Arenà, Viva Mogol e La mia danza libera: tre perle del sabato sera di Rai 1

Caro direttore di Rai 1 Andrea Fabiano, da troppi anni Rai 1 non iniziava la stagione autunnale con tanta qualità negli show del sabato sera. L’autunno 2016 verrà ricordato per questa svolta, perché di svolta si tratta.

Per ben 4 prime serate del sabato, Rai 1 ha trasmesso uno dietro l’altro tre show di altissima qualità televisiva sotto tutti i punti di vista.

Se Arenà, il concerto/show di Renato Zero, poteva sembrare un evento unico (live tweeting), poi il sabato dopo ci siamo ritrovati con un programma evento come Viva Mogol (live tweeting della prima puntata) che con il passare dei minuti da evento si è trasformato nell’inizio di quella che spero sia la rinascita del grande show del sabato sera Rai. Unico neo di Viva Mogol è stato giocarsi tutto il meglio del repertorio Mogol/Battisti alla prima puntata e dedicare la seconda prevalentemente al resto della produzione di Mogol che, per quanto vasta e nazional-popolare, non ha lo stesso straordinario appeal emozionale. Ma questo non ha scalfito in alcun modo la qualità dell’impianto dello show che, nonostante il solito protagonismo di Massimo Giletti, è stato godibile dal primo all’ultimo minuto. Nel quarto sabato di inizio autunno hai piazzato La mia danza libera di Roberto Bolle. Uno show davvero unico. Un mix travolgente di quadri di danza classica e momenti pop che ne hanno fatto un show televisivo moderno. L’ho seguito dall’inizio alla fine (il live tweeting) senza avere mai l’impulso di cambiare canale per non perdere un secondo dei “duetti” di Roberto Bolle con gli ospiti: Francesco Pannofino, Luisa Ranieri, Virginia Raffaele, Carla Fracci, Lorenzo Jovanotti, Misty Copeland, Anna Tsygankova, Asaf Avidan, Paola Cortellesi, Micaela Ramazzotti, Stefano Bollani, Alicia Amatrain, Elio, Nicoletta Manni e Timofej Andrijashenko.
Caro direttore di Rai 1 Andrea Fabiano, che il pubblico televisivo rispondesse positivamente (3 milioni 907 mila pari a uno share del 17.71%) ad una proposta del genere nella prima serata del sabato, non era affatto scontato. Ma è successo che chi ha seguito Arenà e Viva Mogol si è fidato della tua proposta e non è fuggito al solo pensiero di un programma sulla danza. Come ti ho scritto su Twitter “Quando Rai 1 decide di fare Rai 1 non ce n’è per nessuno”. Ora però tremo al pensiero che da sabato prossimo la magia di queste quattro serate possa d’incanto svanire. Si perché le prossime 4 prime serate del sabato saranno occupate da un nuovo show intitolato Dieci cose in cui gli ospiti dovranno elencare le dieci cose più importanti della propria vita. L’idea così limitante di una vita è di Walter Veltroni quello che terminata la carriera politica avrebbe dovuto andare in Africa e invece inventa show tv da 1 milione di euro a puntata (così scrive Monica Setta su Tiscali Notizie).

Contrassegnato da tag , ,

One thought on “Arenà, Viva Mogol e La mia danza libera: tre perle del sabato sera di Rai 1

  1. Giuseppe C. Budetta scrive:

    Mogol lontano anni luce.
    Mogol, un mediocre paroliere degli anni Sessanta e primi Settanta, fin troppo osannato e retribuito. Residuali frammenti di un passato remoto, frutto del boom economico e conseguente alla Seconda Guerra mondiale. Pochi nostalgici inguaribili li rimpiangono entrambi: Mogol e quell’epoca leggera nella sua spensieratezza. AMEN.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: