E mo’ ci sarà Cattelan su Rai 2? La bassa asticella che gli chiedo di superare.

Tra le novità televisive preannunciate per la prossima stagione (dalla rubrica A lume di Candela di Giuseppe Candela su Dagospia del 9 giugno 2022), c’è il late show di Alessandro Cattelan su Rai 2 per 3 seconde serate (martedì, mercoledì e giovedì) a settimana, a partire da metà settembre. Qualcosa tipo “E mo’ c’è Cattelan su Rai 2”.
La misura e il genere di “E poi c’è Cattelan” è quello in cui finora il conduttore ha dato il meglio.


Dopo l’addio a Sky si è messo a fare il battitore libero: lo show deludente in prima serata su Rai 1 “Da Grande”, il docu-talk “Una semplice domanda” su Netflix (dopo il monologo della birra con cui ha chiuso polemicamente “Da Grande” ho scelto di non guardarlo) e poi la conduzione di Eurovision Song Contest in co-co-abitazione con Laura Pausini e Mika.


Se la anticipazione di Dagospia verrà confermata alla presentazione dei palinsesti, si potrà veramente parlare di novità? No, perché sia Cattelan che Rai 2 non possono permettersi di prendersi dei rischi e quindi andranno “sul sicuro” con un modello di show simile a quello già visto su Sky e che potrebbe garantire di puntare sul pubblico orfano di EPCC.
Il problema principale è che quello è un pubblico di nicchia. Basterà per garantire a chi ha un ruolo decisivo nella Rai di oggi, ovvero Rai Pubblicità, gli ascolti necessari a piazzarlo agli inserzionisti come grande “novità”? Anche le palle di cristallo in questo periodo sono in vacanza ma quelle di Rai 2, Rai Pubblicità e di Cattelan sono costrette a prevedere l’imprevedibile. Da troppo tempo è attesa l’esplosione sulle reti generaliste del “giovane”
Alessandro Cattelan.


Cosa mi piacerebbe che facesse Cattelan in questo “nuovo” programma su Rai 2?
Vorrei che mettesse in campo tutta la sua incontenibile voglia di mostrare quanto è “figa” la televisione che fa ma facendolo dire al telespettatore e non ad Alessandro Cattelan.


Vorrei che ogni sera mi sorprendesse. Vorrei che non ci fossero l’annuncio degli ospiti e le clip di anticipazione nei promo e sui social. Vorrei che ospiti e conduttori pensassero solo a divertire il pubblico per il puro piacere di farlo senza calcoli autopromozionali. Vorrei che ogni sera fosse diversa dall’altra, particolare, unica, irripetibile.
Vorrei che lo show riportasse la seconda serata di Rai 2 agli antichi fasti. Da troppo tempo è attesa la rinascita qualitativa degli show di Rai 2. La seconda serata è un patrimonio storico di Rai 2 che da troppo tempo non riesce a tornare ai fasti di “Quelli della notte” e di “Indietro tutta”, quando fremevo in attesa dell’inizio di ogni singola puntata. Ok, forse ho alzato un po’ troppo l’asticella.
Caro Alessandro Cattelan, però almeno ti chiedo di garantirmi uno show di livello superiore a “Bar Stella” di Stefano De Martino e a “Tonica” di Andrea Delogu.
Grazie.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.