In Onda su La7: la coppia Alessandra Sardoni e Salvo Sottile funziona bene e molto del merito è di Salvo Sottile

Caro Salvo Sottile, non mi piaceva il tuo Quarto grado su Retequattro (non mi piace nemmeno adesso) e non mi piaceva il tuo stile di conduzione (non mi piace nemmeno quello di Gianluigi Nuzzi). Non mi è piaciuto Linea gialla, il tuo esordio flop su La7. Non mi è piaciuta la tua querela al tuo collega (e mio amico) Mariano Sabatini, per un articolo di critica alla tua conduzione di Quarto grado.

Ma essere prevenuto non fa parte del mio carattere e ti dico che invece mi sta piacendo la tua co-conduzione di In Onda su La 7.

Sei un altro Salvo Sottile, molto più vicino a quello degli esordi giornalistici come corrispondente da Palermo per il Tg5 e poi come  conduttore della prima edizione di SkyTg24, piuttosto che il Salvo Sottile accigliato dei delitti che tanto mi hanno fatto penare come telespettatore, con qualche divertentissima eccezione, come quando il cane molecolare del caso Gambirasio ha fatto la pipì nel tuo studio e per il quale ho proposto gli venisse assegnato il Telegatto. La coppia con Alessandra Sardoni a In Onda funziona bene. Vi dividete la conduzione con degli ottimi automatismi che danno l’idea di un affiatamento naturale tra di voi. La preparazione di Alessandra Sardoni sulla politica è nota e già ampiamente dimostrata sia sul campo come inviata che alla conduzione di Omnibus. Trovo ineccepibili le motivazioni con cui il mio amico Mariano Sabatini, in questo articolo su Tiscali Notizie, propone ad Andrea Vianello di scippare Alessandra Sardoni ad Urbano Cairo per darle la conduzione del Ballarò post-Floris (io invece sono per Luisella Costamagna, perché secondo me ha più fame e mozzica di più). Di In Onda mi stanno piacendo anche i servizi di Francesca Fagnani. In particolare ho apprezzato il servizio in cui ha intervistato i parenti di un boss mafioso che si sono dissociati da lui perché ora fa il collaboratore di giustizia e ho trovato esilarante il servizio sui politici entusiasti di inaugurare il parco divertimenti Cinecittà World a Roma ma che non volevano rispondere alle domande sull’immondizia nelle strade di Roma perché “oggi siamo qui per l’inaugurazione”. La Fagnani con due domande piazzate brillantemente, ha consentito prima al sindaco di Roma Ignazio Marino e poi al ministro della cultura Dario Franceschini (che le ha tolto il microfono per fare lo spiritoso) di rendersi ridicoli. Caro Salvo Sottile, ma chi mi sta piacendo di più in questa edizione dell’estate 2014 di In Onda, sei tu. In te non c’è alcuna smania di protagonismo da primadonna. Oltre ad essere in perfetta sintonia con la Sardoni, sei al servizio della trasmissione senza essere schiavo della scaletta e prendendo spunto con abilità giornalistica dalle risposte e dall’evoluzione della discussione per plasmare la trasmissione mentre la fate in diretta. Ho apprezzato molto come hai incalzato, con misura ma con determinazione, il sindaco Ignazio Marino dicendogli “ma tutti i mali di Roma sono riconducibili al passato? Tutti?”. Così come ho apprezzato, divertendomi anche un po’, il modo con cui hai incalzato la europarlamentare del PD Alessandra Moretti che si arrabattava per sgusciare dalla morsa delle tue domande mentre tu puntualmente le chiedevi conto della risposta che non ti aveva dato. Da quel confronto sei uscito perfino quasi simpatico facendomi twittare “Come far diventare simpatico Salvo Sottile? Basta metterlo nella stessa trasmissione con Alessandra Moretti del PD” (un tweet che hai messo nei tuoi preferiti). Caro Salvo Sottile, da telespettatore e da blogger sono ben lieto di registrare la qualità del tuo lavoro a In Onda con cui a mio avviso puoi iniziare un nuovo e interessante ciclo professionale. Se poi vuoi diventarmi definitivamente simpatico, allora ritira la querela verso il tuo collega (e mio amico) Mariano Sabatini per quel pezzo di critica ad uno stile di conduzione e ad un genere di trasmissione che spero facciano definitivamente parte del tuo passato televisivo.

Annunci

3 thoughts on “In Onda su La7: la coppia Alessandra Sardoni e Salvo Sottile funziona bene e molto del merito è di Salvo Sottile

  1. la zia cocca 18 luglio 2014 / 14:12

    io, con tutta la mia buona volontà non ti posso guardare.

  2. Elda Lanza 18 luglio 2014 / 11:59

    Non ho mai seguito Sottile perché trovo riptrovevoli trasmissioni come quella che lui conduceva su Madiaset. Ho storto il naso al suo arrivo a La7, contenta che quella trasmissione di esordio sia finita nel cestino. Ora seguo In Onda e mi piace, potrei firmare tutti i commenti, pertinentissimi del mio amico Akio. Un professionista al suo giusto posto, con i toni, domande e interventi perfetti. Veda, Sottile: quando i meriti ci sono siamo tutti pronti a riconoscerli. Ma quando tutti, tanti, soprattutto se competetnti, dicono di no, perche’ non ci riflette invece di querelare? Che e’ un gesto da deboli, lei che e’ siciliano come me lo sa. Soltanto i deboli sbandierano ragioni. Quelli bravi come lei, accettano e riprovano. Adesso, bravo. Bravo davvero – e con quella signora di fronte non e’ stato facile, quindi bravo due volte. Adesso m’aspetto da lei un gesto da uomo che ha vinto!

  3. Flavia Tornari Zanette 18 luglio 2014 / 11:36

    Sono sempre stata talmente prevenuta nei confronti di Salvo Sottile (per il genere di programmi da lui presentati finora, per lo stile della sua conduzione e anche – se non soprattutto – per l’assurda querela al mio carissimo amico Mariano), che non mi è venuto neppure in mente di seguire il suo-non solo suo “In onda”. Ma siccome apprezzo moltissimo quanto scrivi e mi trovo abitualmente in perfetta sintonia con i tuoi giudizi, ho deciso di rimediare: guarderò il programma in questione e poi potrò esprimermi in merito.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...