Netflix Italia, le prime impressioni di Caro Televip: bene le produzioni originali come Narcos ma l’offerta di titoli è decisamente insufficiente

Caro amministratore delegato di Netflix Reed Hastings, per chi come me non ha mai fatto l’abbonamento a Sky o a Mediaset Premium, l’avvento di Netflix in Italia era tanto desiderato quanto, probabilmente, sopravvalutato.

In più io faccio il blogger tv dal 2003 e so quanto può essere deludente un eccesso di aspettativa rispetto a una grande emittente di contenuti televisivi che si pone come obiettivo di interrompere la luna di miele tra Rai, Mediaset e Sky che in questi anni si sono fatte la guerra per modo di dire, stando bene attente a non esagerare nell’invadere il terreno commercialmente fertile l’una dell’altra.

Poi è arrivata la crisi, i soldi degli investitori pubblicitari sono vertiginosamente calati, gli abbonati pay non sono aumentati come avrebbero dovuto nelle troppo rosee previsioni e allora la qualità dei programmi tv gratuiti è drasticamente calata e si è appiattita come non avveniva dai tempi del lancio della tv commerciale in Italia. La tv pay è diventata sempre di più il terreno di scontro di una lotta (stavolta sembra sia vera) tra Sky e Mediaset nel momento in cui quest’ultima si è accaparrata i diritti di un triennio di Champion’s League, piatto ricchissimo che finora Sky aveva potuto sfoggiare come fiore all’occhiello per i suoi ricchi abbonati. La Rai, ad oggi fuori dal mercato dei contenuti a pagamento, sembra sia orientata ad entrarci con l’avvento del nuovo corso renziano con Monica Maggioni presidente e, soprattutto, con l’ex golden boy della tv giovane Antonio Campo Dall’Orto che ha messo la produzione di contenuti digitali a pagamento in cima alla lista delle priorità del suo programma di direttore generale. Come lo giri e lo rigiri il discorso sull’offerta Rai, Mediaset e Sky è sempre lo stesso: un’offerta vecchia con modalità vecchie. Da quando si è sparsa la voce (un paio d’anni) che la tua total web tv Netflix avrebbe avuto una versione italiana, sia Sky che Mediaset hanno tirato fuori le loro proposte più moderne di web tv: Sky On Line e Infinity. Vista la stima che ho nei confronti dei due editori non ho pensato nemmeno per un momento di attivare un servizio di streaming con loro ed ho aspettato l’arrivo di Netflix in Italia. Ho fatto bene? E’ presto per dirlo. Intanto proprio mentre nasceva Netflix Italia io mi trasferivo nella mia nuova casa e il mese di lancio gratuito è stato una vera manna nella provvisorietà abitativa in cui ho vissuto gli ultimi tre mesi. Ho visto tutta la prima serie di Narcos in tre giorni, da promettente aspirante binge watcher, su un netbook con collegamento internet tramite pennetta! Mi è piaciuta anche se dal sesto episodio in poi ho faticato un po’ ad accettare la ripetitività di molte situazioni e l’allungamento forzato della trama per arrivare a farci 10 episodi.
Comunque ho trovato Narcos un prodotto ottimo che da solo mi ha convinto a rinnovare l’abbonamento a Netflix per il mio primo mese di abbonato ad una tv a pagamento (in questo contesto non considero gli anni e anni di sofferto pagamento del canone Rai). A rafforzare la convinzione di abbonarmi è arrivata poi la scoperta che, se io sono un aspirante binge watcher, mia madre (74 anni, nauseata dalla programmazione della tv generalista gratuita) è già una binge watcher seriale, visto che in tre giorni si è divorata 22 puntate di Reign, la serie su Maria Stuarda. Le ho attivato un profilo e ormai è una Netflixer certificata. Si sta lamentando che non avete in programmazione Reign 2 che ho scoperto essere trasmessa in chiaro da Rai 4 e così le ho registrato le altre 22 puntate con vcast.it, cosa che la terrà per qualche giorno lontana da Netflix.
Caro amministratore delegato di Netflix Reed Hastings, io invece dopo Narcos, ho iniziato il mio primo mese a pagamento seguendo Jessica Jones la serie Marvel sull’investigatrice dai super poteri che combatte contro il terribile Kilgrave uno spietato e potentissimo plagiatore di menti. A differenza di Narcos ho cominciato a faticare già al quarto episodio ma credo che con l’aiuto del super potere di avervi versato i miei primi 7,99 euro ce la farò ad arrivare al tredicesimo episodio di questa prima (ed unica per il momento) stagione. Per il resto ho “spizzicato” un po’ tutta l’offerta (senza affezionarmi ad una serie in particolare) e rivisto la terza stagione di Sherlock che non avevo potuto seguire  come merita quando è stata trasmessa in chiaro su Italia 1 ( a causa degli orari di messa in onda, dei troppi spot pubblicitari e della terribile interruzione con il TgCom Mediaset).
Una cosa è certa: al momento Netflix Italia ha una quantità di titoli che non è nemmeno lontanamente paragonabile a Sky o Mediaset. Le serie originali Netflix come Narcos e Jessica Jones (e altre) sono un’ottima proposta esclusiva ma non sono sufficienti a sostenere il resto della limitatissima offerta di titoli. Caro amministratore delegato di Netflix Reed Hastings, la grande attesa per il vostro sbarco in Italia io l’ho legittimata con il primo abbonamento. Quanto tempo ho deciso di darvi prima di fare il fatidico click su “disdici abbonamento”? Altri due, al massimo tre mesi. Se per  l’inizio della primavera 2016 Netflix Italia non mi offrirà una adeguata scelta in termini qualitativi e quantitativi tornerò ad essere un puro e semplice telespettatore free, aspettando l’arrivo di Amazon Tv.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , , , , , ,

4 thoughts on “Netflix Italia, le prime impressioni di Caro Televip: bene le produzioni originali come Narcos ma l’offerta di titoli è decisamente insufficiente

  1. AleRandy ha detto:

    Perché ti devi lamentare? Quando è passato solo un mese dall’uscita. Mica poteva uscire subito avendo un catalogo come quello americano con migliaia di titoli, anche perché in America c’è da anni, qui appena un mese…diamogli tempo!

    • akio ha detto:

      Intanto gli sto dando 7,99 euro al mese che è un ottimo prezzo. Poi se ha letto bene il post non ho detto che mi abbonero’ a Sky e Mediaset che al momento hanno cataloghi molto superiori. Netflix mi piace e l’ho scritto ma devo anche dire quello che da blogger tv osservo. Grazie per il tuo commento.

  2. 65luna ha detto:

    Grazie per le info! 65Luna

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: