Paola Saluzzi, il tweet contro Alonso e il ritorno in video dopo la sospensione da parte di Sky

Cara Paola Saluzzi, ieri sei tornata in video alla conduzione di SkyTg24 Pomeriggio dopo il caso del tweet che hai scritto contro Alonso e per il quale, anche se non ci sono stati comunicati ufficiali dell’editore, sei stata sospesa per una settimana.

Sono fra quelli che non ti hanno difeso e, come direbbe Totò, mi scompiscio dalle risate pensando alla delusione che con il tuo ritorno in video hai dato ai tanti tuoi difensori, scesi in campo contro un editore reo di aver “ingiustamente” sospeso una giornalista perché aveva espresso una opinione privata, in “privato” mondiale su twitter contro un altro personaggio pubblico.

Poverini, avevano puntato sulla cavalla sbagliata per cavalcare la loro sterile e provvisoria battaglia a sostegno di un principio contro quello che a loro dire sarebbe un grave precedente. La storia del giornalismo è piena di precedenti gravi in cui i giornalisti hanno subito le decisioni dei loro editori. La storia del giornalismo è piena di giornalisti che per difendere  i princìpi della loro nobile professione hanno intrapreso lotte, hanno lasciato le testate, hanno rotto contratti, pur di difendere la loro giusta causa. Non è il tuo caso. Ho scritto nel post con cui ho tracciato le basi per scompisciarmi dalle risate oggi pensando ai tuoi difensori:

“Cara Paola Saluzzi, do per scontato che la tua sospensione sia più che legittima e che l’editore l’abbia motivata per iscritto secondo la normativa vigente. Se la prossima settimana ti vedremo di nuovo in onda a SkyTg24 Pomeriggio vorrà dire che tu hai accettato la sospensione e non hai fatto causa a Sky per “ingiusta” sospensione. Cara Paola Saluzzi, se tornerai alla conduzione di Sky Tg 24 Pomeriggio e non farai causa a Sky, darai la prova provata che il tuo editore non ha guardato ai suoi interessi economici, non ha fatto una cosa illegale e non ha inteso limitare la tua libertà di stampa o di pensiero. Cara Paola Saluzzi, se ti vedrò tornare in video alla conduzione di SkyTg24 Pomeriggio vorrà dire che tu, al contrario di tutti i tuoi difensori, avrai valutato come utile e giusta la decisione del tuo editore con la consapevolezza che con il tuo esempio avrai dato anche un contribuito significativo alla soluzione del problema sociale dei personaggi pubblici che non sanno usare i social network” (da carotelevip.net del 17/4/15).

Cara Paola Saluzzi, ad oggi non hai fatto alcuna dichiarazione riguardo la sospensione ed io non posso che interpretare il tuo ritorno in video su SkyTg24 come una implicita, completa, condivisione di quella decisione. Per avere una tua dichiarazione probabilmente dovremo aspettare il telemercato estivo se è vero quello che scrivono Alberto Dandolo e Ivan Damiano Rota su Dagospia del 15/4/15

“La Milano che conta ancora ride per le voci sulla “punizione” che Murdoch avrebbe voluto infliggere a Paola Saluzzi, sospendendola per il suo tweet contro Fernando Alonso. Infatti si sussurra che la conduttrice abbia il contratto in scadenza. La sospensione, dunque, altro non sarebbe che un escamotage per accompagnare la Saluzzi all’uscita in modo soft. Poi dici che “lo Squalo” non è un tycoon dal cuore buono…”.

Cara Paola Saluzzi, mi scompiscio e mi riscompiscio dalle risate pensando ai tuoi difensori. Nella peggiore delle ipotesi tu rimarrai a Sky firmando un nuovo ricco contratto con l’editore che ti ha sospeso come se nulla fosse accaduto. Nella migliore delle ipotesi tu finirai il tuo contratto con Sky in tutta tranquillità e ti accaserai presso un altro editore con un ricco contratto giornalistico, senza aver combattuto alcuna battaglia personale riguardo la limitazione dei propri diritti di opinione privata espressi al di fuori delle proprie funzioni professionali. Ho fatto benissimo a non difenderti.

Advertisements
Contrassegnato da tag , , , ,

4 thoughts on “Paola Saluzzi, il tweet contro Alonso e il ritorno in video dopo la sospensione da parte di Sky

  1. PinKdaisY ha detto:

    Anche io, che non sono nessuno (tranne che per i miei amici e parenti 😉 ) presto attenzione a quel che scrivo sui social network… perché non dovrebbe farlo un personaggio pubblico?

  2. viga1976 ha detto:

    In un mondo di bambocci, andrebbe spiegato che sta storia della sacralità del pensiero libero, delle parole in libertà, di un egocentrismo vittimista, si frantuma contro l’unica cosa fondamentale: la responsabilità sociale e individuale
    Se io dovessi scrivere un post dando dell’imbecille a uno, ci sta che possa venir sospeso o che abbia reazioni,anche dure.
    Qui vogliono fare tutti quelli che se ne fregano, parlo come voglio, faccio come mi pare e poi zaaaaaac: mamma quelli mi sospendono.
    Non parlo della Saluzzi,che non ha detto – intelligentemente- nulla per difendersi (magari alonso è veramente così,boh) ma è un attacco ai perry mason delle cause perse. Non perché troppo idealiste,ma perché ridicole

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: