La nuova Sportitalia: Caro Michele Criscitiello, lo sai che Antonio Conte si è dimesso da allenatore della Juventus?

Caro Michele Criscitiello, che Sportitalia avrebbe avuto delle difficoltà a confermarsi sui livelli della passata stagione era facile prevederlo. Che avete perso lo sprint, la brillantezza, i collaboratori e i mezzi tecnici delle passate stagioni è confermato dal ricorso ad espedienti televisivi da serie Zeta.


Ieri però si è aggiunto un elemento definitivo al quadro clinico piatto della nuova Sportitalia: tu (e Alfredo Pedullà) vi siete trovati davanti alle dimissioni di Antonio Conte da allenatore della Juventus, senza aver detto nulla di questa “possibilità” ai vostri telespettatori da quando sono iniziate le trasmissioni della nuova Sportitalia.  

Alle ore 19.30 di ieri ti sei precipitato nello studio di Aspettando Calciomercato per commentare la breaking news “Antonio Conte si è dimesso” e l’espressione sul tuo volto era quella di colui che ha perso l’occasione professionale della vita per dare in esclusiva ed in anteprima una notizia bomba per il mondo di cui si vanta di essere uno dei maghi, ovvero, quello delle notizie di calciomercato. Hai cominciato a farfugliare una ricostruzione “dell’accaduto” dicendo che già alle 17.40 si era sparsa la voce ma che non l’avevi raccontata al tuo pubblico per rispetto della dirigenza juventina e, dando atto ai tuoi colleghi di corriere.it di aver dato per primi la notizia, ti sei seduto, inerme, sulla tua poltrona di direttore della rete che si vanta di sapere tutti i retroscena del calciomercato cercando, attraverso l’iPhone non più così magico, di salvarti dall’imbarazzo di essere arrivato secondo sulla notizia di calciomercato più importante dell’estate 2014. A rendere il tuo volto ancora più smarrito ha contribuito la conduttrice di turno di Aspettando Calciomercato che ha scelto un taglio decisamente molto particolare per commentare la notizia: Antonio Conte è di Lecce, quindi ha reagito di impulso ad una riunione con i dirigenti della Juve con cui era in disaccordo riguardo alle strategie di calciomercato. Tu hai faticato non poco a non farle ripetere per tre volte questo concetto e la sua insistenza ti ha ulteriormente infastidito aumentando l’indecisione dei tuoi commenti. Caro Michele Criscitiello, quando hai cominciato a realizzare che ormai la notizia l’avevi bucata clamorosamente, hai provato a dare un nuovo indirizzo alla discussione cominciando a parlare del “dopo Conte alla Juve” e puntando su Luciano Spalletti come favorito. Nel frattempo però la strategia comunicativa della Juventus ti spiazzava definitivamente twittando il video con l’intervista ufficiale fatta dalla Juve ad Antonio Conte per commentare le dimissioni. Il fatto che il video fosse pronto e ben confezionato è la prova che la notizia era molto più che nell’aria; era già stata registrata in video e tu non ne sapevi nulla! Dopo quei tre minuti non avevi altra scelta. Piuttosto che parlare delle illazioni sul possibile nuovo allenatore, hai scelto di tornare a parlare dell’addio di Conte definendolo il peggior modo di lasciare la Juventus, visto che la nuova stagione è iniziata e la squadra ha già fatto due giorni di ritiro precampionato. Poi hai cominciato a dire “adesso il Napoli e la Roma ci devono far divertire con il mercat perché la Juve ha dato loro un vantaggio incredibile!”. Caro Michele Criscitiello, ieri ti ho visto scivolare dagli specchi su cui tentavi inutilmente di arrampicarti per salvare la tua immagine di grande esperto che non ha dato per primo la notizia bomba di calciomercato dell’estate 2014. Ti ho visto perdere la tua ostentata sicurezza di uomo-faro di Sportitalia, la rete che fino all’anno scorso si poteva vantare di essere la tv regina del calciomercato. Ti ho visto qualche ora dopo, condurre la rubrica “Lo sai che?” dove di solito fai il super saputello. Ieri invece in te l’unica certezza era di non avere più in tasca tutte le certezze che pensavi di avere sul calciomercato. Caro Michele Criscitiello, e non ti consolerà il fatto che, da ieri, mi stai un po’ più simpatico, come tutti quelli che escono piangendo dal campo dopo aver perso una partita importante.

Annunci

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...