Le donne di XFactor 5

Caro Alessandro Cattelan, comincio ad apprezzare la tua conduzione di XFactor 5 un po’ meccanica (al punto che dopo la prima puntata ti avevo paragonato al Monti-robottino di Maurizio Crozza). Invece il tuo approccio impiegatizio è più che giustificato dall’atmosfera che caratterizza questa edizione di XFactor nella quale i personalismi sono stati messi in secondo piano rispetto ai concorrenti. Un scelta adeguata perché il cast dei cantanti è di alto livello e dare lo spazio alle interpretazioni è il modo migliore per valorizzare il programma. Continua a leggere

Arisa e Cattelan i punti deboli di XFactor 5

Cara Mara Maionchi, durante la prima puntata di XFactor 5 Live, Morgan e Simona Ventura ti hanno salutato in ricordo dei tuoi felici trascorsi di giudice della vecchia guardia del programma (è stato Morgan che, nel commentare l’esibizione di una cantante, ha imitato la tua voce e la Ventura si è subito accodata). E’ evidente che manchi ad entrambi. La tua presenza li spronava ad essere più incisivi e competitivi. Eravate un trio bene assortito. Le tue parolacce piazzate al momento opportuno davano la scossa necessaria anche a loro due che per starti dietro come personaggi davano il massimo delle loro potenzialità comunicative. Elio va per la sua strada: punzecchia ma non mordicchia. Arisa è una Arisa fuori dall’acqua. Balbetta poche parole; di solito aggettivi. Continua a leggere