Uno Mattina e Il caso Spotlight: quello che hanno detto nella puntata del 3/3/2016

Cara Francesca Fialdini, oggi è giovedì ed ho aspettato lo spazio cinema di Uno Mattina perché mi avevi scritto su twitter che forse sareste tornati a parlare del film Il caso Spotlight, Oscar come miglior film. E’ da lunedì che parlo e non mi capite. Quello che continuo a chiedervi (a voi come ad altre trasmissioni) è di dire chiaro e tondo che, alla gravità dei fatti penali rilevati, si aggiunge la gravità dei silenzi delle autorità ecclesiastiche che insabbiarono quei fatti. E’ questo il tema principale del film (basta vedere il trailer per capirlo). E’ questa la denuncia del film: non devono accadere mai più casi di preti pedofili e la Chiesa non deve mai più coprirli qualora accadessero di nuovo. Niente, questa semplice ma fondamentale cosa, proprio non ce la fate a dirla (ho usato i colori magari ti aiuta). La battuta che ti ho fatto in tal senso su twitter non era né maliziosa né in malafede. Era un modo “social” per sollecitarti a dirlo con la tua autorevolezza/testimonianza di donna credente e cattolica prima che conduttrice e giornalista del servizio pubblico.  

Questo è quello che avete detto oggi nello spazio cinema di Uno Mattina su Rai 1:

Paolo Sommaruga: Dobbiamo dire che il film che ha vinto l’Oscar è un grandissimo film, Il caso Spotlight. Io ci voglio tornare perché racconta una storia vera, l’inchiesta del giornale di Boston che portò alla luce alcuni casi di pedofilia, abusi commessi da sacerdoti della diocesi di Boston. E ieri il cardinale, l’archivescovo di Boston il cardinale O’Malley ha detto che questo film, come il lavoro dei mass media ha aiutato la Chiesa a fare un po’ di trasparenza, a iniziare un’opera di pulizia al suo interno.

Francesca Fialdini: e che va visto! E’ un film che va visto.

Cara Francesca Fialdini, da abbonato Rai, da telespettatore e da blogger televisivo, ho perso la mia “piccola battaglia” di dialogo costruttivo con te, una importante conduttrice e giornalista del servizio pubblico Rai.
Da questa “piccola battaglia” (da te definita ostinazione che premia solo te stesso… anzi non premia nessuno. Al massimo ti appaga e non si capisce come…) ne esco con la deludente conferma che, in certi casi, è inutile aspettarsi la completezza dell’informazione.

ps. Tu almeno alla fine hai invitato il pubblico ad andare a vedere il film. Il giornalista di lungo corso Franco Di Mare invece, silenzio assoluto su Il caso Spotlight; un film sul valore del giornalismo. 

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , ,

4 thoughts on “Uno Mattina e Il caso Spotlight: quello che hanno detto nella puntata del 3/3/2016

  1. albergarba ha detto:

    Su “Il caso Spotlight” i giornalisti italiani fingono di non capire e di non porsi le domande implicite che il caso pone: “E in Italia? e voi giornalisti?”. Sommaruga prima e la Fialdini poi nicchiano. E così fan tutti. La linea è: quanto è accaduto, è accaduto all’estero, il Vaticano non sapeva ma si scusa e ora farà pulizia. Sto riascoltando la puntata di Radio Anch’io del 1 marzo, ne avevo ascoltato solo l’ultima parte in diretta, ultima parola, senza replica, era stata lasciata ad un vescovo italiano: unici casi affrontati ridotti a “sospetti” e “dicerie” con particolare attenzione alle anime ferite dalle “dicerie”. “Il caso Spotlight” non è un film che “va visto” come invita a fare la Fialdini, ma è un caso che dovrebbe far riflettere. Riflettere non si vuole perché si dovrebbe puntare il dito sull’omertà per convenienza e vigliaccheria di un certo tipo di giornalismo e la copertura di cui gode il clero, che se era forte nella “enclave” cattolica di Boston, figurarsi in Italia. Questi casi assurgono agli onori della cronaca, non quando il clero si autodenuncia, ma quando alle vittime non resta che chiedere il risarcimento dei danni nelle aule dei tribunali, come nel caso degli ex allievi dell’istituto per sordomuti Provolo di Verona.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: