A Verissimo 19 minuti di “Tina e Gemma di Uomini e Donne che litigano”: il punto di non ritorno di Silvia Toffanin verso la tv trash

Cara giornalista professionista Silvia Toffanin, nella puntata domenicale di ieri di Verissimo su Canale 5, hai ospitato Tina Cipollari e Gemma Galgani due delle protagoniste del cast di Uomini e Donne di Maria De Filippi.

Dopo i 6 giorni del teatrino politico-parlamentare che ha portato alla rielezione di Sergio Mattarella al Quirinale, il teatrino di Tina e Gemma è stata una boccata d’aria televisiva positiva. Che meraviglia vedere le due nemiche create da Maria De Filippi parlarsi una sull’altra dicendosi sempre le stesse cose in un crescendo di ridondanze lessicali elementari. È proprio vero che da vecchi si torna bambini. Pardon, non solo da vecchi.

Anche tu che sei una giovane giornalista professionista, non più di primissimo pelo, ieri sembravi una bambina. Le tue risatelle a commento delle battute delle due contendenti, sembravano quelle di una bambina davanti alle sue bamboline animate che le rispondono a comando.

Il tuo non è un giornalismo impegnato, le tue interviste sono una via di mezzo tra il festival dei buoni sentimenti e il mondo dei balocchi e, trovarti al cospetto della eterna diatriba tra due delle più urlanti protagoniste dell’universo televisivo firmato Mediaset, dimostra quanto sei aziendalista. Deve essere davvero difficile per te che sei sempre apparsa in tv così mite e sentimentale, dover assistere in un tuo programma a certe situazioni dai toni così poco ortodossi. O forse, con l’avanzare dell’età, stai acquisendo un nuovo senso di responsabilità verso Mediaset.

Tu che per tutta la tua carriera di giornalista televisiva sei stata lì a Verissimo a fare le interviste buone, piene di sentimenti, cullando i tuoi ospiti nella bambagia, mandi un segnale di scuderia inequivocabile: se l’Azienda me lo chiede, io sono pronta all’estremo sacrificio, ovvero, fare anche la tv trash. E per dimostrarlo concretamente quale migliore palestra che ritrovarsi a fare da arbitro di un match tra Tina e Gemma di Uomini e Donne?

Non è stata per te la prova del fuoco definitiva perché il copione delle due ospiti era davvero poverello e solo l’esperienza trash di Maria De Filippi sa valorizzare quel nulla. Ma tu come tutti dicono “sei una ragazza intelligente” e se hai fatto questo passo così importante vuol dire che senti di poter gestire anche situazioni televisive che fino ad oggi sembravano distanti anni luce dalle tue corde e dal tuo stile di conduzione.

Certo, ti è mancato il piglio risoluto di quella che ad un certo punto deve prendere le redini della discussione e tornare protagonista del programma. Sei stata come tuo solito generosa di sorrisi e complimenti adulatori tipo “siete le regine del pomeriggio televisivo”. Diciamo che nella lettura del manuale di conduzione trash ancora non sei arrivata al capitolo “trattare gli ospiti a pezze in faccia quando serve”.

Cara giornalista professionista Silvia Toffanin, certe cose in televisione non accadono per caso. Se hai cominciato a “sporcarti la conduzione pulita e buonista” con le sceneggiate tra Tina e Gemma allora vuol dire che sei pronta per seguire le orme di un altro giornalista professionista come Alfonso Signorini. Sì, per me a questo punto saresti disposta anche a condurre il Grande Fratello Vip. E, ne sono certo, in famiglia sarebbero orgogliosi di questa tua evoluzione professionale.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.