Il fragilissimo meccanismo perfetto di The Voice of Italy 2

Caro Federico Russo, tanto mi era piaciuto il primo live di The Voice of Italy 2 quanto mi ha fatto piangere il secondo Live. Non ho alcuna difficoltà ad evidenziare come solo una settimana fa esaltavo il format ed oggi mi ritrovo ad analizzare se questa discontinuità di giudizio dipende da me o da voi. Risposta: dipende da voi.


The Voice of Italy 2 per essere perfetto non deve sbagliare niente e se commette l’errore principale, ovvero sbagliare l’abbinamento canzoni-cantanti, allora il programma perde tutto il suo potenziale.

Il primo Live l’ho visto tutto di seguito fino all’una di notte. Il secondo Live l’ho abbandonato un’ora e mezza prima della fine ed ho resistito fino a quel punto solo per vedere se mi ero sbagliato anche sull’integrazione della star Suor Cristina con il gruppo. Si, anche in questo caso mi sono sbagliato. Suor Cristina fa una gara a parte, vola verso la vittoria perché sembra impossibile che gli altri concorrenti possano confrontarsi con il suo impatto televisivo oltre che con la sua bravura. Ai lettori di Caro Televip dico che una settimana fa evidentemente sono stato colpito da una botta di ingenuo ottimismo di cui mi sto pentendo. Solo  una eliminazione di Suor Cristina prima della finale di The Voice of Italy 2 mi farebbe tornare l’ottimismo e rivaluterebbe il mio post di una settimana fa. Come cantante per me Suor Cristina merita di andare in finale ma, la fastidiosa sensazione che ho è che venga televisivamente usata come il pacco da 500.000 euro di Affari Tuoi per incollare i telespettatori allo schermo. Questo, solo questo, mi fa dire che vorrei vederla eliminata già dalla prossima puntata. Non sono un “haters”, come J-Ax definisce i criticoni di Suor Cristina, ma credo che a questo punto The Voice of Italy debba dimostrare di essere un buon talent musicale indipendentemente da un così azzeccato colpo mediatico quale è stato quello di aver incluso nel cast Suor Cristina. Caro Federico Russo, mi sembri un ragazzo con i piedi per terra e quindi sai bene che il 14% di share che state facendo su Rai 2 è in grandissima parte dovuto all’effetto Suor Cristina. Tu mi dirai, ma è il pubblico del televoto che sta spingendo Suor Cristina in finale! Ok, allora Suor Cristina vincerà, ma The Voice of Italy 2 perderà tutto quello che di buono aveva fatto per consolidare il format. Il prossimo anno, per eguagliare l’effetto Suor Cristina, dovrete ingaggiare Conchita Wurst o Papa Francesco.

Annunci
Contrassegnato da tag , , ,

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: