Antonella Steni dimenticata dalla Rai: sarebbero bastati dieci minuti su Google per buttare giù un bel pezzo in ricordo dell’attrice

Caro Paolo Limiti, chissà, forse dovremo aspettare il tuo ritorno con un programma in Rai per vedere ricordare e celebrare come si deve i grandi dello spettacolo italiano che ci lasciano.

Il 18 gennaio scorso è morta Antonella Steni e la Rai “se l’è dimenticata” come scrive Mariano Sabatini su La Città Quotidiano:

“E’ un fiume ininterrotto sulla mia pagina pubblica Facebook e su Twitter di commenti, tra rimpianto e indignazione, per la scomparsa passata sotto silenzio da Rai e giornali dell’attrice-cantante Antonella Steni. Non una riga, non un misero speech ai Tg per la diva radiotelevisiva degli anni Cinquanta e Sessanta di tante scenette, parodie, imitazioni, scioglilingua in coppia con Elio Pandolfi: altro fenomeno, purtroppo quasi del tutto dimenticato da questa televisione dalla memoria a corrente alternata (da La Città Quotidiano Teramo del 2/2/2016, articolo di Mariano Sabatini).

L’idea che mi sono fatto è che la Rai non se l’è dimenticata Antonella Steni; in Rai per me non c’è più nessuno che sa chi è stata Antonella Steni per lo spettacolo italiano (cinema e teatro) e per la Rai (radio e tv).

Caro Paolo Limiti, forse esagero. Forse in Rai ancora c’è qualcuno che sa chi è stata Antonella Steni solo che non conta niente. Se contasse qualcosa avrebbe preso il primo neo assunto di una qualsiasi delle redazioni spettacolo della Rai dicendogli di fare una ricerca facile facile, senza dover compilare i moduli di richiesta a Rai Teche, ma semplicemente digitando “Antonella Steni” su “Google”. Quel giovane neo assunto avrebbe scoperto un mondo e probabilmente si sarebbe appassionato alla notizia della scomparsa di quella attrice che finora per lui era una sconosciuta. Me lo immagino quel giovane giornalista della redazione spettacolo Rai guardarsi su Youtube il celebre sketch sugli antichi romani interpretato insieme al suo storico partner artistico Elio Pandolfi. Quel giovane redattore, certamente preparato e appassionato di buona tv, avrebbe potuto fare il confronto con la Rai di oggi che fa ridere gli italiani con gli sketch di Made in Sud. Guardando gli spot di Carosello avrebbe capito la popolarità che aveva. Avrebbe trovato un link sulla ricca filmografia dell’attrice Antonella Steni; avrebbe letto il suo nome nella pagina dedicata dal sito del Festival di Cannes al film Bisturi, la mafia bianca diretto da Luigi Zampa. Quel giovane redattore appassionato di spettacolo avrebbe saputo cogliere l’importanza della presenza di Antonella Steni nell’archivio fotografico della Getty Images che alla voce Best of Entertainment scrive in una didascalia

“Italian actors and dubbers Antonella Steni and Elio Pandolfi acting in the comedy Che brutta epoque! – Rome, 1974”.

Avrebbe persino trovato una curiosità: la vendita su e-bay di una cartolina autografata di quando era nel cast di Scanzonatissimo un programma Rai del 1966 firmato da un Autore con la A maiuscola, Dino Verde. Caro Paolo Limiti, si, avrebbe trovato anche un video su Youtube in cui Antonella Steni ospite di una tua trasmissione rende un omaggio ironico e di gran classe a Wanda Osiris. A quel giovane redattore dello spettacolo sarebbero bastati dieci minuti su Google per buttare giù un bel pezzo in ricordo di Antonella Steni. E qualora fosse stato un redattore scansafatiche avrebbe potuto limitarsi a consultare Wikipedia. Già, ma c’è ancora in Rai qualcuno che se muore un’attrice come Antonella Steni decide di farci un pezzo? A quanto pare no.

Advertisements
Contrassegnato da tag , ,

One thought on “Antonella Steni dimenticata dalla Rai: sarebbero bastati dieci minuti su Google per buttare giù un bel pezzo in ricordo dell’attrice

  1. Giggi Fazi ha detto:

    E’ vero: c’è chi l’avrebbe ricordata, e salutata con affetto. Se per esempio non fosse stato soppresso un programma di qualità come “Con parole mie”.
    http://archivio.agi.it/articolo/9fa77893e1000a6cd18756922513c706_20120621_radio1-con-parole-mie-ricorda-za-bum/?query=antonella_steni

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: