Barbara, Carmen, Enzo Paolo e Maria, la tv con il lieto fine e valori profondi

Cara Barbara d’Urso, dopo le elezioni l’Italia è ingovernabile ma non è certo colpa della tua intervista a Silvio Berlusconi. Tu, cosa potevi fare di più per il Paese? Tu già ti accolli il peso di allietare i pomeriggi del pubblico di Canale 5 e questo tuo contributo sociale e culturale non può essere sminuito considerandolo un semplice fenomeno di trash televisivo. Ieri hai riabilitato la domenica pomeriggio della televisione italiana mandando in scena il capitolo fondamentale della grande storia d’amore tra Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi: l’ingresso nella società dello spettacolo della loro bambina appena nata.

I due personaggi televisivi sono da mesi protagonisti in esclusiva delle tue trasmissioni e tu che sei la madrina mediatica della neonata Maria, hai sposato la causa di due genitori di 53 e 63 anni che riescono ad avere una figlia naturale dopo aver tentato di averla per tutta la loro vita di coppia. Sei orgogliosa di questa tua missione sociale e non smetti di ripeterlo al tuo pubblico. Il lieto fine di questa storia da te cavalcata, ha significati profondi che nella tv delle storie raccontate in esclusiva devono essere documentati minuto per minuto: dal primo bagnetto alla poppata notturna; dal regalo di Valeria Marini alla nonna che vede per la prima volta la bimba. E poi i siparietti casalinghi con Enzo Paolo Turchi messo in mezzo da Carmen Russo e le sue amiche sotto la tua attenta regia. Ecco, è giunto il momento di Maria, 19 giorni di vita, che entra nel mondo della tv in diretta ed in esclusiva dalla porta principale: lo studio di Domenica Live di Canale 5. E’ comprensibile che due genitori di una certa età vogliano farle bruciare le tappe per vederla sistemata quanto prima nello show business che tanto ha dato loro. Nell’augurare lunga vita mediatica a Maria, per il bene del tuo pubblico, sento di doverti ringraziare per aver contribuito a rendere ancor più nefasta la mia già ampiamente pessimistica previsione sulla stagione televisiva 2012/2013. Se Italia’s got talent e il Festival di Sanremo di Fabio Fazio e Luciana Littizzetto sono le due trasmissioni di maggior successo della stagione, allora i tuoi pomeriggi televisivi meritano di essere al terzo posto in questa bislacca classifica. C’è un’Italia che è seriamente preoccupata per il futuro di questo paese. C’è un’Italia che se ne frega allegramente del futuro di questo Paese. C’è un’Italia che si appassiona a Italia’s got talent, al Festival di Sanremo e ai pomeriggi di Canale 5 condotti da Barbara d’Urso. Dunque la notizia positiva dovrebbe essere questa: nonostante tutto, c’è ancora un’Italia.

Annunci

4 risposte a "Barbara, Carmen, Enzo Paolo e Maria, la tv con il lieto fine e valori profondi"

  1. Bricolage 4 marzo 2013 / 15:06

    19 giorni? minchia, li hanno pagati profumatamente!

    • akio 5 marzo 2013 / 11:33

      La grande tv in esclusiva ha i suoi costi….

      • Bricolage 5 marzo 2013 / 11:48

        povere vittime e poveri carnefici, che pochezza di spirito!

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.