Mancano solo 8 giorni alle elezioni politiche 2013. Dai che è quasi finita questa campagna elettorale; forse.

Caro Enrico Mentana, siamo tutti stanchi, esausti, per gli effetti di questa inutile campagna elettorale per le elezioni politiche 2013. Mancano solo 8 giorni al voto ma sembra così lontano, irraggiungibile. Nulla più della puntata di ieri sera del tuo Bersaglio Mobile su La7 testimonia come voi che ce la dovete raccontare abbiate una voglia pari al minimo sindacale. La puntata s’intitolava “Il caso Grillo” ed avevi come ospiti Marco Travaglio, Oscar Giannino, Antonio Di Pietro e un giornalista de Il Messaggero (di cui mi è sfuggito sia il nome che il cognome e me ne scuso). A pochi giorni dal voto vi siete chiesti come fate da quattro mesi: “Quanto sono utili queste elezioni? Chi le vincerà avrà poi la forza (in numeri) necessaria per governare il Paese in un momento così difficile ed incerto?”.

La risposta è un NO gigantesco scritto sulla tua faccia e sulla faccia di tutti quelli che fanno informazione politica. Se le vostre facce non mentono, gli italiani voteranno in modo così frammentato che al confronto un puzzle da 30.000 pezzi sembrerà un passatempo divertente. Caro Enrico Mentana, fino a sabato la tv sarà tutta dedicata al Festival di Sanremo (in tempo di crisi gli italiani si divertono con pochissimo). Poi ci sarà il rush elettorale finale ma non i fuochi d’artificio che avrebbe fatto il confronto televisivo tra i candidati premier (o capi coalizione che dir si voglia). Tu farai delle interviste singole che non daranno grandi emozioni perché ogni candidato avrà il suo discorsetto pappardella da recitare qualsiasi domanda gli farai e nessuna promessa shock potrà renderle esaltanti. Non parliamo poi delle tribune elettorali istituzionali di Rai Parlamento che sono quanto di più lontano dalla realtà della comunicazione politica moderna possa esistere. Caro Enrico Mentana, se come sembra, il giorno dopo le elezioni dovrete ricominciare a parlare delle prossime elezioni, almeno tu fammi una cortesia: mettici un po’ più di entusiasmo. Fai finta che la politica italiana e i suoi rappresentanti siano i più bravi, intelligenti, onesti e simpatici del mondo. Saltella da un ospite all’altro con gioia e leggiadria. Torna ad essere il mitraglietta di un tempo e bombardaci con una serie di esplosive ed esaltanti notizie sulla politica capace di risolvere tutti i nostri problemi. Regalaci una botta di illusoria speranza verso il futuro politico dell’Italia. Si, lo so, così perderesti in credibilità, ma sarebbe molto più divertente vederti nei panni del giornalista illusionista piuttosto che nei panni del giornalista battutista, spento.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.