Rai 2 e la scelta di trasmettere il giulivo Detto fatto il giorno degli attacchi terroristici di Bruxelles

Cara direttore di Rai 2 Ilaria Dallatana, dirigere una rete Rai non è come cimentarsi in un tutorial tv per vedere se “io speriamo che me la cavo”. Dirigere una rete Rai non è come fare la produttrice rampante di un reality show per una società di produzione esterna.

Dirigere una rete Rai è affrontare con intelligenza e prontezza una situazione come quella che si è verificata oggi.

Questa mattina alle 8 ci sono stati due attentati terroristici che hanno colpito l’aeroporto internazionale e un treno della metropolitana di Bruxelles, la città simbolo dell’Europa. Al momento si contano 31 vittime. Dalle 8 in poi tutte le emittenti televisive si sono occupate di questa tragedia rivoluzionando i propri palinsesti. Anche tu avrai fatto una di quelle riunioni in cui si decide insieme alla testata giornalistica e al coordinamento editoriale della Rai, cosa mandare in onda, come e soprattutto perché. Una decisione giusta l’hai presa: Made in Sud, il programma comico che già fa piangere in una serata normale figuriamoci in una serata drammatica, è stato sostituito con un film. Non hai ritenuto invece opportuno trasmettere un paio di telefilm al posto del programma pomeridiano Detto Fatto condotto dalla giuliva Caterina Balivo. Il programma con l’accozzaglia di tutorial è registratissimo e quindi la Balivo ha sgambettato, sghignazzato, scherzato, urlato, chiamato applausi, sorriso a 300 denti, fatto le faccette e giocato, come è nella sua cifra stilistica di eterna aspirante Simona Ventura. Chi come me faceva zapping tra un canale e l’altro per seguire gli aggiornamenti sulla drammatica situazione a Bruxelles si è ritrovato davanti la giuliva Balivo che salutava Giò Giò e celebrava la grande notizia: una certa Silvia entra a far parte dell’accademia del programma. Ad aggravare quella che mi è sembrata una grande sciocchezza della seconda rete Rai ha contribuito la comunicazione social dell’account ufficiale della trasmissione che ha giustificato la messa in onda con  questo brutto tweet “Oggi tante notizie tristi ma #dettofattorai è registrato e quindi il sorriso non manca.…” a cui ha collegato il post Instagram con una bruttissima fotografia della giuliva Caterina Balivo con un mega uovo di Pasqua con la festante scritta Auguri. Cara direttore di Rai 2 Ilaria Dallatana, chissene importa se Detto Fatto è registrato. Cosa ti ha impedito di fermare la messa in onda a sei ore di distanza da quando la notizia di Bruxelles è emersa in tutta la sua drammaticità? Ti sei consultata con il nuovo super coordinatore editoriale di tutte le reti Rai Giancarlo Leone che ti ha dato l’ok da parte della Rai, ritenendo che fosse importante non far mancare la giuliva Balivo al pubblico di Rai 2? Cara direttore di Rai 2 Ilaria Dallatana, stonava proprio tanto lo stile giulivo di Caterina Balivo oggi pomeriggio in mezzo alla programmazione di tutte le altre emittenti televisive. Nessun sorriso registrato della Balivo può addolcire un pomeriggio come quello di oggi e un direttore di una rete Rai avrebbe potuto evitare di mandarlo in onda.

Annunci

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...