa è salito agli onori della cronaca per un suo duro attacco a Daria Bignardi rea di aver fatto una domanda sulla passione per il fascismo da parte del padre della star grillina del momento: il deputato Alessandro Di Battista (il mio post su quella intervista). Ieri tu ce lo hai mostrato al lavoro mentre cerca di dare un ordine all’incontro tra Grillo e i giornalisti che si sarebbe tenuto pochi minuti dopo la fine del duello con Renzi. Ecco come hai spiegato al tuo pubblico quello che Casalino stava facendo:

“Intanto esce Rocco Casalino quindi si prepara l’eventone, il match. Allora cosa ci viene a chiedere, o anche a proporre, organizzare, Casalino? Vuole fare una cosa ordinata. Dice, ci sono domande? Chi vuole fare domande? E tutti a dire, fammi prima sentire. Lui fa un elenco di giornalisti che potenzialmente potrebbero fare domande. Prima di vedere lo streaming, ovviamente”.

Si tratta di un retroscena molto significativo perché si è visto che ci sono persino dei giornalisti che gli danno retta e non lo invitano ad andarsi a fare una passeggiata quando lui intima:

“Perché se non facciamo così, lui, due domande e poi se ne va. Ve lo dico. In modo tale che rispettiamo anche voi, il vostro lavoro”.

Un attimo dopo, la tua telecamerina mostra il gran caos alimentato da Beppe Grillo nell’incontro con i giornalisti. Il solito incontro a senso unico in cui lui sbraita un monologo e rifiuta qualsiasi contraddittorio alla faccia del poverino Casalino. Caro Diego Bianchi in arte Zoro, stavolta la tua moviola mi è piaciuta moltissimo perché ha analizzato compiutamente l’inutilità del più inutile di tutti i grillini. Uno che pensa di organizzare la comunicazione di Beppe Grillo si definisce da solo. Lui che ci tiene tanto a non essere identificato come Rocco Casalino del Grande Fratello 1, non si rende conto che, rispetto al ruolo che ricopre oggi, quella di ex gieffino è una qualifica di elevata professionalità.

Una risposta a "Streaming Renzi-Grillo: il moviolista Zoro ci mostra l’ex gieffino, ora grillino, Rocco Casalino al lavoro"

  1. viga1976 20 febbraio 2014 / 11:15

    sarebbe come spacciarsi per il maestro di musica di steve vai ❤ sempre avanti rocco!

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.