Il caso Jova Beach Party estate 2022: anche usare parole come “eco-nazisti”, inquina.

Le polemiche sull’impatto ambientale del tour di concerti in spiaggia che Jovanotti ha tenuto nell’estate 2022 continueranno fino alla fine del mega evento musicale a tappe e, presumibilmente, anche dopo.

Il Jova Beach Party è uno dei casi mediatici di questa estate rovente, di cui ha sentito parlare anche chi non è un fan dell’artista. Ad ogni tappa del tour si apre una discussione su come l’organizzazione dell’evento ha lasciato la spiaggia al termine dello stesso e se per realizzarlo sono stati fatti danni ambientali. Mi è stato impossibile seguire le cronache su ogni polemica, denuncia, controllo delle autorità, proteste di associazioni e via dicendo.

Ho visto il video in cui Jovanotti, insieme all’organizzatore dei sui concerti ed eventi, affermava con certezza che il Jova Beach Party rispetta tutte le normative sul lavoro. Video resosi necessario dopo l’ennesima polemica scoppiata per una presunta irregolarità nel versamento dei contributi da parte di una ditta che fa gli allestimenti dei palchi e delle altre strutture provvisorie.

Continua a leggere

VH1 Storytellers con Jovanotti: il live tweeting di Caro Televip

Continua a leggere