Natascha Lusenti: semplicità, professionalità e concretezza In Onda

Cara Natascha Lusenti, in coppia con Filippo Facci sei la co-conduttrice della versione estiva di In Onda su La7. La prima impressione è molto positiva proprio per la tua presenza. Mi sei sempre piaciuta anche quando facevi i semplici lanci di Atlantide e poi ho seguito con piacere ed interesse le inchieste che hai realizzato per i programmi di Michele Santoro e la trasmissione Q.B. Quanto basta, il tuo viaggio alla scoperta della cucina nel mondo su Rai 5. Tu e Facci non sarete una coppia al fulmicotone; e meno male! La coppia Telese-Costamagna non merita repliche o emulazioni. Facci è un peperino e non le manda a dire ma nei panni del co-conduttore tv sembra orientato a controllare i suoi impulsi provocatori proponendoli con garbo e ironia. E’ un altro Facci rispetto a quello che in tv viene chiamato a fare l’opinionista. Però, mentre su di lui sono pronto a ricredermi in qualsiasi momento nel corso dell’estate, tu sono convinto che sarai sempre tu. Determinata, informata, preparata, né simpatica, né antipatica, presente ma non per presenziare, nessun timore di fare domande scomode (che con la tua erre moscia assumono un suono nobile). E poi non sei schiava del look. Ieri, con il tuo solito filo di trucco e i capelli raccolti mi hai dato l’impressione professionale che mi aspetto da te. E da te mi aspetto che resisterai alle sirene del look, qualora qualche dirigente di La7 ti mettesse a disposizione orde di truccatori, parrucchieri e stilisti incaricati di trasformarti per le esigenze del prime time. Non ti ci vedo ad indossare abiti stra-firmati con acconciature vaporose. Buon lavoro cara Natascha.