Daria Bignardi guarda poco la tv. Guarda solo XFactor e i programmi di Sky e se Sky la chiamasse, non direbbe di no. Ma guarda un po’.

Cara Daria Bignardi, nel tour per la promozione del tuo nuovo romanzo L’amore che ti meriti (Mondadori editore), sei stata ospite di Mariano Sabatini nella trasmissione Techetechemé su RTR99 Radio Ti Ricordi (in onda il lunedì alle 14.15). Hai anche risposto a domande sulla tv, a cominciare dal ricordo della prima edizione del Grande Fratello da te condotta e di cui rivendichi l’originalità e l’importanza nella storia della televisione:

“Ho sempre fatto una televisione che cercava di essere un po’ contemporanea. Tempi moderni, ma anche Le Invasioni in qualche modo ho sempre avuto il pallino, ho cercato, poi non è detto che ci sia riuscita, di svecchiare i linguaggi, cosa che il Grande Fratello ha sicuramente fatto. E’ stato un nuovo genere che ha dato uno scossone alla televisione, quella pettinata, quella ingessata. Avrei forse preferito anch’io guardarlo dal divano perché forse mi sarei divertita di più come tutti. Sai io non ho grandi doti di spettacolo, anzi proprio poche e quindi cercavo di metterci qualcosa di mio ma insomma non era esattamente il posto dove io ero proprio a mio agio. Dopodiché ti confesso che non l’ho più visto poi il Grande Fratello quindi non saprei veramente cosa dirti. Ho letto e ho sentito che nelle ultime edizioni è diventato un genere come tanti altri che comunque credo faccia sempre i suoi discreti ascolti. Però non credo che abbia più quella forza prorompente di novità di linguaggio contemporaneo di rottura”.

Cara Daria Bignardi, forse il Grande Fratello non avrà più la forza prorompente di un nuovo linguaggio ma ti posso garantire che la rottura di scatole la garantisce ancora. Sollecitata da Sabatini hai parlato anche del tuo “nuovo” editore Urbano Cairo. Tu che hai lavorato a La7 anche con altri editori, lo promuovi, anche se non a pieni voti:

“La caratteristica di Cairo è di essere molto vitale, molto appassionato a quello che fa, a buttarsi nelle cose. E poi di pagare gli sbagli che fa, perché poi come tutti ne fa. Però è abbastanza interessante questo suo essere appassionato. Mi viene da dire, meglio un editore così che la multinazionale gelida che un giorno ti taglia 500 posti di lavoro e tu non sai neanche con chi pigliartela”.

Cara Daria Bignardi, hai provato a lasciare La7 per fare l’esperienza poco fortunata de L’era glaciale su Rai 2 e alla domanda di Mariano Sabatini “In Rai non ti sei trovata tanto bene”, hai risposto:

“Sai io ho iniziato in Rai, trovandomi benissimo perché le primissime cose io le ho fatte prima come redattore a Rai 3 con Gad Lerner e poi in video con Bagnasco, ti ricorderai (Sabatini: “Punto e a capo”) esatto. Quello fu il mio primo programma come inviata ed era una Rai meravigliosa, non per fare i nostalgici ma era una Rai di Milano che lavorava molto bene. Quindi ne ho un bellissimo ricordo. Poi ho fatto un passaggio velocissimo ma secondo me io ho beccato la Rai peggiore che esisteva. Era una Rai 2 di quando, non mi ricordo, cinque anni fa? Ed era in un momento di passaggio anche un momento  politicamente un po’ buio per cui, credo di essere capitata un po’ male, via”.

Cara Daria Bignardi, in quella avventura ci credevi tanto al punto che rinunciasti ad una proposta di Sky, correva l’anno 2009: “Ho avuto una proposta da Sky, ma Raidue mi inseguiva da tempo” (dal Corriere della Sera del 20 marzo 2009 in questo articolo di Renato Franco). Oggi però non diresti di no ad una chiamata di Sky. Con il suo stile garbato ma ficcante, Mariano Sabatini ti ha chiesto: “Se ti consentissero di fare un programma mensile, andresti a Sky?” e tu hai spalancato il portone:

“Ma anche per un programma quotidiano! A parte gli scherzi, lo so che suona snob, mi dispiace, ma per una questione di tempo guardo pochissima televisione e uno dei pochi programmi che guardo è XFactor, e sono dei programmi su Sky”.

Sabatini ha insistito: “Ma ti hanno cercato?” e tu il portone lo hai tenuto  spalancato:

“Sai che queste sono cose che non si dicono!”.

Cara Daria Bignardi, tu vai in radio a dire che Sky è bella, che guardi solo XFactor e i programmi di Sky, che faresti un programma quotidiano su Sky, e poi non si può dire se ti hanno contattata? Boh e pure mah.

Cara Daria Bignardi, dal 14 gennaio 2015 tornerai con Le Invasioni Barbariche su La7 e sono certo che ospiterai per l’ennesima volta Matteo Renzi. Tu hai una specie di record di interviste con Renzi visto che lo ospiti alle Invasioni regolarmente dal 2010. Le tue tante interviste hanno segnato le tappe fondamentali della sua ascesa anche quando sembrava che stesse per diventare una discesa (la sconfitta alle primarie contro Bersani). Mi piacerebbe tanto sapere cosa pensi del Renzi che oggi è l’uomo solo al comando dell’Italia e va a farsi le auto-interviste ospite di tutti i tuoi colleghi, Barbara D’Urso compresa. C’è un altro passo dell’intervista che ti ha fatto Mariano Sabatini che mi ha molto colpito ed quello in cui dici che non ti riconosci nell’etichetta di snob. Cara Daria Bignardi, per una volta falla la conduttrice snob. No, non ti sto invitando ad andare a fare un programma su Sky ma a non invitare più Matteo Renzi. Sarebbe di uno snob, ma di uno snob, ammirevole.

aggiornamento del 3/12/14

Annunci

3 thoughts on “Daria Bignardi guarda poco la tv. Guarda solo XFactor e i programmi di Sky e se Sky la chiamasse, non direbbe di no. Ma guarda un po’.

  1. Flavia Tornari Zanette 18 novembre 2014 / 17:33

    Sono felice di poter leggere qui l’intervista che purtroppo non ho avuto modo di ascoltare. Mi sembra di poter concordare in tutto e per tutto con il giudizio di Elda!

  2. Elda Lanza 18 novembre 2014 / 16:24

    Al solito mi piace. Un punto di vista sempre originale, mai ossequioso. Nel rispetto delle risposte e anche di chi (Mariano Sabatini) le ha provocate – altro buono! La Bignardi ne esce, come le conviene e si merita, molto bene. Bravi tutti.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...