Studio Aperto e il giornalismo alla ricerca su facebook della Belen perduta

Caro direttore di Studio Aperto Giovanni Toti, la carriera di Belen Rodriguez ha perso la sua spinta propulsiva ma tu non te ne capaciti. Per te è indispensabile continuare a fare servizi giornalistici su di lei anche se non c’è niente da dire. Ieri, hai dedicato a Belen, 1 minuto e 40 secondi del telegiornale, con il lancio della conduttrice in studio e il servizio di una giornalista che non si è firmata. Alla situazione in Medio Oriente, con lancio di missili tra palestinesi e israeliani, hai dedicato 1 minuto e 10 secondi di aggiornamento di Gabriella Simoni dalla redazione. Vi immagino, durante la riunione di redazione, in difficoltà nel trovare un servizio da fare su Belen che non offre più alcuno spunto.

Ed ecco che qualcuno dei tuoi giornalisti tira fuori l’idea che salva l’edizione di Studio Aperto di ieri sera dal rischio di “un buco su Belen”; andare a spulciare il suo profilo facebook alla ricerca della Belen perduta, quella di cui tanto si è parlato negli ultimi 2/3 anni. Tu senti il dovere verso i tuoi telespettatori di tenerli aggiornati sul tema e puoi vantarti di essere rimasto il solo a farci un servizio nell’edizione principale del telegiornale. Ecco, è il momento della notizia su Belen. La conduttrice in studio Silvia Carrera lancia il servizio: “Belen, maestra di bellezza su internet, spiega alle sue fan come fare per avere i capelli come i suoi”. Parte il servizio, con il seguente testo giornalistico, non firmato da una tua giornalista che così ha voluto lasciare a te tutta la responsabilità del contenuto:

“Ancora lei! E stavolta come non l’avete mai vista! Ma anche stavolta per far parlare di sé: Belen Rodriguez. La bella argentina pare non saper stare lontana dai suoi fan e soprattutto dai social network. L’ultima trovata, sul profilo facebook, in versione parrucchiera. Gli scatti incriminati sono questi. Belen dà una serie di consigli di bellezza per tutte le fan che vogliono assomigliarle. Insomma, condivide anche colore e ossigeno. Prima aveva pubblicato le foto del compleanno col fidanzato Stefano De Martino. Il pancione. E infine anche un filmato amatoriale in cui i due fidanzati cucinano insieme. Oggi Belen si è messa in testa di fare l’esperta di chatouche. Qual è il tuo colore di capelli? Le chiedono in tante e lei risponde con questa foto e annessa spiegazione. Avere un castano naturale con punte schiarite, proprio come la showgirl più amata d’Italia, non è difficile. Prima fase: cotonare la testa e poi mescolare decolorante e ossigeno. Seconda fase: applicarlo sui capelli. Terza fase: aspettare. Niente di impossibile ma il segreto, spiega la showgirl, sta tutto nella precisione. Che dire? Una lezione da guru della bellezza che per oggi finisce qui. Dopo, compleanno, pancione, cucina, beauty, arriverà prima o poi la versione zen di Belen?”

Caro direttore di Studio Aperto Giovanni Toti, è proprio vero che la carriera di Belen Rodriguez ha perso la sua spinta propulsiva ed è altrettanto vero che Studio Aperto ha avuto la sua ultima spinta propulsiva nel 1991, quando Emilio Fede diede per primo la notizia dello scoppio della Prima Guerra del Golfo. E ho detto Emilio Fede.

11 risposte a "Studio Aperto e il giornalismo alla ricerca su facebook della Belen perduta"

  1. alessandramignone84 17 novembre 2012 / 11:00

    Io penso che Studio Aperto vada benissimo così, basterebbe cambiarne il nome in Varietà Studio Aperto o qualcosa del genere, così da porre fine una volta per tutte ad ogni polemica sulla professionalità, e l’opportunità delle loro scelte editoriali…Con un nome così sembrerebbe immediatamente tutto al suo posto.

    • akio 17 novembre 2012 / 11:03

      semplice ed efficace. Brava Alessandra.

  2. margueritex 16 novembre 2012 / 16:32

    scusa Akio ma che fine ha fatto la signora Falcetti??????
    e la signorina bruna di rai 2 che era la controfigura della signora Mara e della signora Barbara???
    sono preoccupatissima

    • akio 17 novembre 2012 / 11:05

      la falcetti per il momento fa l’ospite a mediaset la bianchetti potrebbe essersi ritirata in convento per riflettere sui suoi flop televisivi

      • margueritex 17 novembre 2012 / 13:48

        naaaaaaaaaaaaa….tutto ciò è terribile

  3. Sergio Calamandrei 16 novembre 2012 / 13:27

    Apprezzo Belen ma apprezzo moltissimo il post di Akio che condivido in pieno, come molto spesso mi accade.

    • akio 16 novembre 2012 / 15:37

      grazie caro sergio, diciamo che belen va apprezzata per quello che è riuscita a fare nel mondo dello spettacolo italiano ma come tanti e tante che l’hanno preceduta ora è il momento del calo fisiologico

      • Sergio Calamandrei 18 novembre 2012 / 21:08

        Già, ho fatto vedere ai miei figli, che non lo conoscevano, IL CICLONE con la Estrada. Un tempo pareva non ci fosse che lei in tv. Certo che la lingua spagnola butta bene…

      • akio 19 novembre 2012 / 12:24

        incredibile vero. sembrava che la tv non potesse fare a meno di lei. te lo ricordi che la prese anche fazio ad anima mia?

  4. dolores 16 novembre 2012 / 10:43

    ma cavolo xkè non la lasciate in pace? Vi frigge ke ancora si parla di lei. resterà cmq l’unica e ritornerà + bella e forte di prima.

    • akio 16 novembre 2012 / 12:12

      A me di belen poco importa. Dell’informazione fatta da una testata che usa una concessione pubblica mi interessa un po’ di più

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.