Marco Mazzocchi, la toccatina a Paolo Bonolis e quel microfono del servizio pubblico Rai che non si prende troppo sul serio

Cara presidente della Rai Anna Maria Tarantola, la testata Rai Sport continua a raccontare la Coppa del Mondo Fifa Brasile 2014 come può e non è un granché. Il problema è che anche quel poco di buono che fa viene oscurato dalla voglia incontenibile di protagonismo di molti suoi giornalisti che nei casi più eclatanti finiscono per diventare dei siparietti televisivi ridicoli come nel caso di Marco Mazzocchi che chiede a Paolo Bonolis di farsi dare una toccatina al sedere come portafortuna per la nazionale di calcio italiana.

Durante il programma Notti Mondiali di mercoledì scorso, Paolo Bonolis era ospite di Eugenio De Paoli nello studio Rai di Rio de Janeiro e al termine del suo intervento è stato messo in mezzo da Marco Mazzocchi in collegamento da Casa Italia.

Il cronista Marco Mazzocchi ha un vasto bagaglio culturale televisivo e si è ricordato di quella volta che, alla celebrazione dei 10 anni di Affari Tuoi, Paolo Bonolis ha invitato Antonella Clerici a toccargli il sedere come portafortuna per trovare il pacco più ricco da devolvere in beneficenza. Il giornalista di Rai Sport Marco Mazzocchi ha pensato bene di rispolverare quel suo ricordo televisivo chiedendo a Bonolis di farsi toccare “il popò” dal giornalista Eugenio De Paoli. Il video di questo gran pezzo di televisione Rai sta avendo un meritatissimo successo in rete. Ecco i dialoghi che ne ho estratto: 

Marco Mazzocchi (sbracciandosi): Eugeniooo! Iacopoooo! Non fare andare Paolo via senza una toccatina, però.

Iacopo Volpi: come? Una toccatina…

Paolo Bonolis: in che senso?

Marco Mazzocchi: Dai, Paolooo! Dai…

Paolo Bonolis: Che cose volgari e che vuol dire…

Iacopo Volpi: vabbè, niente Paolo scusalo

Marco Mazzocchi: Una toccatina al popò che porta bene, dai…

Paolo Bonolis: Mazzocchi sei un pervertito

Marco Mazzocchi: Dai, Paolo…

Eugenio De Paoli: Io chiuderei qua ragazzi perché c’ho

Paolo Bonolis: Guarda non mi posso alzare perché non so cosa mi hanno attaccato, credo sia un catetere ma… se vuoi fai questa cosa… ti… fallo per Mazzocchi

Eugenio De Paoli: No, io non lo posso fare, non me la sento

Paolo Bonolis: Ma dimmelo a me!

Marco Mazzocchi: Vai Eugenio! Vai Eugenio!

Eugenio De Paoli: Io c’ ho una reputazione che mi son costruito. Non lo posso fare Marco, mi dispiace, neanche per la Nazionale lo posso fare

Iacopo Volpi: linea a Roma! Linea a Roma!

Paolo Bonolis: Niente, io più che rimaner prono

Marco Mazzocchi (allargando le braccia): ma pensa te.

Cara presidente della Rai Anna Maria Tarantola, oggi Marco Mazzocchi si lamenta del risalto dato a questo siparietto che evidentemente lui reputa brillante e divertente. Mazzocchi è così e non lo è da oggi, e alla Rai piace così, a vedere la “popò” di carriera che ha fatto. Il suo motto su twitter è coerente con il suo modo di fare televisione: “Chi si prende troppo sul serio è un imbecille”. Per quanto mi riguarda chi esagera con le spiritosaggini, avendo in mano il microfono di un servizio pubblico, non è un esempio di intelligenza superiore e non fa bene il suo lavoro.

Annunci

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...