Gazebo non è un programma cult e nemmeno da prima serata

Caro direttore di Rai 3 Andrea Vianello, nascondere in terza serata il programma Gazebo ha consentito ai suoi pochi fan di continuare a spacciarlo sui social come un programma cult. Invece è un programmino fatto in economia di contenuti.

image

Diego Bianchi che come Zoro duettava con l’altra sua anima comunista, ha preso il posto di Parla con me di Serena Dandini ufficialmente perché il programma del divano rosso costava troppo.

Per l’autore del programma Andrea Salerno quella trattativa fu una farsa. Se lo è stata non ha impedito poi a lui e al produttore Fandango di continuare ad occupare quello spazio con Gazebo. Mi ha scritto Salerno “Ma forse anche perché a fare i programmi non siamo proprio scarsi?”. E qui cade l’autore. Gazebo è un programma scarso. Di contenuti, di idee, di ascolti. Diego Bianchi continua a fare il moviolista dei filmini che gira sul tema della settimana. Il problema è che gli è capitata solo una volta la fortuna di riprendere un dirigente di polizia che chiedeva agli agenti di caricare un corteo sindacale con Landini in prima fila a lamentarsene. Per il resto i filmini di Bianchi sono più monotoni dei filmini delle vacanze del vicino di casa. Il fatto che lui abbia la presunzione di analizzarli alla moviola li rende anche irritanti. Gazebo non ha idee. La top ten dei tweet, lo “spiegone” politico di Marco Damiano (inflazionatissimo opinionista di talk show), il parere ed i sondaggi banali del tassista renziano, tale Mirko Missouri 4, che a torto si sente un personaggio televisivo affermato. Al suo stesso livello ci sono le vignette di quello che Zoro chiama “il genio Makkox”. Nulla di quello che scrive e dice può essere meno geniale. Una accozzaglia di vecchi luoghi comuni e stereotipi di un’unica matrice culturale, quella che intinge la penna nell’ideologia con una superficialità disarmante e con il solo obiettivo di fare la facile battuta sperando che qualcuno la consideri satira.
Ultimo ma non ultimo lo spazio musicale, l’unica cosa che ogni tanto si salva ma che troppo spesso è troppo lungo. Caro direttore di Rai 3 Andrea Vianello, scarsi, anzi scarsissimi, sono anche gli ascolti in prima serata di Gazebo. Il calo di ascolti c’è stato anche nella collocazione in terza serata e tu come premio hai pensato bene di promuovere il programma in prima serata al venerdì. Risultato: 2.5/3.3% di share. Hashtag #GazeboNonèCultèFlop

Annunci

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...