Franca Leosini intervista Rudy Guede a Storie Maledette Rai 3: i tweet di Caro Televip

Stasera #storiemaledette in prima serata @RaiTre la cronaca nera come dovrebbe essere fatta in tv: a processi chiusi. Bravo @andreavianel

il librone di Franca Leosini è una garanzia: la conoscenza della vecchia carta parla #storiemaledette

vediamo come Franca Laosini romperà l’incantesimo del racconto che sta facendo #storiemaledette per andare in pubblicità

#storiemaledette va in pubblicità sulla domanda di come Guede ha conosciuto Meredith. Potevano fare meglio andandoci dopo il criminologo.

La Leosini lo ha fa sfogare, lo fa parlare, ma tra un po’ inizia a leggere le carte del processo e lo fa a pezzi #storiemaledette

ahahah! Ecco che arrivano le carte del processo. Grande Franca! sei più prevedibile di Maria De Filippi #storiemaledette

Leosini “nell’inferno di quel sangue Rudy, lei, Meredith come se la ricorda?” e poi legge la dichiarazione rilasciata a processo. Perfetta.

Penso ai Sottile, ai Nuzzi, ai Vespa, alle Sciarelli che fanno decine di puntate dicendo sempre le stesse cose. La Leosini one shot e via.

#storiemaledette la scaletta della Leosini è più dettagliata di un verbale della scientifica.

brava @RaiTre pubblicità proprio il minimo indispensabile che altrimenti quando lo riprendo il filo di tutte le cose che dice la Leosini!

Franca Leosini e il dito birichino di Rudi Guede! Ed è subito storia della tv #storiemaledette

“Avrei voluto essere alloggiata in un lobo del suo cervello quando ha saputo dell’assoluzione di Sollecito e Knox”. Leosini nella leggenda.

sta per finire una grande prima serata di @RaiTre #storiemaledette senza effetti speciali conquista e convince con semplicità ed efficacia.

Advertisements
Contrassegnato da tag , ,

2 thoughts on “Franca Leosini intervista Rudy Guede a Storie Maledette Rai 3: i tweet di Caro Televip

  1. viga1976 ha detto:

    Questo mostra una cosa precisa: conta il come e non il cosa. Non è tanto la cronaca nera che dovrebbe esser rivista e corretta, ma quelli che di un evento tagico cercano il profitto che offre parlare alla pancia delle persone, al populismo forcaiolo e al garantismo un tanto al chilo.
    Codesto programma invece offre un vero servizio: rimanendo fermo alle carte, ai fatti processuali, ma nel frattempo ti mostra anche l’umanità dell’assassino. In questo caso Rudy è in galera per concorso in omicidio.
    La legge ha sempre ragione? Non tanto : è uguale per tutti, ma dove finisce la ragione delle regole e quelle invece contraddittorie e complesse degli eventi nella vita reale.
    In ogni caso, ottimo programma: essenziale, asciutto, eppure capace di esser profondo dando spazio alle parole di Rudy e di altri. Vedi che il nero ladro e spacciatore delle altre trasmissioni, diventa un uomo. Nel bene e nel male. E mi conferma i dubbi che ho su codesto caso giudiziario.

lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: