Piazzapulita anno secondo: Formigli e il super giovedì di La7 da agosto a luglio in staffetta con Santoro

Caro Corrado Formigli, giovedì prossimo 30 agosto, inizierà la seconda stagione di Piazzapulita su La7. Sarà una stagione lunghissima che ti vedrà in onda fino a luglio 2013, in alternanza con Servizio Pubblico di Michele Santoro. Per caro televip questa accoppiata è motivo di soddisfazione. Le mie critiche principali alla prima stagione di Piazzapulita sono state due: essere troppo simile ad un programma di Michele Santoro e aver scelto di andare in onda il giovedì sovrapponendoti a Servizio Pubblico di Michele Santoro (in certi casi con lo stesso argomento!). Dopo un anno mi prendo la soddisfazione di vedere che non sbagliavo. Oggi, in un articolo di Chiara Maffioletti sul Corriere della Sera, parli del tuo “anno a metà con Santoro” e sembri convinto che sarà una accoppiata vincente: “Dopo le 8 puntate arriverà Santoro fino a circa Natale. Da gennaio torneremo noi fino a marzo, poi Santoro e quindi di nuovo noi fino a luglio. Faremo 30 prime serate compresi 6 appuntamenti del primo spin-off di Piazzapulita: istant-movies su grandi fatti di attualità. Il dato vero è che il super giovedì di La7 durerà da agosto a luglio”. A quanto pare non era solo una mia fissazione quella di paragonare Piazzapulita ai programmi di Santoro (in coda riporto il mio post del 16 settembre 2011) perché a distanza di un anno ti ritrovi ancora a rispondere a questa osservazione: “Abbiamo un bagaglio comune, inutile negarlo. Ma un pochino, il linguaggio di Santoro ho contribuito a costruirlo anch’io”. Caro Corrado Formigli, nel corso della prima stagione tu e la redazione di Piazzapulita avete fatto molti sforzi per smarcarvi dal confronto con Santoro (anche grazie alle critiche ricevute) e sono certo che la seconda stagione sarà fondamentale nel difficile e lungo percorso per imporre lo “stile Piazzapulita”. Mi piace l’idea di incorporare la redazione nella scenografia. E’ un’idea vecchia che fa molto “studio aperto” (non come il telegiornale omonimo ma inteso come concetto telegiornalistico) e se saprai giocartela in abbinamento ai contributi dai social network e alla capacità della redazione di improvvisare potrebbe essere una “novità” interessante. Caro Corrado Formigli, come sempre ti seguirò con l’attenzione e il senso critico che un programma importante come il tuo merita e richiede. Sul sito ufficiale la tua redazione annuncia il vostro ritorno in modo battagliero: “Vogliamo sapere. Le imprese e i cittadini hanno bisogno di sapere a che punto è la lunghissima notte della crisi economica. Taranto vuole sapere qual è il suo futuro, fra morte e lavoro. Tutti vogliamo sapere se è vero che lo Stato ha trattato con la mafia. Mai come in questo momento c’è stata così tanta sete di verità nel Paese. Piazzapulita è tornata. Faremo ancora una volta del nostro meglio per capire e raccontarvi quello che succede. Perché vogliamo sapere”. Caro Corrado Formigli, e noi telespettatori vogliamo vedere come ci racconterete questo importante anno che tra l’altro è anche un anno elettorale. Buon lavoro a voi e buona visione a noi.

da carotelevip.splinder.com del 16 settembre 2011

Piazzapulita da settimana enigmistica: trova la differenza con Annozero.

Caro Corrado Formigli, nei giorni che hanno preceduto il tuo debutto alla conduzione di Piazzapulita, non si contano le tue dichiarazioni di stima e di riconoscenza verso il tuo maestro Michele Santoro. Lo hai lasciato proprio adesso che forse aveva più bisogno della sua squadra al gran completo per affrontare la sfida di ricominciare con una nuova trasmissione sulle emittenti locali e web. Tu però hai detto che quella offerta da La7 era un’occasione professionale alla quale non potevi rinunciare. Finite le polemiche riguardo ad un tuo presunto “tradimento” di Santoro sono iniziate quelle relative ad un tuo presunto “copia-copia” di Santoro. Le curiosità principali relative al tuo debutto su La7 sono diventate: quanto ci sarà di Annozero in Piazzapulita e quanto ci sarà della conduzione di Santoro nella conduzione di Formigli?. Al primo quesito la risposta è: c’è moltissimo di Annozero in Piazzapulta. Dal filmato pre-sigla all’impostazione dello studio (non saranno due schermi che scendono dal soffitto a renderla originale). Dal ricorso ai filmati con Beppe Grillo al collegamento in diretta con il gruppo di protesta del momento (ieri i no-tav). Dall’intervista faccia a faccia col personaggio scomodo (ieri il faccendiere Flavio Carboni) alla ricostruzione in audio delle intercettazioni telefoniche con il ricorso agli attori/speakers. Al secondo quesito la risposta è: c’è pochissimo della conduzione di Santoro nella conduzione di Formigli. Tu infatti sei meno incalzante nei confronti degli ospiti. Quando il leghista Castelli si mette a polemizzare con il pubblico in studio non lo fermi, lo lasci sfogare. Santoro gli avrebbe subito detto con decisione: “Lasci stare il pubblico, se la prenda con me…”. Tu preferisci inserirti nel discorso dell’ospite con una battuta al momento giusto. Hai detto che Piazzapulita sarà un programma generazionale e infatti a me sembri più Giovanni Floris che Santoro. L’unica assonanza con lo stile Santoro è quando nel gestire i collegamenti con gli inviati, togli loro la parola e interrompi “la piazzapulita” per riportare la discussione sulla strada della scaletta. Come dire, io non sono Santoro, sono Formigli, ma la trasmissione la gestisco io. Caro Corrado Formigli, per il momento i tanti telespettatori-Annozero-dipendenti troveranno in Piazzapulita un blando succedaneo. Hai un’intera stagione televisiva per fare del programma qualcosa di pienamente originale e per essere coerente con la tua dichiarazione: “Sarei un cretino integrale se pensassi di copiare Annozero” (da la Repubblica, 30/8/2011).

Annunci

2 risposte a "Piazzapulita anno secondo: Formigli e il super giovedì di La7 da agosto a luglio in staffetta con Santoro"

  1. tristantzara 24 agosto 2012 / 09:47

    Però ti dirò akio, invitare sempre e soltanto i soliti politici pronti per veloci risposte e giornalisti che per pigrizia intellettuale sanno meno di ciò che dovrebbero non mi attrae. Il web è pieno di persone mooolto più informate. Consiglio di mantenere più a lungo i tweet in sovraimpressione perchè essi troppo veloci come in altri programmi.

    • akio 24 agosto 2012 / 10:33

      ciao tris, sono stato molto critico con formigli anche sui politici che ha invitato (penso alla puntata con fini intervista brutta) e concorco sull’uso limitatissimo e spesso inutile dei tweet… la redazione in tal senso deve migliorare molto e rischiare di più nella selezione e nella proposizione in diretta delle tematiche che escono dalla rete. sulla qualità, la quantità e l’accessibilità dell’informazione sul web con me sfondi una porta aperta ed è uno deo motivi per cui c’è ancora caro televip che tra le altre cose vuole evidenziare i limiti in tal senso della tv “vecchia” ovvero fatta non rendendosi conto della realtà digitale. pensare di essere ancora vivi perchè si fanno picchi di 6 milioni di telespettatori davanti alla audience digitale significa accontentarsi dell’orticello e dovrebbero essere i pubblicitari i primi a rendersi conto di questo limite togliendo le loro risorse.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.