Aspettando il royal baby, Rainews24 manda a Londra l’inviata Liana Mistretta in supporto del corrispondente Antonio Caprarica.

Cara direttore di RaiNews24 Monica Maggioni, come può una grande rete all-news non seguire in modo speciale la nascita del royal baby di William e Kate d’Inghilterra? E infatti tu hai mandato un rinforzo importante al corrispondente da Londra Antonio Caprarica: l’inviata Liana Mistretta. L’ex direttore del giornale radio non è che da solo può coprire tutti gli spunti e le sfumature che la notizia offre. Quindi hai mandato a Londra l’inviata Mistretta con il compito di realizzare dei servizi significativi che precedono l’editoriale di Antonio Caprarica in una rubrica speciale che avete ideato per l’occasione intitolandola “Cronache da Londra, aspettando il royal baby” (una rubrica con tanto di sigla con immagini suggestive della coppia reale accompagnate da una canzone di Paul McCartney).

Ecco l’inviata Liana Mistretta ad una sfilata della London Kids Fashion Week. Le immagini sono solo il pretesto per introdurre il cuore del servizio accompagnato da un testo giornalistico ricco e coinvolgente come le avvertenze scritte sul bugiardino di una supposta:
“La moda per bambini è un settore che sfida ogni crisi, anzi, è in continua crescita soprattutto con le recenti maternità di personaggi famosi. Siamo a Londra e, a proposito di personaggi famosi, moda e bebè, il pensiero va subito a Kate la duchessa di Cambridge che sta per dare alla luce un bambino o una bambina; il futuro erede al trono”.
Cara direttore di RaiNews24 Monica Maggioni, capisco perché si sia reso necessario inviare una inviata; come si fa a non dare al pubblico di RaiNews24 dei particolari così importanti a corollario di una notizia così importante. Come si fa a non ascoltare la negoziante di abiti e accessori che ci racconta quali sono gli oggetti più glamour del momento abbinati alla nascita del royal baby. Non si può, per Rainews24 non si può privare i telespettatori di Rainews24 di questi dettagli e Liana Mistretta fa con cura il lavoro per cui hai inviato un’inviata a Londra. La Mistretta avvalora il suo servizio con questa affermazione:
“Gli organizzatori della London Kids Fashion Week ci raccontano come il royal baby sia già un’icona di stile”.
Ecco la negoziante che ci mostra un abito da bambino, riproduzione esatta della divisa con cui William si è sposato. L’idea è quella di metterlo a disposizione dei genitori che vorranno addobbare in quel modo il proprio figlio nel giorno in cui nascerà l’erede al trono d’Inghilterra. Per i genitori che hanno la fortuna di avere una bambina, la negoziante intervistata dall’inviata Mistretta, propone una serie di abitini riproduzioni esatte degli abiti più famosi indossati da Kate (che l’inviata Mistretta è ben attenta a citare sempre come “duchessa di Cambridge”). Ci sono molti abiti a scacchi in vendita ma l’inviata Mistretta non può non notare che:
“Tanti scacchi ma anche tanto oro, perché è un mondo di re e regine a ispirare gli stilisti e una mamma reale deve avere anche accessori reali. Quindi la classica borsa con il necessario per cambiare il bambino, si trasforma in una borsa in vera pelle, molto alla moda, all’apparenza normale ma basta aprirla per scoprire le sorprese: comparto termico scalda biberon, materassino, insomma tutto quel che serve in versione glamour”. Cara direttore di RaiNews24 Monica Maggioni, ma la brava inviata non si vede solo da quello che invia, si vede anche da come partecipa al proprio servizio mettendoci la propria faccia, facendo da testimonial al contenuto che sta confezionando per il pubblico di una rete all-news della qualità di Rainews24. E’ il momento più significativo del servizio dell’inviata a Londra Liana Mistretta, quello in cui si parla dell’arredamento della cameretta del royal baby e di quanto questo potrà influenzare la vendita di camerette per bambini inglesi. L’inviata Liana Mistretta non ha dubbi: “Anche l’arredamento delle camerette per bambini viene influenzato dall’arrivo del royal baby e così, normali poltroncine, si trasformano in poltrone a dondolo”.
E come lo fa questo pezzo del suo pezzo giornalistico? Sedendosi sulla sedia a dondolo e guardando dritto in faccia i telespettatori della rete all-news della Rai Radio Televisione Italiana (boh e pure mah).
Cara direttore di RaiNews24 Monica Maggioni, brava, hai fatto bene a inviare l’inviata Liana Mastretta a Londra; Antonio Caprarica non ha più l’età per le sedie a dondolo.

Annunci

3 risposte a "Aspettando il royal baby, Rainews24 manda a Londra l’inviata Liana Mistretta in supporto del corrispondente Antonio Caprarica."

  1. blue 15 luglio 2013 / 13:54

    Ecco, mi aspettavo questo post.
    ….dopo aver visto più di due volte la stessa cosa mi son chiesta se avessi sintonizzato la tele sul canale giusto.
    ti dirò che senza nulla togliere alla professionalità di liana mistretta preferisco capranica…lui riesce ad avere quel quid in più che strappa sempre un sorriso al rigido protocollo inglese….

    buona settimana 🙂

  2. tecla 15 luglio 2013 / 08:48

    Non ho visto Liana Mistretta, ma ho intravisto Capranica e mi pare abbia detto le stesse cose 😉

    • akio 15 luglio 2013 / 09:04

      Infatti! Fanno in due il lavoro che potrebbe fare uno solo.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.