Rai Storia ripropone il documentario “Sandro Ciotti, un uomo solo al microfono”. Nessun erede all’orizzonte nella Rai Sport di oggi

Cara direttore di Rai Storia Silvia Calandrelli, non è la prima volta che trasmetti in replica il documentario su Sandro Ciotti intitolato Un uomo solo al microfono di  Alessandro Chiappetta, ma io stasera alle ore 21 lo rivedrò per l’ennesima volta con piacere e con lo spirito dell’abbonato Rai che vuole capire se sbaglia ad essere così severo con la Rai Sport che sta raccontando i mondiali di calcio 2014.

Su questo documentario ho già scritto un post da cui riprendo poche righe:

“Cara direttore di Rai Storia Silvia Calandrelli, il documentario su Sandro “the voice” Ciotti è bello perché non è solo l’omaggio ad una straordinaria carriera giornalistica ma è il racconto del giornalismo radio-televisivo della Rai dei cosiddetti “anni d’oro”. Un racconto, non trionfalistico e nemmeno nostalgico; semplicemente oggettivo e per questo efficacissimo”.

Nella Rai Sport vecchia e senza idee di oggi, Sandro Ciotti saprebbe essere modernissimo e creativo. La sobrietà con cui si congedò dal pubblico nel 1996 “Quella che ho faticosamente cercato di concludere è stata la mia ultima radiocronaca. Un grazie a tutti gli ascoltatori, mi mancheranno”, non appartiene più al bagaglio culturale dei giornalisti di Rai Sport. Dopo la vittoria dell’Italia per 2 a 1 sull’Inghilterra nella gara d’esordio di Brasile 2014, hanno più volte definito “eroi” i calciatori italiani solo perché hanno giocato una partita con le condizioni climatiche dell’Amazzonia. Tutti i giornalisti di Rai Sport hanno sposato in modo acritico le parole del C. T. Cesare Prandelli che ha definito “epica” quella partita e da quel momento hanno iniziato una celebrazione esagerata della squadra italiana per auto-legittimarsi e sperare di entusiasmare il pubblico televisivo per via indiretta, visto che con le loro trasmissioni è possibile solo addormentarsi. Sandro Ciotti che ha chiuso la sua carriera con all’attivo oltre 2.400 radiocronache di partite di calcio, 14 Olimpiadi, 15 Giri d’Italia e 9 Tour de France non avrebbe omesso di dire che nella prima mezz’ora di gioco l’Inghilterra avrebbe meritato di essere in vantaggio per 2 a 0. Cara direttore di Rai Storia Silvia Calandrelli, nel rivedere stasera il documentario Un uomo solo al microfono, non cercherò di immaginare con quanta pungente ironia e sagacia Sandro Ciotti avrebbe raccontato questo mondiale di calcio al posto dei suoi colleghi della Rai Sport di oggi che non saranno mai i suoi eredi. Guarderò il racconto della vita professionale di un giornalista che ha saputo raccontare lo sport con un microfono in mano e la propria professione nel cuore, nell’anima e nella testa.

Annunci
Contrassegnato da tag , , , ,

2 thoughts on “Rai Storia ripropone il documentario “Sandro Ciotti, un uomo solo al microfono”. Nessun erede all’orizzonte nella Rai Sport di oggi

  1. margaret collina ha detto:

    ciao Akio! ma sai che ieri mentre tutti guardavano la partita, io dalla zietta mi sono guardata “ai confini della realtà”? stupendo, meraviglioso!!!
    Ricordo qualche puntata vista da bambina, ma ora questa serie degli anni 60, in cui la fantascienza e l’horror sono inseriti nella vita quotidiana, senza bisogno di sangue e vampiri, mi è sembrata perfetta. Bianco e nero, fotografia geniale, finali stupefacenti.
    E’ come leggere un libro di Buzzati!!!

    http://www.rai3.rai.it/dl/PortaliRai/Programmi/PublishingBlock-7bfd0eb9-2be2-4648-a7e1-612fa1375059.html?ContentItem-0a0037a1-3223-4a0b-bd36-a45aa737791a

    • akio ha detto:

      carissima Margaret, siamo in perfetta sintonia! Ecco i miei due tweet dedicati al ritorno di Ai confini della realtà

      #aiconfinidellarealta #Cbs grandissima serie bianco e nero anni ’50 applauso a #Rai3 per il riciclo ardito alle 20.10

      #aiconfinidellarealta strepitosa serie anni ’50 su #Rai3 molto meglio di #chetempochefa

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: