Enrico Papi, eterno ragazzo del quiz con la faccia da schiaffi

Caro Enrico Papi, è probabile che alle quattro del pomeriggio il pubblico giovane di Italia 1, in attesa di vedere Smallville, segua Top One il quiz spericolato che conduci e firmi come autore. Un quizzetto, ma proprio etto, etto, che non si distingue per la profondità culturale delle domande anche perché punti tutto sulla location dove si svolge. E’ estate e così porti i concorrenti in un parco divertimenti, li piazzi sulle attrazioni più rotolanti e gli fai le domande a cui rispondono mentre urlano come tutti quelli che fanno un giro sulle montagne russe, su delle auto guidate da stuntman, sui gommoni che scendono le rapide e sulle torri verticali che sparano i concorrenti a 100 km all’ora in due secondi.

In queste condizioni anche le domande più banali diventano un optional perché, nella maggior parte dei casi, il concorrente spara una risposta a caso non avendo il tempo di pensare. Il bello del gioco dovrebbe pertanto essere il vedere le espressioni del volto dei concorrenti sollecitate dalle accelerazioni delle montagne russe mentre sbagliano le risposte a domande di questo genere:

chi canta Felicità?

In casa con le uova fai le… Ta-glia-..lle

Chi è il personaggio cinematografico secondo questi indizi: bicicletta, astronave, casa, telefono, dito…

Chi dorme su un letto di chiodi è un… fa-chi-..

Al momento di assegnare il premio finale (una crociera per due persone “sulla nave dei giovani”) la domanda si fa difficile: “Qual è la coppa che pesa di più tra Europa League, Coppa del Mondo e Champions League?” Il concorrente è uno studente di Scienze Motorie che ha appena sbagliato una risposta non abbinando il ginocchio alla tecnica di allenamento dello squat. Però è anche un allenatore di calcio giovanile e sarebbe felice di poter rispondere ad una domanda sul calcio. E, fatalità di tutte le fatalità da quizzetto estivo, il domandone finale è quello sul peso della coppa. Non proprio una domanda di tecnica o storia del calcio, più che altro una curiosità, ma più che sufficiente perché il ragazzo la possa sbagliare rispondendo “Champions League” (pesa 7 chili contro i 15 della Europa League e chiunque abbia visto in tv i festeggiamenti di una finale di Champions sa che la coppa con le grandi orecchie i calciatori la sollevano anche solo con un braccio e se la passano come fosse una piuma). Come nel caso della risposta precedente, che era comunque più tecnica, mi sento di poter scusare lo studente di scienze motorie, sempre per lo stesso motivo: in due secondi, scendendo da una torre a 100 km orari, non si può che sparare la prima cosa che ti capita. Caro Enrico Papi, dalla visione di Top One il telespettatore non esce con un rinnovato bagaglio di conoscenze quizzettare ma con una certezza. Passano gli anni ma Enrico Papi sembra sempre quel ragazzino che faceva il conduttore dispettoso di gossip e poi si è dato ai quiz. Quel ragazzo che aveva, ed ha, una faccia da schiaffi, con un sorriso tra il malandrino e il prendi per i fondelli professionista. In Top One ti si vede nei riquadri in studio con la cuffia e in un efficace inserimento grafico che ti catapulta virtualmente sui sedili delle montagne russe accanto ai concorrenti. Pochi istanti in cui la tua faccia da schiaffi spalanca il sorrisetto, fa una battutina “Sei fidanzata? Si? Sei convinta? E lui? E’ convinto?” e poi scompare lasciando i concorrenti al rotolante destino di rispondere a caso alle tue domande, mentre il telespettatore ti fa quello che, ne sono convinto, tu ritieni un complimento: “Passano gli anni ma Enrico Papi è sempre Enrico Papi”.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.