Il capo della Cia aveva l’amante a insaputa del Presidente degli Stati Uniti d’America e Barack Obama in tv fa più ridere di Silvio Berlusconi.

Caro David Letterman, non sforzarti nell’inutile tentativo di farmi ridere sul caso Petreaus perché non potresti mai superare il presidente Obama che mi sta facendo morire dal ridere. Ieri ha tenuto la prima conferenza stampa da quando è stato rieletto Presidente degli Stati Uniti d’America. Come sempre, sembrava il set di The West Wing, solo che stavolta Obama anziché ispirarsi a Martin Sheen mi ha dato l’impressione di ispirarsi a Silvio Berlusconi; superandolo in comicità. Come da copione, la prima domanda è stata sul caso Petreaus. Il giornalista Ben Feller (AP Chief White House Correspondent, nella foto), in puro stile Tutti gli uomini del presidente, ha chiesto ad Obama se poteva rassicurare “il popolo americano” che a seguito del caso Petreaus non c’è stata la divulgazione di informazioni confidenziali mettendo a rischio la sicurezza nazionale.

Obama ha risposto: “Al momento non ho alcuna prova che, in base al materiale che mi è stato mostrato, siano state diffuse informazioni classificate e che potrebbero avere un impatto sulla nostra sicurezza nazionale”. Che divertimento! Nemmeno gli sceneggiatori di Hollywood gli avrebbero messo in bocca delle parole così melmose come “al momento”, “non ho alcuna prova”, “in base al materiale che mi è stato mostrato”. Quando al cinema vediamo il presidente Usa rappresentato in difficoltà, c’è sempre un velo di drammaticità. Dopo la conferenza stampa di ieri di Obama, quel cliché dovrà essere rimodellato verso il tragicomico. Si perché la domanda di Feller si è conclusa chiedendo al comandante in capo se non ritenesse di essere stato informato in ritardo sul caso Petreaus, visto che la Casa Bianca afferma che la prima nota al riguardo Obama l’ha ricevuta l’8 novembre scorso. Silenzio, su questo, silenzio. Sul fatto che il capo della Cia avesse l’amante a insaputa del Presidente degli Stati Uniti d’America, silenzio da parte del Presidente degli Stati Uniti d’America. Sembrava scritta dagli sceneggiatori di Hollywood (o forse di Bollywood? Boh e pure mah) anche la parte in cui Obama ha lodato il generale Petreaus per i grandi servigi resi alla nazione, passando poi a lodare l’Fbi che sta conducendo queste importantissime indagini. Come da copione, la seconda domanda ha spazzato via il caso Petreaus, portando Mr. President a parlare di economia. Mr. President prende il coraggio di chi sa che su quel tema si può incartare la conferenza stampa come si vuole e via! verso la dichiarazione populista “Più tasse per i più ricchi!”. Caro Caro David Letterman, ho seguito la conferenza stampa in diretta alle 19.30 su Rai News. Grande show. Devi sapere che i preserali della tv italiana sono poco divertenti e Obama ieri ha dimostrato di avere un futuro come conduttore di programmi televisivi preserali divertenti. Quando dico che Obama sta superando Berlusconi in comicità, mi riferisco al fatto che riesce a far ridere senza raccontare delle sciocche barzellette. Perché quello che racconta Obama sul caso Petreaus, non sono barzellette, vero?

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.