The Movement, il documentario di Mtv in cui Miley Cyrus dice “se non sei primo, sei ultimo”.

Cara direttore di Mtv Italia Antonella Di Lazzaro, da quando trasmetti la versione italiana di 16 anni e incinta, evito accuratamente Mtv Italia e sbaglio. Sbaglio perché rischio di perdermi perle di conoscenza dello show business americano come Miley Cyrus: The Movement, Il documentario, che stai trasmettendo da inizio ottobre in varie fasce orarie, è realizzato dalla casa madre di Mtv e racconta la creazione dell’immagine della nuova Miley Cyrus alla disperata ricerca di liberarsi della Hannah Montana che è stata. Lei però questa sua fase artistica vuole che la si definisca “movimento” e non transizione. Alla base di tutto c’è l’uscita del suo album Bangerz sul quale il marketing sta ancorando la trasformazione radicale di immagine della popstar.

Continua a leggere

Pubblicità

Miley Cyrus ai VMA 2013: solo una performance scadente, non scandalosa. Ma Hannah Montana sopravviverà.

Cara programming director at Walt Disney Television Italia Elizabeth De Grassi, ho una nipote di 12 anni che è una vostra affezionata telespettatrice da molti anni. Ha una spiccata capacità di analisi critica nei confronti della tv che mi tranquillizza, nonostante segua la vostra programmazione. Ogni tanto vediamo insieme qualche puntata de I Maghi di Waverly e di Buona fortuna Charlie!. I “Maghi” non la fanno impazzire ma le piace Selena Gomez. E’ una simpatizzante non una fan e già un paio di anni fa, commentando la storia d’amore con Justin Bieber, diceva: “Lo deve lasciare, perché quello è solo un bambino viziato”.

Continua a leggere