Domitilla Savignoni: la anchor of Tg5 che mi ha dato dell’idiota perché ho definito illuminante un articolo che lei non condivide

Caro vice presidente Mediaset Pier Silvio Berlusconi, anche i giornalisti Mediaset si esibiscono su twitter per esprimere le loro opinioni personali.

Sono 12 anni che ho un blog sulla tv e non mi ero mai accorto della esistenza giornalistica di Domitilla Savignoni che su twitter esprime le sue opinioni personali specificando però nella sua bio che è

“Giornalista, #anchor of #Tg5 Channel5 morning #news”.

Ho avuto il dispiacere di essere oggetto di una sua opinione personale solo perché ho twittato, definendolo illuminante, questo articolo di Giovanni Florio intitolato “Francesca Barra: chi è la nuova prezzemolina tivù” (su lettera43.it del 2/2/15).

La anchor of  Tg5 morning news Domitilla Savignoni è scesa in campo per difendere onore e professionalità della sua collega e mi ha così risposto:

“@carotelevip illuminante per idioti. Gli piacerebbe a Florio avere un cv come @francescabarra che paga il prezzo di essere bella e donna”.

Caro vice presidente Mediaset Pier Silvio Berlusconi, volevo dirti che non sono un idiota. Sui motivi per cui ho definito illuminante quell’articolo potrei scrivere decine di post ma mi sembra molto più utile far presente a te e a tutti gli azionisti Mediaset che una vostra giornalista quando esprime le sue opinioni a titolo personale su twitter è meno elegante di quando compare in video con il vostro marchio aziendale. In questa occasione, Domitilla Savignone ha mostrato uno stile twitter tipo quello di Paola Saluzzi che ha dato del “pezzo di imbecille” a Fernando Alonso. Certo io sono solo un piccolo blogger tv e il fatto che una giornalista Mediaset sul suo profilo twitter privato dia dell’idiota a me non danneggia in alcun modo  l’immagine di una grande azienda dell’informazione come Mediaset. Quindi non ti chiederò di sospenderla. Quel tweet dà solo l’idea del linguaggio che la anchor of  Tg5 morning news Domitilla Savignoni è in grado di usare quando scrive su twitter.

Caro vice presidente Mediaset Pier Silvio Berlusconi, la anchor of Tg5 morning news Domitilla Savignoni ha un curriculum di tutto rispetto ma la sua popolarità televisiva non è da prime time così, probabilmente, si immedesima molto in Francesca Barra, anche lei con un curriculum di tutto rispetto, ma che in pochi mesi ha ottenuto più visibilità televisiva di quanta non ne abbia ottenuta la Savignoni in tutta la sua carriera. La anchor of Tg5 morning news Domitilla Savignoni lavora al Tg5 dal 1994 ma io non me ne sono accorto. Forse perché da allora ancora non è giunta alla conduzione del Tg5 delle ore 20. Ha fatto tanti servizi e reportage importanti, soprattutto di esteri, ma probabilmente buca molto poco il video se uno che guarda tanta tv come me da tanti anni ha capito chi è solo dopo aver visto la foto del profilo twitter. A proposito di bucare il video, ho trovato illuminante la risposta che la anchor of Tg5 morning news Domitilla Savignoni ha dato a questa domanda di Gigi Marzullo quando è stata sua ospite a Sottovoce (come evidenzia sul suo sito):

“una conduttrice di un telegiornale come lei deve essere solo e soltanto brava, deve saper raccontare ciò che accade nel mondo o deve essere anche affascinante, bella, con tanto carisma?”.

Risposta della anchor of Tg5 morning news Domitilla Savignoni:

“Beh deve saper raccontare, sicuramente. Deve quello che chiamano bucare lo schermo, nel senso, essere empatica con le persone che guardano, cercare di arrivare, di non essere fredda e distaccata e di imporre magari il verbo come se venisse da chissà dove. Cercare di parlare un linguaggio semplice. Poi indubbiamente se ha un bell’aspetto, non è che bisogna essere bellissime, basta essere piacevoli secondo me. Ci sono persone che non sono belle ma hanno un modo di porre le notizie che è piacevole che entra nelle case in modo familiare che è accattivante, quindi non è necessario avere un’estetica, dei canoni di bellezza perfetti”.

Caro vice presidente Mediaset Pier Silvio Berlusconi, ha ragione la anchor of Tg5 morning news Domitilla Savignoni non basta avere un’estetica per avere empatia con il pubblico. Lei stessa ne è una dimostrazione; con me, dal 1994, non ha stabilito alcuna empatia. Quella sua partecipazione a Sottovoce di Gigi Marzullo è illuminate anche per capire come mai oltre alla sua anonima presenza in video non è riuscita a stabilire una empatia con me. Alla domanda di Gigi Marzullo

“Un giornalista può avere una tessera di partito, secondo lei?”,

la anchor of Tg5 morning news Domitilla Savignoni ha risposto

“Perché no? Secondo me assolutamente si” (qui al minuto 10).

Caro vice presidente Mediaset Pier Silvio Berlusconi, te lo confermo: io non sono un idiota e non ci può essere empatia tra me e la anchor of Tg5 morning news Domitilla Savignoni.

Annunci

2 thoughts on “Domitilla Savignoni: la anchor of Tg5 che mi ha dato dell’idiota perché ho definito illuminante un articolo che lei non condivide

  1. Sergio Calamandrei 1 luglio 2015 / 12:12

    Non è proprio il caso di fare incavolare un blogger cortese ma mordace come il caro Akio.
    Anche io avevo trovato illuminante scoprire che una giornalista abbia un’agenzia di management che ne cura l’immagine. Forse sono un idiota.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...